Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia colonproctologica > RAGADE CRONICA
Segna Forum Come Letti

   

RAGADE CRONICA

tommy63
 

Prego di farmi sapere se esista un inguento ovvero un medicinale che preso 1-2 volte l'anno possa stabilmente mantenere lo sfintere privo d'ipertono, possibilmente senza effetti collaterali.

Questo sistema, se ci fosse, trovo sarebbe preferibile senz'altro all'intervento chirurgico che, come noto, non da certezza assoluta di guarigione mentre l'abbassamento dell'ipertono garantirebbe, se non la guarigione, la temporanea chiusura dell'ulcera fino a nuovo ipertono, che é poi la mia situazione.

A riguardo posso dire di aver provato delle punture di tossina botulinica e che i suoi effetti sullo sfintere erano di circa 6 mesi, ma francamente mi pare esagerato dover effettuare simile terapia due volte l'anno, ammesso che vi siano medici disposti ad applicarla a tempo indefinito.

Fatemi sapere cortesemente se sono stato abbastanza chiaro nell'esposizione, sarò lieto in caso contrario di fornire precisazioni.

Resto in attesa di cortese riscontro e porgo cordiali saluti.

Tommaso

MIGLIOR COMMENTO
Graziada
Ma hai provato coi dilatatori?
Io sto curando l'ultima ragade (la terza e mi sono anche operata e non è servito a nulla)con le dilatazioni e con una pomata che dal mio punto di vista è veramente rivoluzionaria: RECTOGESIC. Su di me, che ormai credo di aver cronicizzato a vita, è stata l'unica pomata che è servita a qualcosa.
Quando avrò finito la cura ho comunque intenzione di usare, 1 volta a settimana, i dilatatori, per scongiurare l'ipertono muscolare, che è causa di tutto.
A presto
__________________
Leggi altri commenti
marietto2ilritorno
 

ma quando la ragade si cronicizza fa male sempre? o va e viene?

Michelle87
 

Io non ho ipertono per fortuna, la mia ragade si riapre quando le mi feci sono dure (sono stitica e quindi succede spesso).... Uso quando succede l'antrolin... e si ricolve.... Comunque i dilatatori forse potrebbero apportarti qualche beneficio in effetti....Li hai provati?

Graziada
 

Quando la ragade è cronica significa che è aperta da più di 6 settimane e non guarisce.
Io sono due anni che ho questo problema e quando mi capita sono dolori terribili per almeno un mese.
Poi non so se si apre sempre la stessa ferita. I chirurghi dicono che vedono una sola cicatrice...

marietto2ilritorno
 

e per guarigione si intende assenza di dolore e di sanguinamento?

Graziada
 

Per guarigione si intende cicatrizzazione della lesione.
Quando la ferita è chiusa ti passa quel dolore terrificante.
Il fatto che non ci sia sangue non è indicativo: le ragadi non sempre sanginano.
Diciamo che sei guarito quando ti passa il dolore, il prurito, l'ipertono dello sfintere.

marietto2ilritorno
 

allora non sono guarito [V]

tommy63
 

Ciao. Sì ho provato coi dilatatori, il problema si risolve per qualche giorno in più del periodo in cui se ne fa uso ma dopo ritorna l'ipertono, quindi la ragade si riapre, anzi nei primi tempi, a furia di sforzarmi, il dilatatore più grande mi aveva provocato un'altra ragade sul lato opposto che però debbo dire non mi ha mai dato problemi.

Giusto l'altro ieri ho fatto un'altra visita medica, la dott.ssa che mi ha visitato mi ha prescritto RECTOGESIC (per 20 gg.) ma mi anche informato che potrebbe causarmi forti mal di testa.

Penso sia un prodotto da usare a condizione che i suoi effetti sull'ipertono durino per qualche mese, del che io dubito molto.

Comunque il medico mi ha anche detto che si trova in commercio da circa un anno e che costa una cinquantina d'euro; circa gli effetti invece tu potrai farmi sapere qualcosa di più su questo medicinale.

Durante la visita privata mi sono permesso di fare un terzo grado alla specialista. In particolare ho chiesto se un eventuale intervento comportasse il sezionamento totale o parziale del muscolo involontario (come sai ne abbiamo anche uno volontario).

