Forum | ForumSalute.it

Forum | ForumSalute.it (https://www.forumsalute.it/community/)
-   Oculistica (https://www.forumsalute.it/community/forum_65_oculistica_1.html)
-   -   Chirurgia della cataratta (https://www.forumsalute.it/community/forum_65_oculistica/thrd_97232_chirurgia_della_cataratta_0.html)

Ortottista 13-02-2008 22:39 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Non l'hai detto tu Libellula d'urgenza l'ho specificato io per far capire alla nostra amica che non c'era fretta. Dalle tue parole forse lasciavi capire che c'era fretta ovviamente senza volere. Certo che non bisogna essere medici o aver fatto esami sulla cataratta per essere informati basta girare in rete per trovare tutte le info del caso, compreso che l'intervento viene eseguito quando la cataratta crea disturbi nella vita quotidiana. Volevo solo tranquillaze Aryan anche perche per esperienza personale so che non si opera subito. Ciao

aryan 14-02-2008 19:36 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da libellula9700

In ogni caso, sempre preferibile eseguire l'intervento quando la cataratta ancora nella fase iniziale, anche se non crea difficolt nello svolgere la vita quotidiana....

In questa espressione ho sentito sollecitudine..
Beh insomma non facciamo una diatriba su questo..

Vi dico una cosa a cui non crederete.
Avete letto " un altro giro di giostra" di Tiziano Terzani?
Ve lo caonsiglio caldamente per l'ampiezza di testimonianze vissute in prima persona..
In uno dei suoi viaggi alla ricerca delle varie metodiche alternative ha incontrato In India un doctor herbalist che guariva la cataratta in 2 o 3 giorni con degli speciali impacchi di oppio e miele.
Peccato che l'oppio non sia accessibile qui da noi..



Libellula. 14-02-2008 19:56 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Specifico meglio: da parte mia ho soltanto voluto spiegarti che l'intervento di cataratta viene preferibilmente eseguito nella fase iniziale della malattia. Se avessi voluto "sollecitarti" a fare l'intervento subito, non ti avrei consigliato dal primo momento di rivolgerti ad un bravo oculista (come ho gi detto). Io credo che ognuno sia responsabile per la propria salute. Che tu decida o meno di fare l'intervento, a me non cambia nulla.

aryan 15-02-2008 16:27 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 

Madonna libellula che tiritera ho cercato di deviare il discorso ma continui a menartela. Avevo messo anche :-) per stemperare .
L'ho detto sorridendo accidenti ma che tipo serioso che sei.
E continui a ripetere quello che hai gi detto come se gli altri fossero proprio orbi.
Basta ti prego, nessuno ti ha puntato contro il fucile , anzi ti ho ringraziato ogni volta .

Se poi vuoi ancora un'altra spiegazione anche della battuta
ti posso dire che avendomi l'ultimo oculista detto che era meglio aspettare, chiaro che se mi sento qualcun altro dire che deve esser fatto al manifestarsi del problema, ovvio che mi sento sollecitata rispetto allo stato in cui l'altro mi aveva messo.

Che poi uno mi dica vai da uno bravo---altrettanto ovvio che lo si dica anche perch per fare l'intervento ci vuole la richiesta dello specialista prima e del medico curante dopo.
In nessun caso avresti potuto dirmi---corri a fare l'intervento.

Detto quiesto spero non ci si debba tornare sopra in termini polemici.
Bisogna anche essere un po' fluidi e non sentirsi colpevolizzati per una minima cosa detta, ho semplicemente espresso una mia sensazione
del momento.. Tranquilla non sono caduta in crisi:-)
Passiamo oltre!

