Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia colonproctologica > Dott. Doriano, continua l'odissea post M.M....
Segna Forum Come Letti

   

Dott. Doriano, continua l'odissea post M.M....

tmax50072
 

Caro dottore dopo tante sofferenze è venuta fuori la causa della mia sofferenza post M.M. Rammeno che nell'ultimo anno ne ho passate di cotte e di crude...prima legatura di emorroidi dalle quali è scaturita un'infezione..quindi a febbraio operato di M eM. da li il dolore in un punto esatto non mi è mai passato. Qualche giorno fa dopo ennesima visita da ennesimo specialista mi viene diagnosticato un ascesso...fatta ecografia anale in 3d ed avuta conferma di cio: entrapment mucoso muscolare con fibrosi esiti chirurgici ed ascesso cronico intersfinterico..mi direbbe in parole povere cosa vuol dire? e come si guarisce? mi è stato detto di un day surgery: anestesia locale - inserimento di cannula nell'ascesso- visite ogni 15 gg per 3/4 mesi durante le quali la cannula viene tirata poco alla volta. avrei piacere in un suo parere..grazie in anticipo. Ps ci sono modalità meno cruente o diverse per curare l'ascesso in questione? è doloroso? grazie

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Giuseppe D'Oriano
Purtroppo nessun intervento chirurgico è scevro da complicaze.
Nel tuo caso l'escissione secondo Milligan-Morgan e le ampie ferite chirurgiche hanno veicolato una infezione che ha dato origine ad un ascesso tra gli sfinteri.
Questo ascesso cronicizzato richiede un drenaggio per poter guarire che, secondo il programma dei colleghi che hanno fatto la diagnosi, sarà costituito da una cannula che vertrà estratta completamente solo quando la cavità ascessuala sarà completamente scomparsa.
__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
Leggi altri commenti
tmax50072
 

grazie per la sempre cortese disponibilità. a metà gennaio procederò...

tmax50072
 

Caro Dottore doo la triplice legatura un anno e mezzo fa che mi cagionò infezione, dopo operazione in m. e m su due plessi e su un terzo di Thd sono punto ed a capo...o meglio ero (spero)...causa perdurare dolore ad un anno dalla m e m feci una ecografia 3d rettale e mi fu diagnosticato un ascesso cronico nel punto in cui presi infezione la prima volta con la legatura...ebbene giovedi sono stato operato in day surgery. in sostanza è stato inciso l'ascesso ((definito nella relzione di dimissione: drenaggio di granuloma endorettale) e mi è stata fatta una sfinterotomia interna posteriore per ragade posta nei pressi dell'ascesso...un dolore immane in quanto fatto tutto in anestesia locale...ora ho tanto dolore alla defecazione (assumo psillogel) che si allevai con acqua calda e nel corso della giornata pian piano. uso una schiuma disinfettante e una pomata : colostrum...mi farebbe tanto piacere una sua opinione sulla cosa..guarirò una volta per tutte???? un saluto e grazie dell'attenzione. P.s. mi consiglierebbe qualcos'altro per alleviare il dolore? Sono un paio di giorni che non riesco più a prendere Toradol goccie in quanto mi è venuto un tremendo mal di stomaco..fatico a stare in piedi...

Ti può interessare anche...
Cistite e candida? Fai il test e segui i consigli per il tuo benessere intimo!

Senso di pesantezza nella parte bassa dell'addome? Impellente bisogno di urinare? Prurito intimo?

Potrebbe trattarsi di cistite o candida, oppure delle due cose insieme.


SCOPRI QUI SE NE SOFFRI, ricevi i consigli utili per combatterle e le indicazioni sui rimedi a tua disposizione perché non diventino presenze ricorrenti nella tua vita.

