Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Oculistica > ottico
Segna Forum Come Letti

   

ottico

bibisa
 

salve a tutti!

un quesito...

quanto la misurazione della vista fatta da un ottico può essere veritiera ed efficace?

vi spiego...

ho 29 anni e ho cominciato ad avere un po' di miopia a 22, durante l'università.

l'ottico mi ha segnato degli occhiali (0,50 dex) che mettevo solo per studiare e per la tv.

poi ancora la miopia è aumentata...attualmente 0,50 six - 1,00 dex...

continuo a portare gli occhiali solo al lavoro (sto un sacco di ore davanti al computer!) e per il cinema o la tv ( se no non ci vedo).

credete sia il caso di portare gli occhiali sempre? è che non mi ci vedo proprio...e per le lenti a contatto non mi mancano pochi gradi?

vorrei passare un'altra visita dall'ottico (per risparmiare un ...l'oculista è un po' caro!)...forse la vista si è abbassata ancora...

che dite?

MIGLIOR COMMENTO
Ortottista
Ciao bibisa non puoi passare una visita dall'ottico perchè l'ottico non è un medico oculista. Al massimo può solo misurarti la vista. Ma se credi che ti sia abbasata la vista è proprio il caso di passarla la visita però dall'oculista e non dall'ottico. Puoi sempre rivolgerti ad un'oculista convenzionato con il sistema sanitario, le liste d'attesa sono si lunghe ma è sempre meglio che passare la visita dall'ottico.
Ciao
Flavia
__________________
"Se tu sei veramente un Medico sappi che quando curi gli occhi dietro gli occhi c'è la mente e dietro la mente c'è l'anima e che per curare gli occhi devi capire l'anima" (Socrate)
ORTOTTISTA ASSISTENTE DI OFTALMOLOGIA
Leggi altri commenti
bibisa
 

grazie flavia! immaginavo la risposta...

noto con piacere che sei di vieste....!!!

che bella...

quest'anno ho passato una settimana con il mio ragazzo a peschici...e, quasi ogni giorno facevamo un salto a vieste...

che nostalgia...[^]

ci ho lasciato il cuore sul gargano...

bacio

Roberta_1975f
 

Ciao Bibisa,
io le visite le ho sempre fatte dall'oculista e negli ultimi mesi causa un peggioramento della vista che mi ha preoccupato anche da medici diversi per poter confrontare i pareri. Certo che però, per spezzare una lancia in favore degli ottici, devo dire che nonostante arrivassi sempre con la prescrizione medica, mi hanno sempre rifatto il controllo (talvolta mi è sembrato più accurato di quello dell'oculista) confermandomi il parere medico. Inoltre, per dei problemi con le lac mi è stato di grande aiuto proprio l'ottico.
Anche io e il mio fidanzato siamo stati sul Gargano due anni fa, certe mangiate di pesce...

lele1975
 

bene bene bene

allora mi senti di ripsondere

il primo errore di FLAVIA ,perche' di errore si tratta,e' digitare l'OTTICO NON E' UN MEDICO


e questo e' vero,il problema risiede appunto nel fatto che la miopia/astigmatismo/ipermetropia/presbiopia NON SONO MALATTIE,non sono delle patologie ma difetti di refrazione,e la cosa e' molto diversa

tant'e' che anche la legge prevede che l'ottico possa correggere i difetti di refrazione ,e la legge non e' nuova ma del 1928!!!


oltre a questa piccola postilla vorrei anche segnalare che non tutti gli ottici sono slo ottici,esistono anche quelli come il sottoscritto che sono ottici OPTOMETRISTI,e che quindi hanno fatto dei corsi triennali aggiuntivi per valutare un difetto di refrazione o apllicare delle lenti a contatto

vi ricordo anche che per misurare la vista NON e' necessario instillare nessun farmaco usando appunto il metodo di indagine oculare MOLTO MA MOLTO preciso dei 21 punti dell'OEX (optometrical exstensio program)

l'80% degli occhiali o delle lenti a contatto che esce dal mio negozio sono su mia prescrizone e coperti da garanzia,cioe' se uno non ci vede ed il sottoscirtto ha sbagliato le elnti le pago io......piccolo vantaggio

ricordo in'oltre che,essendo iscritto alla FEDEROTTICA,siamo risuciti ad ottenere dal ministero della sanita' IL CORSO DI LAUREA TRIENNALE in OPTOMETRIA,per cui scusate se preciso il fatto che per fare l'esame della vista CHE NON E' UN ATTO MEDICO,(non lo dico solo io ma anche le varie denuncie che negli ultimi 30 anni gli ottici si sono presi ,ed in tribuanle abbiamo sempre vinto SEMPRE)un'ottico optometrista deve seguire dei corsi che durano 5 anni dopo un diploma!!!
ricordo anche che i sig OTTICI sono COSTRETTI dal ministero della salute,indi per cui dallo stato,a seguire gli E.C.M ,che per chi non lo sapesse danno origine ad un punteggio che un professionista della visione deve mantenere aggiornato