Ora mi verrebbe anche da dire -se stata diagnosticata e la prassi che si faccia subito l'intervento, non servirebbe nemmeno andare da uno bravo per avere l'ok. Ma non voglio innescare un altro seguito
sulla stessa lunghezza...


max 15-02-2008 21:21 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Dott.Pascotto,mi permetto di farla una domanda,ma vero che l'opacizzazione del cristallino potrebbe essere anche la conseguenza dell'uso del cortisone,compreso quello che si prescrive in collirio?.Grazie e saluti.Max

max 15-02-2008 22:33 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Giusto per partecipare alla polemica di sopra,ma sto'scherzando,chi decide se fare o no l'intervento il paziente,in base all'importanza dei suoi problemi visivi.Cristallino duro o non duro,il trituratore ad ultrasuoni lo sbriciola senza problemi,ma stiamo scherzando,con le moderne apparecchiature,fossero quelle del medio evo,allora potrei capirlo.
Non nemmeno valido il fatto che si puo'scegliere meglio il cristallino da introdurre,perch di solito s'introduce uno di tipo standard,con potenza superiore o inferiore alle diottrie che si hanno,decide anche un po' la dea bendata,nonostante l'esame della cornea,sempre se viene fatto.Poi non dimenticate,che c' il problema dell'astigmatismo,che se presente non viene corretto dalle normali lenti sferiche ,ma da lenti in fasi sperimentali,con tutta una serie di problemi.Poi c' il problema della cicatrice alla cornea che di per s comporta un certo grado di astigmatismo in chi non ce l'ha,mentre di solito aumenta in chi gi ce l'ha.Qui'serve la bravura del medico,che deve avere una mano fermissima,e quella del paziente che non deve muoversi minimamente,altrimenti si allarga la ferita,e si ricorre ai punti,con cicatrice maggiore e possibilit di inconvenienti maggiori,e maggiore astigmatismo.
E'vero che si chiede al paziente se preferisce vedere meglio da lontano o da vicino,ma non in tutti i casi cio' possibile.Inoltre da sapersi che esiste anche la cataratta secondaria,che colpisce un buon 30%dei pazienti,nel giro di pochi mesi o qualche anno questa si presenta,e v trattata col laser yag,la cui luce passa attraverso il cristallino artificiale,e diretta sulla capsula posteriore,lasciata in sito,la buca al centro,onde poter far passare la luce diretta alla retina.Qui',la mia domanda al dottor Pascotto di sopra,nel chiedere se il cortisone produce cataratta,perch se si'gli oculisti commettono un controsenso,nel dare cortisone a profusione dopo l'intervento anche per mesi,significa dare una mano a far risorgere la cataratta secondaria.Specialmente in quei pazienti che gi da subito,nel corso dell'intervento hanno diagnosi di sottocapsulare,come il mio caso,che ho fatto l'intervento da pochi giorni,lunedi 11 febbraio,e l'oculista mi st abbuffando di cortisone,al che mi venuto un dubbio,non che lo f per spillarmi altri soldi,perch la capsulotomia laser Yag,lo f lui in ambulatorio privato dietro pagamento.A pensar male,non giusto ma spesso ci si accecca.Comunque sempre una cosa artificiale che ti metti nell'occhio,che non detto che non possa dare intolleranza col tempo,il metacrilato o il silicone,anche se biocompatibili,non lo sono mai al 100%.Max

Ortottista 15-02-2008 22:57 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Si vero il cortisone pu provocare la cataratta...ma stai tranquillo non alle dosi prescritte dagli oculisti....non bastano qualche giorno di cortisone......ci vogliono anni di cortisone......! Ovvio che dipende da sogetto a sogetto ma ti assicuro che ci vuole tempo e dosi elevate. Non mi sembra questo il caso. Stai tranquillo.
Per la polemica spero finisca prima di iniziare. Piuttosto chiedo ad Aryan perch cercare una cura alternativa alla cataratta? Ti spaventa l'ntervento? Oggi l'intervento di cataratta un intervento di routine relaativemente semplice. Che dubbi hai? L'ho fatto anch'io l'intervento! :) Se ti va di parlarne, il forum serve anche a questo!
Ciao

aryan 16-02-2008 21:49 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da max

Giusto per partecipare alla polemica di sopra,ma sto'scherzando,chi decide se fare o no l'intervento il paziente,in base all'importanza dei suoi problemi visivi.Cristallino duro o non duro,il trituratore ad ultrasuoni lo sbriciola senza problemi,ma stiamo scherzando,con le moderne apparecchiature,fossero quelle del medio evo,allora potrei capirlo.
Allora pure tu saresti d'accordo nel farlo quando ci sono problemi visivi. Io non me ne accorgevo se non me lo diceva l'oculista.

