Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > LENTI INTRAOCULARI
Segna Forum Come Letti

   

Riferimento: LENTI INTRAOCULARI

Dr. Antonio Pascotto
 

Lenti fachiche: le lenti a contatto negli occhi

Antonio Pascotto
Napoli
6 giugno 2009


[img=left]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/2009667571_phakicOldEye.jpg[/img=left]Milioni di persone usano gli occhiali per correggere i propri difetti visivi. Altri scelgono di sottoporsi ad interventi chirurgici chiamati LASIK o PRK, che modificano in modo permanente la forma della cornea, la parte chiara degli occhi che si trova davanti all'iride, che è invece la parte colorata. Da diversi anni, invece, c'è un'altra opzione per le persone che sono miopi o ipermetropi.

L'impianto di lenti intraoculari (o lenti fachiche) necessita di un piccolo intervento chirurgico. I pazienti sono svegli, e la procedura dura circa 10 minuti per occhio.

[img=right]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/20096675914_contPic_04.jpg[/img=right]Valeria L. non riesce a credere come si possa vedere così bene. "Tutto è così nitido", ha detto. "Io non mi sono ancora abituata a non indossare occhiali né lenti a contatto." Valeria è una ventenne studentessa universitaria che non avrebbe potuto ottenere una correzione completa se si fosse sottoposta ad intervento con laser ad eccimeri. Per tale motivo, aveva optato per l'impianto chirurgico di "lenti a contatto" nei suoi occhi.

L'impianto di lenti si esegue tramite intervento chirurgico. Il medico fa una piccola incisione negli occhi e inserisce una lente trasparente davanti alla lente naturale.

La procedura è simile ad un intervento chirurgico per cataratta, ma il cristallino (o lente) naturale del paziente, in questo caso, viene lasciato al suo posto.

[img=left]http://forumsalute.it/public/data/pascotto/2009668448_contPic_22.jpg[/img=left]A differenza della LASIK o della PRK, questa tecnologia non modifica in modo permanente la forma della cornea.

E' una lente che si può rimuovere se necessario, (se) subentra una nuova tecnologia e si vuol fare qualcosa in più, perché non viene modificata la struttura degli occhi.

Secondo i recenti report congressuali, queste procedure, in uso da oltre 20 anni, diventeranno sempre più comuni nel prossimo futuro.

__________________
Centro Oculistico Pascotto
Tel. 081 554 2792
MIGLIOR COMMENTO
Dr. Antonio Pascotto
Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da roberto32

Ragazzi, io da tempo davvero non capisco l'ostracismo su questa tecnica.
L'impianto di lenti fachichè è un intervento simile a quello sulla cataratta con gli stessi rischi. Sulla cartella clinica di mio padre, appena operatosi di cataratta c'è scritto: "Impianto lenti fachiche" Il mio ospedale pubblico opera ogni giorno, ha operato finora almeno 10000 persone di cataratta.
E continua al ritmo di 15-20 persone al giorno.
Tecnicamente dovrebbe essere addirittura meno invasivo non essendoci gli ultrasuoni a rompere il cristallino naturale. Quindi ancora più "delicato".

Inizio a pensare che i motivi possano essere altri.
- Investimento da parte degli oculisti specializzati nelle apparecchiature laser e che quindi avrebbero degli svantaggi economici da questa novità.
- Conoscenza della tecnica di operazione. Molti dovrebbero rimettersi a studiare e perfezionarsi.

A meno di altro, e ci vorrebbe un medico per questo, davvero non so cosa pensare!
Caro Roberto,

Non cominciamo a pensare ai soliti "complotti" ed a chissà quali oscure trame... Se l'intervento è così semplice come tu dici, ti pare che non avremmo caterve di oculisti a proporlo ai propri pazienti? L'intervento, intanto, è APPROVATO dall'FDA americano e dalla Società degli Oculisti Italiana, quindi si può fare, ma va effettuato, a mio avviso, solo in pazienti con particolari caratteristiche. Rimane certamente più sicuro l'intervento con laser ad eccimeri perché i rischi di infezioni sono molto minori (non bisogna ENTRARE nell'occhio). E' un intervento che noi facciamo e non lo sconsiglio a priori, ma presto cederà il passo al "refractive lens exchange", né più né meno di un intervento di cataratta effettuato in soggetti che hanno il cristallino trasparente, con il solo scopo di correggere un difetto refrattivo e l'eventuale, concomitante presbiopia. Ciò sarà possibile grazie all'avvento di nuove lenti intraoculari che permettono una buona qualità visiva sia da lontano sia (ecco la novità) da vicino.