Mi ha risposto "totale" ma quando ho fatto presente che in internet ho scoperto possa essere anche del 15%, la stessa ha ammesso che invero non ha fatto molti interventi in materia e mi ha fornito il nominativo di un chirurgo molto specializzato e che pare addirittura insegni agli altri chirurghi.

Ora aspetto di rivolgermici ma voglio nuovamente provare a vedere quanto resisterò prima che il problema si ripresenti.

Mi permetto di aggiungere che il RECTOGESIC(a base di nitroglicerina) che stai usando dovrebbe fare effetto proprio sull'ipertono; se fa effetto davvero non dovresti ricorrere ancora al dilatan. Tuttavia il problema per quanto mi riguarda é proprio la durata degli effetti sull'ipertono.

Per meglio dire: se gli effetti durano a lungo anche dopo un certo periodo che se n'é fatto uso, forse vale la pena di servirsi del RECTOGESIC ma se gli effetti durano (più o meno) solo per il periodo in cui l'inguento si é utilizzato, mi pare uno spreco di tempo e danaro poiché, come detto, l'ipertono ripristinerà la ragade a chiusura temporanea.

In bocca al lupo

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Graziada

Ma hai provato coi dilatatori?
Io sto curando l'ultima ragade (la terza e mi sono anche operata e non è servito a nulla)con le dilatazioni e con una pomata che dal mio punto di vista è veramente rivoluzionaria: RECTOGESIC. Su di me, che ormai credo di aver cronicizzato a vita, è stata l'unica pomata che è servita a qualcosa.
Quando avrò finito la cura ho comunque intenzione di usare, 1 volta a settimana, i dilatatori, per scongiurare l'ipertono muscolare, che è causa di tutto.
A presto

tommy63
 

Va e viene.
Ciao

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da marietto2ilritorno

ma quando la ragade si cronicizza fa male sempre? o va e viene?

tommy63
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Michelle87

Io non ho ipertono per fortuna, la mia ragade si riapre quando le mi feci sono dure (sono stitica e quindi succede spesso).... Uso quando succede l'antrolin... e si ricolve.... Comunque i dilatatori forse potrebbero apportarti qualche beneficio in effetti....Li hai provati?
Si vedi la mai risposta al Grazia o qualcosa del genere. Ho io una domanda per te: tra la cura temporanea della ragade e la successiva riapertura, quanto tempo ti passa in media?
Baci

marietto2ilritorno
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da tommy63

Va e viene.
Ciao

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da marietto2ilritorno

ma quando la ragade si cronicizza fa male sempre? o va e viene?
e in base a quale principio? se lo sai me lo spieghi per favore? giusto per capire eh...io ho seguito la cura del chirurgo proctologo e dopo 20 giorni non ho più alcun sintomo se non un po' di prurito ogni tanto...devo considerarmi guarito o sono solo in un momento di pausa della mia (eventuale) ragade cronica? che palle però ste ragadi eh...temo abbia a che fare con una ragade cronica perchè son 3 anni che puntualmente una o due volte all'anno mi ritorna