Citazione:

Citazione: Non nemmeno valido il fatto che si puo'scegliere meglio il cristallino da introdurre,perch di solito s'introduce uno di tipo standard,con potenza superiore o inferiore alle diottrie che si hanno,decide anche un po' la dea bendata,nonostante l'esame della cornea,sempre se viene fatto.
superiore o inferiore-lo decidono loro dunque o lo prendono su a caso visto che parli di dea bendata?

Citazione:

Citazione: Poi non dimenticate,che c' il problema dell'astigmatismo,che se presente non viene corretto dalle normali lenti sferiche ,ma da lenti in fasi sperimentali,con tutta una serie di problemi.
Poi c' il problema della cicatrice alla cornea che di per s comporta un certo grado di astigmatismo in chi non ce l'ha,mentre di solito aumenta in chi gi ce l'ha.Qui'serve la bravura del medico,che deve avere una mano fermissima,e quella del paziente che non deve muoversi minimamente,altrimenti si allarga la ferita,e si ricorre ai punti,con cicatrice maggiore e possibilit di inconvenienti maggiori,e maggiore astigmatismo.
Io sono astigmatica. Allora qualche problema? Avevi iniziato facendola piu' facile.
Accidenti. Conviene allora fare l'intervento da uno bravo privato e ti spendi quel che spendi

Citazione:

Citazione: E'vero che si chiede al paziente se preferisce vedere meglio da lontano o da vicino,ma non in tutti i casi cio' possibile.
Quindi vedi che devi scegliere
Citazione:

Citazione:
Inoltre da sapersi che esiste anche la cataratta secondaria,che colpisce un buon 30%dei pazienti,nel giro di pochi mesi o qualche anno questa si presenta,e v trattata col laser yag,la cui luce passa attraverso il cristallino artificiale,e diretta sulla capsula posteriore,lasciata in sito,la buca al centro,onde poter far passare la luce diretta alla retina.Qui',la mia domanda al dottor Pascotto di sopra,nel chiedere se il cortisone produce cataratta,perch se si'gli oculisti commettono un controsenso,nel dare cortisone a profusione dopo l'intervento anche per mesi,significa dare una mano a far risorgere la cataratta secondaria.Specialmente in quei pazienti che gi da subito,nel corso dell'intervento hanno diagnosi di sottocapsulare,come il mio caso,che ho fatto l'intervento da pochi giorni,lunedi 11 febbraio,e l'oculista mi st abbuffando di cortisone,al che mi venuto un dubbio,non che lo f per spillarmi altri soldi,perch la capsulotomia laser Yag,lo f lui in ambulatorio privato dietro pagamento.A pensar male,non giusto ma spesso ci si accecca
.
E' di routine il cortisone? io non vorrei sta roba. Io uso solo medicine naturali di norma e non ditemi che uso esterno perch va dentro.

Pensate che in medicina ayurvedica in certi casi si somministra il rimedio proprio dagli occhi perch agisca in tutto il corpo in maniera piu' assimilabile
Citazione:

Citazione:
Comunque sempre una cosa artificiale che ti metti nell'occhio,che non detto che non possa dare intolleranza col tempo,il metacrilato o il silicone,anche se biocompatibili,non lo sono mai al 100%.Max
Motivo sufficiente per non amare questo intervento . Sempre intervento come ha detto l'oculista. E qui con Max vediamo che saltano fuori i rischi anche se dite che la cosa semplice e di routine.

Quindi Flavia c' gi la risposta alla tua domanda. Ma tu puoi dire la tua esperienza.