altro paio di maniche sono gli ottici in generale ,qualcuno e' inabile alla professione,qualcuno e' commerciante e semplicemente lavora facendo degli sconti che portano inevitabilmente alla riduzione di personale qualificato e di professionalita',ma magari costano meno del sottoscritto,non lo metto in dubbio


ribadisco il conetto che mi pare poco chiaro e non di poco conto e cioe' che per la legge l'esame della vista finalizzato alla prescrizioni di lenti correttive NON E' UN'ATTO medico......la legge e' legge

lele1975
 

L'Optometrista è il professionista che valuta il processo visivo, il suo grado di efficienza, i suoi aspetti comportamentali. Egli utilizza metodi oggettivi e soggettivi allo scopo di determinare, prescrivere, adattare e fornire le compensazioni ottiche delle varie ametropie.


MILANO
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Dipartimento di Scienza dei Materiali
Via Cozzi 53, 20125 Milano
Tel: 02 6448 5102
Fax: 02 6448 5400


optometria e' sotto controllo del dipartimento scienza dei materiali e non di medicina appunto perche' e' un'atto FISICO e non medico,le lenti non sono un farmaco se no le venderebbe il farmacista

Dr. Antonio Pascotto
 

Senza addentrarci in una discussione troppo lunga che va avanti da anni, vorrei solo precisare che FLAVIA non ha fatto alcun errore: quando afferma che l'OTTICO NON E' UN MEDICO dice la sacrosanta verità (e vorrei ben vedere se qualcuno è davvero in grado di contraddire)! Inoltre, nessuno dice che l'ottico non possa MISURARE la vista, ma si parlava di VISITA AGLI OCCHI e, siccome l'OTTICO OPTOMETRISTA non è un medico, NON PUO' effettuare visite, se con queste intendiamo la ricerca di eventuali PATOLOGIE e l'eventuale cura. Certo se per VISITA intendiamo quella che si fa quando si va a trovare la nonna, allora la possono fare tutti...

Tengo a precisare che ho molto rispetto per tutti gli ottici competenti che ci sono in giro, e che svolgono un validissimo supporto all'attività dell'oculista.

A ciascuno il suo,
AP

lele1975
 

se con queste intendiamo la ricerca di eventuali patologie e l'eventuale cura NO,non le puo' fare,infatti l'optometrista NON e' un mecio


se con queste intendiamo la ricerca della diottria per correggere un'ametropia SI,le puo' fare

La visita dalla nonna la possono fare tutti,ma l'esame della vista alla nonna no


in questo post si parlava di abbasamento dell'acuita' visiva dovuta a probabile incremento della diottria mi pare,non alla ricerca di una patologia,per cui se ti si e' abbassata la vista l'esame della vista inteso come individuazione della corretta diottria per correggere il difetto lo puo' fare anche l'ottico

Parlare di vista o esame della vista o misurazione della stessa a persone non attinenti al settore puo' creare fraintendimenti.......mia nonna potrebbe anche immaginare che l'ottico possa misurarti la vista nel senso che puo' solo far leggere il cartello per verificare a quanti decimi uno arrivi senza poterla correggere......ma non e' cosi'

ci tengo a precisare

Ortottista
 

Allora chissà perchè gli oculisti (la maggior parte) è contraria alle "visite" dall'ottico, e poi non sempre la diminuzone della vista dipende dai difetti refrattivi ma anche da altre patologie oculari e non.Ritengo che sempre meglio rivolgersi ad un oculista.

lele1975
 

ma tu non avevi inserito un'altro post che dopo hai porvedduto a cancellare??

comunque la risposta e' un NO COMMENT,anche perche' aprirei una polemica gia' aperta probabilmente dal 1928 e non e' la sede per farlo

Ciao

Roberta_1975f
 

Lungi da me fare polemiche, nei confronti dei medici, che è una categoria professionale di indubbia e di inequivocabile utilità e soprattutto nei confronti dei medici che intervengono nel forum, fornendo consulenza e supporto gratuito.
Dopo le premesse di rito, devo dire che la mia sensazione dopo i rapporti con oculisti e ottici, è che l'oculista sia un tantino sbrigtivo (visitina, misura della vista, prescrizione e arrivederci dopo aver saldato conti da almeno 100 euro) mentre l'ottico che non guadagna nulla sulla misurazione della vista (ovviamente ha il ricarico sulle lenti, ma suppongo che l'utile non sia paragonabile con quello dell'oculista) sia molto più attento e scrupoloso.
Io ho avuto un abbassamento della vista che mi ha parecchio preoccupato visto che mi è arrivato alla soglia dei 30 anni; gli oculisti che ho interpellato sono stati pecisissimi a misurarmi il difetto visivo ma è poi stato l'ottico a trovare il giusto mezzo di correzione con non poca fatica, posso assicurarlo...
Devo inoltre dire che le ultime lenti che mi ha fatto sono diverse da quelle che prescriveva l'oculista (io non ero d'accordo a modificare prescrizione medica, poi però ho acconsentito) ma sono le prime con cui vedo veramente bene senza grandi fastidi.
Termino dicendo che ovviamente ognuno deve svolgere il proprio mestiere secondo le proprie competenze e sempre nella legalità ma uno sviluppo delle sinergie tra ottici e oculisti non potrebbe che giovare alla salute ed alle tasche dei clienti/pazienti.
Grazie dell'attenzione e scusate la lungaggine del post.
Ciao ciao