Graziada
 

Caro Tommy,
sì la Rectogesic fa venire dei forti mal di testa, che iniziano non appena si applica e scompaiono dopo circa un ora (almeno questo è ciò che è capitato a me).
Io prima di operarmi ho usato Antrolin, senza riscontrarne nessun beneficio (ma ero ridotta malissimo).
Con Rectogesic non solo non ho avuto più dolori (a partire già dalla prima settimana di terapia) ma avevo come la sensazione che il muscolo si allargasse, si rilasciasse spontaneamente.
Per quanto riguarda quello che ti ha detto il tuo medico curante, la sfinterotomia laterale consiste in un sezionamento parziale, non totale del muscolo interno. In pratica ti viene limata, tolta solo una parte del muscolo, per fare in modo che si rilasci e permetta alla ragade di guarire.
Ora ogni caso è unico, ma io dopo quest'intervento ho passato solo guai e dopo ne sono uscita con una resistenza muscolare ancora maggiore e non era solo una mia impressione ma tutti i medici che mi hanno visitata dopo l'intervento mi hanno detto la stessa cosa: il muscolo è troppo teso, devi farlo aprire.
Mi ci è voluto un anno e un'altra ragade più 47 giorni di dilatatori per tornare a una specie di seminormalità.
Io non voglio scoraggiare nessuno. In prima persona conosco il patimento da dolori causati da ragade, ma a che serve questo intervento se poi ricomincia tutto di nuovo? Io mi sto rassegnando all'idea che ogni fine settimana mi toccherà fare una dilatazione, per sempre, per tenere la situazione sottocontrollo. Perchè parto dall'idea che sì, forse noi abbiamo qualche difetto muscolare, ma l'ipertono è causato dalla ragade, cioè il tenesmo si accentua dopo la formazione di una lesione e non viceversa. Mantenere il muscolo abbastanza elastico, una buona alimentazione serve a scongiurare il rischio di lesioni. Quindi tu parti da una giusta considerazione: trovare un modo per non incorrere nel tenesmo, cioè fare in modo che la ragade non si apra, ma attualmente sul mercato esistono solo 3 sistemi per evitare ciò: dilatatori, Antrolin e Rectogesic. Il botulino è risaputo che fa male. In quanto alla cronicità, io ho avuto 3 ragadi e non mi è chiaro se si trattava sempre della stessa. I miei medici hanno individuato una sola cicatrice...

Michelle87
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da tommy63

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da Michelle87

Io non ho ipertono per fortuna, la mia ragade si riapre quando le mi feci sono dure (sono stitica e quindi succede spesso).... Uso quando succede l'antrolin... e si ricolve.... Comunque i dilatatori forse potrebbero apportarti qualche beneficio in effetti....Li hai provati?
Si vedi la mai risposta al Grazia o qualcosa del genere. Ho io una domanda per te: tra la cura temporanea della ragade e la successiva riapertura, quanto tempo ti passa in media?
Baci
Ciao!
Di solito la ragade mi si infiamma in casi di stitichezza o di diarrea... Comunque passo dei mesi tranquilli senza alcun prurito, poi quando mi capita di evacuare molle o dura ritorna, di solito dopo un pò di mesi e dura un paio di settimane il fastidio, per quanto mi riguarda... Per esempio adesso mi si è riaperta a causa di episodi di diarrea acuta continua di una settimana...[V]

patonzola
 

ciao ragazzi....da circa un mese ho dolori anali....all'inizio pensavo fossero emorroidi...visto che qualche volta mi capita...ed ho sempre risolto il problema o solo con proctosedyl o con una bustina venoruton e nel giro di 5 6 gg tutto passava.questa volta non è stata così.dopo 12gg sono andata dal medico di famiglia che prima mi ha prescritto antronil...ma niente poi asacol...visto che il dolore non passava mi sono fatta vedere dall'esperto ...che 2gg mi ha visitata...per il momento non ha ritenuto farmi la rettoscopia..ha detto che ho una piccola ragade e mi ha prescritto fibrase pomata e sofagen sempre pomata da mettere insime 2 volte al giorno per 20gg poi controllo.ho notato che quando la metto mi sembra che bruci un po tutto a livello vulvare e un po la vescica.ma è normale?qualcuno ha provato queste pomate.poi leggendo mi sto spaventando..io non vorrei operarmi!!!
lo chiedo a voi che forse siete più esperti..ma è possibile che una sola ragade provichi questo dolore..in tutto l'ano??
vi sarei grata se qualcino mi rispondesse.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, se le feci sono di colore nero, giallo, bianco o verde bisogna preoccuparsi?
Le feci nere sono indice della presenza di sangue digerito all'interno, normalmente per micro-sanguinamenti dal tratto intestinale alto; le feci bianche o argillose potrebbero far sospettare un problema a carico del sistema biliare (pancreas, fegato o cistifellea), per lo più infiammazioni a livello del fegato. In entrambi i casi il consiglio è di recarsi subito dal medico curante. Le feci gialle possono avere significati differenti:
  • Se sono associate a diarrea, potrebbero essere in atto patologie infiammatorie del fegato e del colon, da indagare certamente.
  • Se sono associate feci normali potrebbe trattarsi di steatorrea, una condizione patologica caratterizzata da una notevole presenza di sostanze grasse non digerite nelle feci dovute a malassorbimento, anch’essa meritevole di una valutazione medica.
Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 15:51 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X