max 17-02-2008 15:04 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Il mio intervento stato piu'un avventura che una passeggiata in tutti i sensi,cosa che ci sono gli estremi per adire le vie legali,e non c' ombra di dubbio che il cristallino,nel mio caso,ma anche in quello di altre 15 persone, stato scelto a casaccio,la dea bendata.
Ma vediamo il mio caso.L'oculista che si interessato del mio intervento,ha svolto solo il compito,di prenotarmi per l'intervento,che poi mi stato fatto dal medico che ha resistito fino all'ora tardi,logico che si trattato di un loro collaboratore,il quale per fare il mio intervento stato costretto a posizionare il microscopio,in base alla sua statura.Il mio medico gi era andato via,un altro,il primario che doveva operarmi, si fermato a guardare per circa met o poco pi dell'intervento,ed il suo compito stato quello di azionare l'acqua per lubrificare,compito svolto in perfetto silenzio e con la neve in tasca,fremeva per andare via gi con indosso l'impermeabile,e si arrivato al momento che dovuto tornare indietro,per dare altra acqua,su richiesta esplicit ed in parte disperata del medico che mi stava operando.Poi,all'indomani, secondo il mio medico stato il primario ad operarmi,qui' mi sono urtato col mio medico,perch so'bene chi mi ha operato,in piena collaborazione con me.Cio' stato riferito anche al mio medico,via telefono,dal primario stesso,che ripeto mi ha operato solo sulla carta,mentre in realt mi ha operato il suo collaboratore.Ma la cosa non importante.Anche perch non detto che il primario sia pi bravo del suo collaboratore,spesso sono solamente pi raccomandati,ma questo un altro discorso.
Per quanto riguarda la sterilizzazione della sala operatoria in cui mi stato fatto l'intervento,meglio non aprire proprio la discussione,altrimenti vi si rizzerebbero i capelli in testa,stesso discorso vale,per la fase degli accertamenti pre-operatori,quelli importanti del tutto assenti,gli altri per me sono stati ?????specialmente in relazione al tracciato al cuore,quasi una comica.
Con quanto detto,al fine di rivolgervi a centri di oculistica seri e ben attrezzati,in Italia c' ne sono molti,e di evitare i raduni collettivi che organizzano i medici oculistici,appoggiandosi ora a questa ora a quella struttura privata,che chiamano cliniche convenzionate.Esaurisco qui'questo argomento,ed in seguito se il caso,vi parlo dei controsensi,in cui cadono,questi operatori,di cui ci si fida all'inizio,quando scelgono un cristallino di massa.ax

max 17-02-2008 15:27 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Per chi puo'fare confusione,ribadisco che l'intervento in se stesso, una stupidaggine,potrei farlo anche io che non sono medico,ma dovrei avere la mano ferma,perch si tratta di micro-chirurgia,su di un organo l'occhio,che ci rende abbastanza impressionabili.

Le opzioni importanti sono:

Chirurgo esperto,con mano ferma,che non sottovaluti l'intervento,perch di routine per Lui.

Massima sterilizzazione di tutto.

Qualit del cristallino da usare.

Calcolo della cornea in precedenza con esame apposto,altrimenti si rischia di andare molto fuori meta.

I colliri sono un vero problema,se leggete i loro foglietti illustrativi vi vengono molti dubbi in proposito,quindi ci si deve augurare un uso molto limitato,per cui serve un buon chirurgo,vedi sopra.Max

Dr. Antonio Pascotto 17-02-2008 20:25 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Il corretto allineamento la chiave per l'utilizzo delle IOL toriche nella chirurgia della cataratta

[img=right]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/2008217202336_Alcon_TIOL.jpg[/img=right]BARCELLONA (Spagna) In base a quanto detto dai chirurghi della Societ Europea di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva, le IOL toriche, con il giusto allineamento, sono in grado di fornire una sufficiente correzione dell'astigmatismo per consentire l'indipendenza dagli occhiali dopo la chirurgia della cataratta.

"Siamo stati molto lieti quando, nel 2006, ci sono state offerte le IOL toriche, perch abbiamo visto la possibilit di correggere l'astigmatismo dei nostri pazienti nello stesso momento in cui viene effettuata la chirurgia della cataratta", ha detto la dottoressa Margaret Kearns, che gestisce un'attivit privata a Sydney.

"Ora noi utilizziamo [tali lenti] in circa il 50% dei nostri interventi di cataratta, e ci ha consentito un vero e proprio cambiamento nella qualit dei risultati", ha continuato.

In 144 pazienti operati, si avuta una correzione dell'astigmatismo quasi completa in oltre l'80% dei casi.