Saluti,
AP

PS - Noi non smettiamo MAI di studiare per perfezionarci. Giuro!
__________________
Centro Oculistico Pascotto
Tel. 081 554 2792
Leggi altri commenti
biri_kino
 

CIAO, C'E' QUALCUNO NEL FORUM CHE SI E' SOTTOPOSTO ALL'INTERVENTO DI IMPIANTO DI LENTINE INTRAOCULARI PER LA CORREZIONE DELLA MIOPIA E DELL'ASTIGMATISMO? FATEMI SAPERE, PARLIAMONE!!!

CIAO BIRI_KINO!

Dr. Antonio Pascotto
 

Anche i quotidiani cominciano a parlare delle lenti fachiche. Ho estratto per gli interessati questo articolo del Corriere della Sera.

Ciao a tutti!

Lenti a contatto? Non si tolgono più"
(Corriere della Sera: pag. 18 - 12 settembre 2005)
L'ultima conquista della ricerca scientifica nel campo della visione si chiama 'verisyse', è una lente flessibile e biocompatibile che viene inserita nella parte anteriore dell'occhio. L'inserimento comporta un piccolo intervento chirurgico indolore della durata di dieci minuti. La qualità della visione è ottima e il ripristino visivo totale. La lente intraoculare è reversibile e può essere rimossa o sostituita senza arrecare danni alla vista. Secondo FDA si tratta di un rimedio sicuro e permanente ai problemi visivi. Per ora è consigliata a persone con gravi difetti visivi: miopi ed ipermetropi dai 20 anni in su.

1998K
 

Grazie dottore può essere sicuramente utile.

meryeleonor
 

Io sono interessata dottore. Mi può dare un suo parere spassionato in merito a questo articolo?

1998K
 

io vorrei liberarmi dalla schiavitù degli occhiali e delle lenti a contatto che ultimamente comuncio a sopportare meno facilmente. Non ho una miopia elevata però (credo 2 o 2.5 diottrie per occhio) ma anche un pò d'astigmatismo.

l'intervento LASER sembra non essere consigliato a che ha malattie autoimmuni quindi ...questa potrebbe essere una soluzione.

mi fa un pò impressione però ma immagino sia perfettamente collaudato per un porto 99% sicuro, anche compatibilmente con il rischi di cadute, colpi,... legati ad attività sportive ecc ecc

Si possono tenere per anni senza precauzioni? a parte le consuete visite oculistiche di controllo.

ciao

Dr. Antonio Pascotto
 

Generalmente le lenti fachiche vengono proposte per le miopie elevate, ma possono essere utilizzate anche per il trattamento dell'ipermetropia e per le miopie lievi. Il costo è superiore a quello dell'intervento con laser ad eccimeri (si aggira sui 2000 euro per occhio). Sono state approvate dalla serissima FDA americana. Non c'è ancora una casistica ampia come quella che abbiamo con il laser ad eccimeri, che viene eseguito da 15 anni, ma secondo alcuni rappresentano l'evoluzione futura delle tecniche di chirurgia refrattiva.

Ciao!

lele1975
 

doc,una mia curiosita',e l'accomodazione???

Dr. Antonio Pascotto
 

L'accomodazione resta la stessa, perché queste lenti vengono messe al davanti del cristallino naturale, lasciandone invariate le proprietà funzionali.

Esistono anche delle tecniche di sostituzione del cristallino. Oggi è possibile anche con queste ottenere una pseudoaccomodazione, grazie all'avvento delle IOL multifocali.

Dana75
 

Ciao io non mi sono ancora sottoposta all'intervento ma mi sono giˆ informata presso l'Ospedale Maggiore di Bologna. Io ho una miopia fortissima (-15,-13) e questa rimane diciamo cos“ l'ultima spiaggia.
Mi sto documentando parecchio sulla cosa per cui.... parliamone!
Ti lascio la mia mail cos“ se vuoi possiamo parlarne direttamente

Ciao a presto
Daniela

natrek
 

sarebbe possibile utilizzare queste lentine anche per chi ha una miopia lieve del tipo: -0,50 e -0,25?
Grazie

eufrosine
 

chiedo scusa ma questo intervento quali rischi comporta per il paziente?

Dr. Antonio Pascotto
 

I rischi sono sempre presenti in questi interventi come in altri e vanno tenuti in grossa considerazione. Il rischio principale è quello di un'infezione intraoperatoria, ma l'incidenza statistica è molto bassa (certamente inferiore all'uno per cento).

Ciao!

domenins
 

scusi dottore, se la lente è reversibile non c è un limite al numero di operazioni allora?

Dr. Antonio Pascotto
 

Teoricamente no, ma si cerca di fare un'unica operazione che possa durare per sempre.

Ciao!

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, cos'è la cataratta secondaria e perché insorge?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 03:08 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X