Ortottista
 

Non voglio aprire una polemica ma io non mi sognerei mai di farmi cambiare la prescrizione delle lenti fatta dall'oculista dall'ottico. Se poi il problema è l'oculista troppo sbrigativo allora cambia oculista (non sono tutti uguali). Io vado dallo stesso oculista ormai da 12 anni circa e non posso proprio lamentarmi.Fossero tutti così!!
Comunque non ce l'ho con gli ottici solo non sono d'accordo col fatto che eseguono "visite".Ad ognuno il proprio mestiere.
Ciao

scoiattolina
 

io invece vado dall'ottico da ben 8 anni e non pago nemmeno il controllo della vista dal momento che acquisto le lenti.
La visita dall'oculista la faccio ogni 2 anni tanto per scrupolo ma sono + soddisfatta di come mi visita l'ottico, oltretutto il responso dell'oculista è sempre uguale a quello dell'ottico quindi gli ottici così inaffidabili nn sono...
Un conto è avere malattie in famiglia tipo glaucoma e allora è necessaria una visita vera e propria ma se uno è solo "cecato" l'ottico rileva esattamente le diottrie mancanti

lele1975
 

Flavia,ultimo messaggio e poi chiudo

Forse a te non ti e' chiaro il concetto che miopia /astigmatismo/ipermetropia e presbiopia NON SONO MALATTIE ma semplici ametropie........questo semplice concetto non lo dico io o gli ottici o mia nonna,ma la legge,i libri di medicina,e autorevoli riviste americane di oftalmica come la Merriam medical dictionary,che definiscono le ametropie come CONDIZIONI REFRATTIVE ANORMALI NELLE QUALI LE IMMAGINI NON CADONO SULLA RETINA

Ora,la refrazione fa parte dell'ottica e quindi e' una branca della fisica,per cui l'esame della vista inteso come la procedura atta a trovare la lente migliore per correggere un difetto di refrazione NON e' un'atto medico,non e' un'abuso di professione fare l'esame della vista,fa parte del percorso di studi di un'ottico o di un'ottico optometrista ,o ,ora e' possibile,di un'optometrista e basta......e' la legge italiana che ha creato anche la facolta' di optometria ed e' sempre la legge italiana che nel 1928 permise agli ottici(allora optometria credo non esistesse neppure) di fare l'analisi visiva.......

Se poi a te non va questo e' un'altro paio di maniche e sei libera giustamente di andare dall'oculista che essendo medico puo' anche individuare delle patologie che non sono di nostra competenza,ma io faccio il mio mestiere e il mio mestiere comprende anche la possibilita' di prescrivere una correzione ottica,che a te piaccia o meno......non correggo gli esami degli oculisti,non e' affar mio,ma le prescrizioni me le faccio....

N.b.

a proposito,io mi faccio anche pagare perche' ho l'attivita' professionale di optometrista e contattologo separata dalla contabilita' commerciale,per cui ci pago anche le tasse


Passo e chiudo

Ortottista
 

Ripeto che non ce l'ho con gli ottici!! Ma solo col fatto che ci sono ottici che non si limitano alla sola misurazione della vista e alla relativa correzione (Roberta scrive che l'ottico le ha cambiato la prescrizione dell'oculista). Come esistono oculisti sbrigativi e non anche gli ottici non sono tutti uguali. Tu magari ti limiti a svolgere la tua professione (che comprende anche la correzione dei difetti refrattivi che non sono patologie)ma ci sono anche ottici che svolgono vere e proprie visite. Purtroppo in Italia ognuno interpreta le leggi a modo suo.Sono sempre andata dall'oculista per alcune patologie e continuo ad andarci e dall'ottico ci vado per fare gli occhiali con la prescrizione dell'oculista. Ciao

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Giacomo Sanfelici

Dr. Giacomo Sanfelici
Nome:
Giacomo Sanfelici
Comune:
Pietra Ligure
Provincia:
SV
Azienda:
Ambulatorio Medico Chirurgico Vìsus
Specializzazione:
Oftalmologia
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dr. Sanfelici, quali sono le cose da sapere sull'intervento di cataratta?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 23:56 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X