Antonio Pascotto

Dr. Antonio Pascotto 17-02-2008 20:34 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da max

Dott.Pascotto,mi permetto di farla una domanda,ma vero che l'opacizzazione del cristallino potrebbe essere anche la conseguenza dell'uso del cortisone,compreso quello che si prescrive in collirio?.Grazie e saluti.Max
[img=right]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/2008217203337_img_catarct_PSC.jpg[/img=right]Caro Max,

Il cortisone per via generale, somministrato ad alte dosi e per lungo tempo (non il collirio, quindi), pu effettivamente portare ad un'opacizzazione del cristallino naturale. E' una forma di cataratta caratteristica che interessa la parte pi profonda del cristallino e che prende il nome di cataratta sottocapsulare posteriore.

Saluti!

max 20-02-2008 22:03 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da Pascotto

Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da max

Dott.Pascotto,mi permetto di farla una domanda,ma vero che l'opacizzazione del cristallino potrebbe essere anche la conseguenza dell'uso del cortisone,compreso quello che si prescrive in collirio?.Grazie e saluti.Max
[img=right]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/2008217203337_img_catarct_PSC.jpg[/img=right]Caro Max,

Il cortisone per via generale, somministrato ad alte dosi e per lungo tempo (non il collirio, quindi), pu effettivamente portare ad un'opacizzazione del cristallino naturale. E' una forma di cataratta caratteristica che interessa la parte pi profonda del cristallino e che prende il nome di cataratta sottocapsulare posteriore.

Saluti!
Egregio Dott.Pascotto,il problema che nel mio caso c' anche un po'di cataratta sottocapsulare posteriore,che stata un po'grattata durante l'intervento,ma penso inutilmente.Forse in futuro si dovr trattare con il laser Yag.A me non stato usato il cristallino di cui avete parlato,quello per annullare l'astigmatismo, stato usato un Amo modello AR40e di 23,5 D.,il cui risultato stato quello di diventare anche miope per 2 diottrie,oltre a due di astigmatismo a destra,poi c' cataratta abbastanza forte nell'altro occhio che vedo zero,per cui me la sto'vedendo nera,per vederci bene,anche a causa di un po'di mal di testa che mi venuto,nei vari tentativi di correggere il tutto,proprio stasera ho ordinato due paio di occhiali,ma nel mio caso ne ho bisogno almeno di tre,x lontano,x PC,x Leggere e scrivere.Prima ne usavo nessuno,grazie alla cataratta si era calmata la mia presbiopia,per la miopizzazione intervenuta,inoltre si era annullato anche il mio astigmatismo,insomma non si poteva correggere nulla,ed io andavo avanti,senza occhiali, fino a che stato possibile.Oggi che mi sono operato,sono risorti i problemi di prima(Astigmatismo) e con gli interessi(Miopia),a destra corregibile il tutto,mentre a sinistra si v un po'a casaccio.Ma vi chiedo,non che esiste un modo per correggere un occhio con cataratta,onde evitare che quello operato faccia tutto da solo?si sforzi e mi vengono le dolenzie di testa?
So'che ho bisogno di un altro medico per continuare il discorso,sia sul destro operato,che sul sinistro da operare,mi s che diverro'un suo cliente,se Lei vorr assumersi la grana di un cliente come me.Le dico subito che i miei occhi ,a parte le cataratta,erano sanissimo sotto tutti gli aspetti,inoltre di convalescenza non ho fatto nemmeno un giorno,nel senso,che gi dal giorno dopo,ho messo sotto fatica visiva al pc il mio occhio,correggendolo con moltissime lenti,e nonostante la pupilla dilatatissima che mi rimasta fino a ieri,infatti con il collirio per dilatare la pupilla mi ci hanno fatto il bagno.Certo che sarebbe stato bello eliminare l'astigmatismo,ma non me l'hanno proposto,anzi non mi hanno detto proprio nulla sull'intervento che dovevo fare.La saluto,e se mi puo'consigliare,metto in cantiere anche la possibilit di ritogliere il cristallino che mi hanno messo,se cio'potrebbe meglio risolvere i miei problemi,trascorro al pc non meno di 12/13 ore al giorno,per lavoro.Max

Dr. Antonio Pascotto 21-02-2008 06:37 AM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Citazione:

