Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia colonproctologica > Non so cosa ho...
Segna Forum Come Letti

   

Non so cosa ho...

marcotoscana
 

Salve a tutti, mi scuso ma sono preoccupato. Ho avuto influenza + gastroenterite a dicembre ed è 20gg che nonostante evacuo bene, sento un dolore continuo e fastidioso che non mi fa vivere bene. Il dolore è interno nella regione rettale. Mi sono fatto visitare ieri sera dal mio medico che mi ha detto di avere probabilmente un colon irritabile, un po' di colite e forse delle ragadi. Mi ha dato una cura di 10gg a base di pomata antrolin e due pasticche al giorno di debridat.. se fra 10gg non funziona fare una visita più approfondita. Che ne pensate?
Inoltre da due mesi a questa parte ho avuto tre attacchi di ansia con tremori fortissimi: mai successo e tuttora sono in ansia perchè NON so cosa ho di certo. Le ragadi se fossero dovrebbero sanguinare ma il mio dolore è un fastidio continuo e il sangue nella carta igenica l'ho visto solo 3 volte in 3 mesi! Le ragadi sono guaribili, altrimenti cosa potrebbe essere?

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Giuseppe D'Oriano
Caro Marcotoscana
Senza voler togliere merito al tuo medico curante, prima di iniziare una terapia è necessario avere una diagnosi di certezza.(un po' di colite e forse delle ragadi).Il forse mi sembra poco.La ragade è una fissurazione della parete anale ,responsabile della sintomatologia dolorosa , particolarmente intensa all'evacuazione e del sanguinamento.Una visita coloproctologica e una proctoscopia sono necessarie per la diagnosi.In alcuni casi ragadi acute ,non associate ad ipertono dello sfintere ,guariscono con terapia medica e dilatativa.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano
__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
Leggi altri commenti
dantes
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da marcotoscana

Salve a tutti, mi scuso ma sono preoccupato. Ho avuto influenza + gastroenterite a dicembre ed è 20gg che nonostante evacuo bene, sento un dolore continuo e fastidioso che non mi fa vivere bene. Il dolore è interno nella regione rettale. Mi sono fatto visitare ieri sera dal mio medico che mi ha detto di avere probabilmente un colon irritabile, un po' di colite e forse delle ragadi. Mi ha dato una cura di 10gg a base di pomata antrolin e due pasticche al giorno di debridat.. se fra 10gg non funziona fare una visita più approfondita. Che ne pensate?
Inoltre da due mesi a questa parte ho avuto tre attacchi di ansia con tremori fortissimi: mai successo e tuttora sono in ansia perchè NON so cosa ho di certo. Le ragadi se fossero dovrebbero sanguinare ma il mio dolore è un fastidio continuo e il sangue nella carta igenica l'ho visto solo 3 volte in 3 mesi! Le ragadi sono guaribili, altrimenti cosa potrebbe essere?
Forse sarebbe meglio andare da un proctologo,per una visita più mirata,potrebbero essere anche emorroidi interne,ma essenziale che tu non ti agiti.

marcotoscana
 

grazie per il consiglio. se qualcuno può darmi un parere anche tecnico, vi sarei grato.

marcotoscana
 

Con antrolin mi sembra oggi di stare un po' meglio... vi farò sapere...speriamo

marcotoscana
 

Grazie mille per la risposta Dott.D'Oriano. Purtroppo il mio medico curante è nuovo.. ed è poche settimane che l'ho cambiato perchè mi sono trasferito in altro paese. Sabato mattina vado a prendere un appuntamento al santa chiara a pisa per una diagnosi più accurata... il sanguinamento io non l'ho visto in questi 20gg e il dolore all'evacuazione non ce l'ho. Però ora il dolore è diminuito segno che l'antrolin ha fatto un po' effetto ma non è scomparso del tutto. Rimane ancora il dubbio... come dice lei. Cmq se il dolore è diminuito si può dire che il problema è nella regione ano-rettale?

