Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > Aberrazioni delle luci (starbursting)
Segna Forum Come Letti

   

Aberrazioni delle luci (starbursting)

Andreiz
 

Salve, e' da qualche tempo che di notte guardando tutte le fonti luminose vedo dei raggi diramarsi verso il basso fino ad arrrivarmi agli occhi. È' una cosa molto fastidiosa ed irritante e mi capita con luci di qualsiasi entità..anche guardando un film al computer in una stanza buia vedo un raggio di luce uscire dalla parte inferiore dello schermo..

Quello che vorrei chiedere ai dottori e' se si può valutare da cosa dipende questo fenomeno..mi hanno dato pareri discordanti alcuni affermando che dipenda dal film lacrimale altri dalla pressione sulla cornea (alzando le palpebre con le dita o spalancando gli occhi vedo le luci perfettamente senza problemi) altri ancora dal vitreo (soffro di CMV)..

Ora io vorrei sapere se si può fare qualcosa in merito, sostenere qualche esame specifico o seguire qualche terapia.

Visite oculistiche gia ne ho fatte ma nessuno devo dire la verità e' mai voluto andare veramente in fondo al problema.

Grazie per un eventuale risposta.

MIGLIOR COMMENTO
Montebianco
Hai mai fatto un esame con un topografo di ultima generazione per valutare le aberrazioni di ordine superiore? se no, fallo.
Leggi altri commenti
siravoduilio
 

CI MANDI UN'ECOGRAFIA VITREORETINICA

umby_2005
 

l'oct va bene lo stesso§?

Montebianco
 

oct per valutare lo starbursting? direi di no...cmq direi che il problema è nella cornea.. l'utente dice che alzando la palpebra sparisce il sintomo...quindi è la palpebra che in qualche misura influenza la cornea, modifica l'epitelio e determina l'aberrazione. Si dovrebbe indagare in questa direzione.

Andreiz
 

Montebianco devo prenotare una topografia corneale? O si stava riferendo a qualche altro esame?

Grazie per le risposte.

Montebianco
 

Si per prima cosa dovresti valutare se le aberrazioni di ordine superiore che ti affliggono sono a carico delka cornea o no. Una topografia corneale con aberrometria sarebbe utile. Ma non capisco perche' l'oculista non te lo abbia prescritto..chiedi a lui perche'.

stefy666
 

andreiz finalmente!!! Una persona che ha lo stesso disturbo mio!!!! Pensavo di star per diventare pazza. Come te da una ventina di giorni ho questa cosa delle luci; quando guardo lampade, lampadari, lampioni e i fari delle macchine ( non riesco piu a guidare di sera per questo) vedo questi raggi fastidiosissimi che mi arrivano agli occhi e come te, se alzo la palpebra non le vedo piu, e aumentano invece se sbatto gli occhi. Mi sono autoprescritta l'aberrometria perchè gli oculisti da cui sono andata non mi hanno detto nulla, solo che poi con questo esame non so da chi andare...Tutti gli oculisti sanno leggere questo esame? La topografia corneale è un esame diverso dallìaberrometria o è lo stesso??? Ho letto cmq che se il problema sono le aberrazioni superiori, non si toglie piu, ma si deve ricorrere ad occhiali speciali aberrometrici, appunto, che costano parecchio.Vi prego ditemi qualcosa di piu su questo disturbo, perchè gli oculisti non lo conoscono?
Il mio oculista mi guardava sbigottito come se arrivassi da marte....

Montebianco
 

Davvero strano che il tuo oculista non sappia cosa sia un topografo ed un aberrometro, i due lavorano assieme e sono strumenti necessari soprattutto prima di fare operazioni come lasik e cataratte. Trova uno studio oculistico che ne sia provvisto..ce ne sono tanti.

stefy666
 

Ho consultato ben due oculisti;il primo diceva che probabilmente era la miopia da correggere; ma la mia miopia ècmq lievissima ( -1 da una parte e -0,75 dall'altra)e anche cambiando occhiali il fenomeno non è passato anzi i raggi li vedo ancora meglio; il secondo mi ha solo consigliato di fare campo visivo ( nella norma) e fluorangiografia che devo ancora fare.Ma nessuno dei due che mi abbia parlato di aberrazioni e relativi esami per accertarle.Sono io che, girando come una disperata su internet sono arrivata alla diagnosi, e mi sono autoprescritta una aberrometria in un centro privato ( per fortuna costa poco). Ora ho trovato un oculista della mia zona, che sa cosa sono queste aberrazioni, è in grado di fare una topografia corneale., e fisserò una visita da lui.
Ma, Montebianco, nel caso che queste aberrazioni fossero confermate, sono risolvibili?
Grazie

Montebianco
 

Per quel che ne so io si potrebbero usare degli speciali occhiali, oppure sottoporsi ad un intervento di chirurgia refrattiva (da valutare, comunque la fattibilità)..con i suoi rischi di peggiorare la situazione. In questa seconda opzione dovresti rivolgerti ad un ECCELLENTE oculista di provata fama e capacità.

stefy666
 

si infatti.....le stesse cose che sapevo io.....
Ma ...le cause di questa cosa? Insomma,,iofino a venti giorni fa vedevo benissimo...cosa può essere successo?

Montebianco
 

Bella domanda...se non hai avuto traumi corneali non e' facile rispondere.
Prima pero' bisognerebbe capire se e' davvero la cornea..quindi aspettiamo che si giunga ad una diagnosi.

Un'amara osservazione generale: la medicina ufficiale raramente indaga le cause dei problemi. Si fanno diagnosi, si prescrivono anche terapie ( farmacologiche o chirurgiche) ma alla domanda del perche' ci si e' ammalati levrisposte sono spesso vaghe...e quasi sempre non chiare. In soccorso dei medici viene la predisposizione genetica..tirando fuori le castagne dal fuoco spesso e volentieri.

Eppure se si indagasse verso le cause credo che prevenzione e guarigione sarebbero molto piu' frequenti

stefy666
 

si montebianco concordo; io non ho avuto traumi, nessun intervento, nulla di nulla...l'unica cosa ho preso parecchi farmaci negli ultimi mesi come antiinfiammatori, antibiotici e cortisone...non so se questi c'entrano.
Cmq intanto faccio gli esami, poi la visita e vediamo la diagnosi; mi rompe che ho speso 70 euro prima e 130 euro poi per due oculisti che non mi hanno minimamente accennato al problema delle aberrazioni.
Vabbe ne spenderò altri...pur di trovare una soluzione.
Grazie a questo forum cmq e grazie a te montebianco che hai risposto. Davvero pensavo di essere matta ormai..
vi farò sapere-......

Montebianco
 

Prego, figurati.
Ps: limita i farmaci..se puoi. Ricirdati che e' stato dimostrato che nell'80% dei casi vengono prescritti inutilmente.
Ci sono antiinfiammatori naturali formidabili. Prima di arrivare ad usare il cortisone ci sono strade meno pericolose da provare. Entreremmo in un discorso complesso...che riguarderebbe anche l'alimentazione , ricordati che noi siamo quello che mangiamo. Ma andremmo fuori topic. Io ti do il la..tu se vuoi puoi proseguire la melodia.
Pero' non fare da te..un bravo naturopata va sempre consultato.
Ciao ed in bocca al lupo

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, cos'è la cataratta secondaria e perché insorge?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:28 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X