Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > ORTOCHERATOLOGIA: io ci provo!!!
Segna Forum Come Letti

   

Ortocheratologia

Vassili
 

Salve a tutti,

Desideravo avere qualche opinione riguardo la cosiddetta Ortocheratologia ovvero quella tecnica per la quale vengono portate delle lenti a contatto durante il sonno che provvedono a curvare impercettibilmente l'occhio, correggendo miopie fino ad un certo numero di diottrie. L'effetto sarebbe temporaneo (dura circa 24 ore) e quindi totalmente reversibile.

Considerato che sono intollerante alle lenti a contatto (per poca lacrimazione, quindi ad occhi chiusi, nel sonno, presumo cambierebbe tutto) e non mi azzarderei a fare l'intervento al laser (ho una miopia leggera), sono interessato a questa Ortochertologia.

C'e' da fidarsi? Perche' se ne parla cosi' poco in Italia? Controindicazioni nel lungo periodo?

PS: ho provato parecchie lenti a contatto senza successo (il fastidio c'è fin da subito, ma dopo due-tre ore devo toglierle o mettermi lacrime artificiali in continuazione), ma la speranza di trovarne un tipo adatto al mio occhio non e' mai svanita.. quindi se avete consigli anche per questo ve ne sarei molto grato.

Grazie mille anticipatamente,
ciao!

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Antonio Pascotto
Bene, Crifrasi,

Grazie per il contributo e per la descrizione dettagliata.

Tienici aggiornati e... in bocca al lupo!
__________________
Centro Oculistico Pascotto
Tel. 081 554 2792
Leggi altri commenti
lele1975
 

la pratica funziona,ma ce ne sarebbe da discutere un oretta perche',ovviamente,ha dei pro e dei contro,partendo dai limiti trattabili come diottrie,ad un'altro genere di considerazioni economiche,comunque ti garantisco che funge

se ne parla poco,certo,il perche' e' semplice

1-COSTI,sia per chi la vuole fare che per chi la fa
2-pro e contro
3-capacita' del contattologo
ecc ecc ecc

problemi di carattere patologico,pare,dopo uno studio su 50 casi alla banca della cornea di mestre ,non ce ne siano,sono state controllate le cornee anche al microscopio confocale...tutto ok,ma la pratica richiede euro,dedizione COMPLETA,diottrie comprese in un certo arco.....ecc ecc ecc

Dr. Antonio Pascotto
 

Aggiungerei che la tua scarsa lacrimazione "conta" anche nel sonno, e come...

Ciao!

Vassili
 

Grazie per i chiarimenti lele1975

Dr.Pascotto cio' che mi dici mi lascia un dubbio fondamentale sulla questione! Quando ho le lenti a contatto da un po', e mi da danno fastidio, provo grande sollievo a chiudere le palpebre. Ho l'impressione che piu' le tengo chiuse, piu' l'occhio si riposa. Per questo ho dedotto che a tenere sempre chiusi gli occhi, come durante il sonno, non dovrei avere problemi.

Se mi confermi che cosi' non puo' essere, devo scartare questo interessante metodo di correzione visiva...

Grazie, ciao

Dr. Antonio Pascotto
 

Hai ragione! Chiudendo le palpebre il tuo occhio non patisce l'esposizione della cornea, priva della protezione lacrimale, e tu ti senti molto meglio. La tua deduzione è legittima. Ma se l'occhio si secca molto durante la notte, la lente a contatto corre il rischio di "incollarsi" alla cornea e determinare delle gravi abrasioni. Questo è quanto deriva dalla mia conoscenza e dalla mia esperienza. Ora la decisione di provare l'ortocheratologia rimane, ovviamente, soltanto tua.

Ciao!

Vassili
 

Grazie, terrò seriamente da conto le tue indicazioni. Un ottico ha gli strumenti per stabilire se l'"incollamento" alla cornea possa accadermi?

Tornando a parlare di ortocheratologia in generale, aggiungo che non avevo notato il tuo intervento su questo argomento in un altro topic, dove parli di possibili "microtraumi a carico della stroma corneale". Dal momento che io al massimo posso prendere atto dell'approvazione data dalla FDA americana e sulle dichiarazioni (di parte) sull'efficacia del metodo, mi rimetto alle tue informazioni che avranno carattere decisamente più specialistico

Dunque, è possibile subire questi microtraumi?

Grazie di nuovo.
ciao!

Dr. Antonio Pascotto
 

Non sono aprioristicamente contrario all'ortocheratologia, però certamente la cornea subisce dei microtratumi, venendo forzata ad acquisire una conformazione innaturale. Mi si potrebbe dire che ciò avviene anche con il laser ad eccimeri, ma la differenza è che il laser si fa una volta sola, dà risultati permanenti, e si fa da oltre dieci anni. L'ortocheratologia mi sembra un tantino più empirica e meno valida a lungo termine, ma se l'ha approvata l'FDA...

In bocca al lupo,
AP

f79
 

vorrei consigliare a tutti i miopi l'ortocheratologia sono delle lenti che si mettono di notte e di giorno ci vedi benissimo...
provare per credere!
io le uso da quasi un annoe mi trovo beissimo e ho una miopia abb alta

belte
 

Avete mai sentito parlare di ortocheratologia?