marcotoscana
 

Il dolore purtroppo anche se affievolito rimane ... il sangue in questi ultimi 20 gg non l'ho visto... anche prima di iniziare la cura con antrolin.. quindi ho dei dubbi sul fatto che possano essere ragadi.. perchè ho sentito dire che le ragadi sono accompagnate a sangue. Aspetto di fare visite più accurate. saluti

marcotoscana
 

Sabato scorso sono andato da un professore che esercita a Pisa. Mi ha visitato senza farmi colonscopia e mi ha detto che secondo lui è una proctite. Mi ha dato dei clismi di pentasa uno al gg x 20 giorni + mantenere cura con debridat e antrolin. in realtà sangue non l'avevo mai visto da quando ho questo dolore.. ma il pentasa in clismi va fatto assorbire completamente oppure dopo pochi minuti è necessario andare in bagno a defecare?

zerox
 

per trattenere il clisma è consigliabile farlo la sera prima di dormire e stare , pancia in su per un dieci minuti, vedrai che riesci a trattenerlo tutta la notte .

in bocca al lupo

marcotoscana
 

grazie zerox per l'info..pensavo facesse male trattenerlo tutta la notte...

marcotoscana
 

Sono passati ben 11 clismi da quando ho inziato col pentasa ma il dolore non è ancora del tutto scomparso. E' normale? Mi consigliate di ricontattare il professore proctologo? Inotre il dolore si è trasformato nel senso che ho la sensazione che il dolore si sia propagato verso l'osso sacro e mi duole sia quando sono in piedi che a sedere. Ora la mattina sto abbastanza bene, ma verso sera il dolore ritorna. Sono preoccupato, ma secondo voi quanto ci vuole per far sfiammare una proctite?

marcotoscana
 

il 23 di questo mese devo farmi la mia prima colonscopia perchè i dolori non sono ancora andati via nonostante 16 clismi di pentasa. Ho paura...

sara79
 

marcotoscana ciao io sono una ragazza ke proprio l'anno scorso di qst tempi avevo i tuoi stessi sintomi dolore diffuso all'osso sacro cioe' per interderci nella zona interna dell'ano,ma senza alcun tipo di sangunamento...cmq fatto sta ke soffrendo di emorroidi esterne ed interne da diverrsi anni,sapevo ke il fastidio poteva essere riconducibile a loro ma in ogni caso ero preoccupata perke' il dolore nonostante erano passati piu' di 20 gg nn diminuiva affatto e cosi mi sono recata ankio da un chirurgo!mi ha fatto una visita proctologica e mi ha detto come te ke dovevo fare una colonscopia per una diagnosi piu' precisa...avevo una paura ke nn ti dico!!!io sono terrorizzata da qst tipo di esami invasivi..ma cmq lho eseguito e nn era poi cosi tremendo come lo immaginavo,sopportabilissimo a patto ke sia fatto da mani esperte!!in conclusione oltre alle emorroidi avevo un polipo anale ke mi provocava fastidio e dolore ke mai avevo accusato prima..il22 marzo 2007 sono stata sottoposta a intervento kirurgico e li hanno esportati sia il polipo ke le emorroidi...cmq sia nn preoccuparti vedrai ke dalla colonscopia risaliranno alla causa del dolore ke senti...se sono ragadi con adeguata terapia si guarisce stai tranquillo!io per il dolore e l'infiammazione prendevo Pentacol gel rettale era miracoloso..se hai bisogno di altre info kiedi pure ciao

marcotoscana
 

Grazie mille Sara per la tua testimonianza e per le belle parole di incoraggiamento che hai usato. Speriamo bene... tu ora come stai?
Un saluto

marcotoscana
 

Domani mi faccio la mia prima colonscopia...ho paura...tra poco inzio la preparazione..mamma mia

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come devono essere le feci normali: quale forma e consistenza devono avere?
Le feci normalmente dovrebbero essere marroni, di tonalità variabile a seconda dell’alimentazione. Se la quantità di acqua e fibre introdotta è sufficiente, dovrebbero essere di forma cilindrica. La consistenza delle feci, inoltre, dovrebbe essere morbida, quasi soffice. Feci troppo dure e secche, acquose, viscide, nastriformi o filiformi, galleggianti, a palline o con tracce di muco o sangue, sono un chiaro segnale che qualcosa non ha funzionato correttamente durante i processi digestivi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:09 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X