Citazione: Messaggio inserito da max



Egregio Dott.Pascotto,il problema che nel mio caso c' anche un po'di cataratta sottocapsulare posteriore,che stata un po'grattata durante l'intervento,ma penso inutilmente.Forse in futuro si dovr trattare con il laser Yag.A me non stato usato il cristallino di cui avete parlato,quello per annullare l'astigmatismo, stato usato un Amo modello AR40e di 23,5 D.,il cui risultato stato quello di diventare anche miope per 2 diottrie,oltre a due di astigmatismo a destra,poi c' cataratta abbastanza forte nell'altro occhio che vedo zero,per cui me la sto'vedendo nera,per vederci bene,anche a causa di un po'di mal di testa che mi venuto,nei vari tentativi di correggere il tutto,proprio stasera ho ordinato due paio di occhiali,ma nel mio caso ne ho bisogno almeno di tre,x lontano,x PC,x Leggere e scrivere.Prima ne usavo nessuno,grazie alla cataratta si era calmata la mia presbiopia,per la miopizzazione intervenuta,inoltre si era annullato anche il mio astigmatismo,insomma non si poteva correggere nulla,ed io andavo avanti,senza occhiali, fino a che stato possibile.Oggi che mi sono operato,sono risorti i problemi di prima(Astigmatismo) e con gli interessi(Miopia),a destra corregibile il tutto,mentre a sinistra si v un po'a casaccio.Ma vi chiedo,non che esiste un modo per correggere un occhio con cataratta,onde evitare che quello operato faccia tutto da solo?si sforzi e mi vengono le dolenzie di testa?
[img=right]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/200822163620_cataract4.jpg[/img=right]Caro Max,

Il cristallino che Le hanno impiantato di ottima qualit, non ha nulla da temere. L'astigmatismo miopico residuo pu comunque essere risolto in maniera brillante con il laser ad eccimeri.

I miei migliori saluti,
Antonio Pascotto

max 04-03-2008 23:11 PM

Riferimento: Chirurgia della cataratta
 
Dott.Pascotto,sono qui'per aggiornarle la mia situazione,ho smesso di mettere le gocce,alla visita di controllo fatta stamattina,mi sembra che la secondaria si stabilizzata,e quindi evito,per il momento, il laser.Certamente l'occhio destro operato v corretto,la cosa non problematica,il problema a sinistra,dove a causa della cataratta non riesco a capire come correggerlo al meglio,il medico non l'ha voluto nemmeno provare ne vedere,ha detto lo dobbiamo operare.Ma io nel frattempo ho ordinato gli occhiali,mantenendomi un po'sotto alla prescrizione del medico,ovvero:
prescrizione del medico
->+0,75 -2,00 asse 180 per distanza
-> 0 +2,00 asse 90 per pc
->+1,75 +2,00 asse 90 per lettura

Quelle che ho ordinato io
->-1,50 +1,75 asse 90 per distanza (ho aumentato un po'la sfera negativa di -0,25,avendo fatte prove in strada,ed ho abbassato l'astigmatismo di 0,25,sempre per prove in strada)
-> 0 +1,75 asse 90 per pc

per lettura non le ho ordinate ancora,perch vorrei fare un occhiale tipo Office,la cui lente divisa giusto a met,o voglio vedere se posso fare delle lenti progressive solo per la media/vicino distanza,in cui manterrei il cilindro positivo di +1,75 lungo tutti i fuochi verticali,alla parte superiore farei mettere 0 sfera poi a scendere:+025 +0,50 +0,75 +0,100 +0,125 +0,150 di sfera positiva,quindi mi farei fare una lente con add+1,50 a +3,00.

Cio'per l'occhio destro operato,come dite faccio bene?

Per quanto riguarda l'occhio sinistro con cataratta sono orientato a farlo in questo modo,essendo anche aumentata la cataratta:->-1,00 -1,00 asse 90: per lontano
->+0,50 -1,00 asse 90 per pc
per lettura lascio la stessa del pc.

Per cui mi verrei a trovare con un occhiale per medio/vicino che a destra ha una lente bifocale o un progressivo,mentre a sinistra ha una lente con fuoco fisso e limitata alla media distanza.
Chiedo non che mi daranno fastidio per la differenza delle due lenti.Grazie,se vorr rispondermi.Max


Adesso sono le 14:31 PM.

Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2