Per è una validissssssssssima alternativa alla chirurgia refrattiva, infatti se non potrò fare l'operazione laser , userò sicuramente queste lenti "notturne".. mi sono già informato su tutto, c'è un ottico qua dove abito io (Rovigo) che le "vende".

Per chi non sapesse di cosa si tratta, praticamente sono delle lenti a contatto semi rigide che si indossano di notte e di giorno ci vedi perfettamente , formidabile, no?

Tuttavia ci sono parecchi controlli da fare....

Dr. Antonio Pascotto
 

Se ne è parlato spesso in altre discussioni del forum. Chi avesse voglia di ulteriori informazioni può cliccare su CERCA e scrivere la parola ORTOCHERATOLOGIA.

E' certamente un'alternativa. Al momento non pare, però, così entusiasmante.

Saluti!

roosters
 

Buongiorno Dr. Pascotto,
sono un ragazzo di 25 anni, miope con -1.50 per occhio, che da qualche tempo utilizzo le lenti a contatto correttive temporanee(ortocheratologia),utilizzandole di notte, sotto il controllo del Dott. Trevisol di Cassano Magnago (VA).
Vorrei un suo parere su questo metodo e se conosce il mio dottore.

Tutti gli interventi sono grati.

Ciao a tutti e grazie ancora!

lele1975
 

il dott.trevisol di cassano magnago e' un'ottico optometrista che si fa chiamare,INGIUSTAMENTE,dott in quanto ha preso la laurea in optomtria statunitense,che in USA si puo' fregiare del titolo di MD........ma l'ha presa in svizzara tramite l'universita' a distanza ......

insomma e' un mio collega,MOLTO BRAVO e CON MOLTO SUCCESSO,che pero' si fregia di un titolo che nulla ha a che fare con la sua professione.......certo non e' il solo,ci sono anche altre categorie,nel settore, che si fregiano senza averne diritto,almeno che non sia laureato in altra disciplina (psicologia,lettere,giurisprudenza ecc ecc)

DICHIARO anche che la cosa ,a mio avviso alquanto capziosa e squallida nonche' creata evidentemente per indurre fraintendimenti,e' usata anche dal TITOLARE di un NOTISSIMO centro oculistico della tua zona,che fa anche operazioni al laser ad eccimeri,da anni,nel quale il noto Dott. X che comanda la baracca altro non e' che un'ottico(mio collega ma neanche optometrista) semplicemnete laureato in giurisprudenza (senza nanceh mai aver passato gli esami d'avvocato credo) che sfruttando la cosa ed avendo a disposizione la cifra per creare questo centro di microchirurgia oculare con annesso negzozietto di ottica stile mercato dei salami(senza offesa per i salumieri)dispensa consigli sulle metodologie operatorie!!!!!!!!!!(che per fortuna fa fare ad altri compgani di merende laureati magari in estonia ..........con laurea in medicina e chirurgia riconosciuta in italy)


ma l'italia e' cosi',poi vengono fuori casini tra professionisti piu' seri che nulla hanno a che fare con questi dottori !!!!!


a parte la mia introduzione(li conosco bene entrambi quiandi la posso fare)

Il sig,Massimo Trevisol,optometrista in cassano magnago,e' uno che il suo mestiere lo sa fare e anche bene,per cui ti puoi fidare,in due gg non sarai piu' miope

L'altro personaggio invece credo non sia ancora in grado di valutare un test bicromatico.......ma va beh.....


Ribadisco il mio concetto......per me uno puo' fregiarsi anche del titolo di cavaliere della corona di re artu' o farsi chiamare ingegnere elettronico quando magari effettivamente lo e' ma si e' laureato del 1970 quando a malapena avevano inventato la luce al neon e non sa usare un PC.........ma il fatto di trovarso in un negozio di ottica e quindi nell'attiguo studio di optometria vestito di bianco facendosi chiamare dottore per laureato all'universita' dell'oregon in scienze visive (non credo esista enanche in italia una laurea del genere) senza magari essere mai andato neanche begli USA se non per le ferie.......beh,induce il cittadino normale apensare che il personaggio sia un medico oculista lauerato a milano in medicina e chirurgia !!!e la cosa non e' corretta secondo me......

roosters
 

Grazie della risposta!

...ma dell'ortocheratologia che ne pensate?

FrancescoVerga
 

Ciao!

Io porto le lenti ortocheratologiche da quest'estate e sono veramente contento. Ho già scritto un messaggio qui http://www.forumsalute.it/forum/topi...TOPIC_ID=33024

I costi variano da ottico ad ottico, devi sentire quello che hai in zona. Comunque meno di mille euro per il primo anno e circa 400 dal secondo. C'è un produttore di lenti che ha creato un progetto che mette insieme gli ottici (di cui fa parte l'ottico che le ha progettate per me).

Buona visione!

f79
 

ciao anche io porto le lenti notturne da un anno e mi trovo benissimo!
io le consiglio

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, quali sono le cose da sapere sull'intervento di cataratta?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 00:32 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X