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Come ti avevo già scritto: purtroppo nessun intervento chirurgico è scevro da complicaze.
Nel tuo caso l'escissione secondo Milligan-Morgan e le ampie ferite chirurgiche hanno veicolato una infezione che ha dato origine ad un ascesso tra gli sfinteri.
Questa è una complicanza che frequentemente si può verificare negli interventi che prevedono una amputazione del tessuto emorroidario e specialmente nella Milligan-Morgan dove le ferite, esito dell'ampia escissione del tessuto emorroidario e della mucosa anale restano aperte e facilmente possono veicolare infezioni causa di ascessi o non guarie e dare origine a fissurazioni croniche(ragade) e stenosi anale
Nel tuo caso purtroppo si sono verificate tutte e tre le complicanze, che hanno richiesto sia il drenaggio dell'ascesso che l'intervento di sfinterotomia posteriore con anoplastica per la ragade e per la stenosi.
Certamente guarirai , ma i tempi sono un pò lunghi, ad una settimana ritengo ancora normale la sintomatologia dolorosa che riferisci.
Utile è l'uso di analgesici eventualmente a fiale in muscolo assumendo anche una protezione gastrica.
Utile un controllo diretto presso la stuttura dove è stato eseguito l'intervento.
Auguri

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
tmax50072
 

Grazie. Parla di anoplastica? Cosa vuol dire? Ah non mi è stato fatto nessun drenaggio...il medico dice di aver fatto un bel buco sull'ascesso e poi un taglio per la ragade...mi sa non ci ho capito nulla..so solo che ho sentito 4 volte il bisturi tagliare...le prime due terribile le altre due un po meno...al momento comunque non ho nessuna cannula ne plastica..niente di niente..solo ferite che mi danno tanto bruciore...

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da tmax50072 Visualizza Messaggio
Grazie. Parla di anoplastica? Cosa vuol dire? Ah non mi è stato fatto nessun drenaggio...il medico dice di aver fatto un bel buco sull'ascesso e poi un taglio per la ragade...mi sa non ci ho capito nulla..so solo che ho sentito 4 volte il bisturi tagliare...le prime due terribile le altre due un po meno...al momento comunque non ho nessuna cannula ne plastica..niente di niente..solo ferite che mi danno tanto bruciore...

Caro Tamax
Scusami per i termini tecnici che hanno creato confusione, ma qundo si dice drenare si intenede incidere e fare uscire il pus non necessariamente posizionare una cannula,
La sfinterotomia posterore, a differenza di quella laterale, si esegue sulla ragade asportando questa con i margini fibrotici incidendo lo sfintere interno e creando una V di allargamento(anoplastica)
Purtroppo queste incisioni creano ferite e bruciore che scomparirà con la loro guarigione.
Rinnovo il consiglio di utilizzare analgesici eventualmente a fiale, in muscolo, assumendo anche una protezione gastrica e di un controllo diretto presso la stuttura dove è stato eseguito l'intervento.
Auguri

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
tmax50072
 

Mi stavo preoccupando ma da la sua completa precisazione quadra...in effetti sento questi due tagli a v nel posteriore. Sto cercando di non prendere antidolorifici....il bruciore è molto forte solo quando vado al bagno e per circa mezz ora. Poi va scemando...ma in quel momento è da nausea per quanto intenso...spero passi presto...sono dieci giorni...a sommi capi quanto ci vorrà per guarigione completa delle ferite? Grazie di tutto.

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da tmax50072 Visualizza Messaggio
Mi stavo preoccupando ma da la sua completa precisazione quadra...in effetti sento questi due tagli a v nel posteriore. Sto cercando di non prendere antidolorifici....il bruciore è molto forte solo quando vado al bagno e per circa mezz ora. Poi va scemando...ma in quel momento è da nausea per quanto intenso...spero passi presto...sono dieci giorni...a sommi capi quanto ci vorrà per guarigione completa delle ferite? Grazie di tutto.
Purtroppo è così come ti avevo descritto.
La cicatrizzazione di queste ferite richiede 4/5 settimane ed altrettanto è necessario per una scomparsa della sintomatologia dolorosa , che, in ogni caso, sarà meno intensa con il passare dei giorni.
Auguri

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
tmax50072
 

Grazie e buon lavoro.

Gonfio
 

In questo post voglio tenere una specie di diario delle mie emorroidi, operate l'altro ieri, a vantaggio di chi era preoccupatissimo come me e cercava notizie su questo forum.

Andro a raccontare del mio problema e aggiungerò giorno per giorno ulteriori post.... datemi il tempo di scriverli!

Per il momento vi anticiperò che l'operazione, con M.M., è stata quasi indolore... fastidiosa si, ma nulla di quanto mi aspettassi leggendo da questo forum.

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Ho spostato in questo post il tuo messaggio di incoraggiamento.
Vedo che sei un nuovo utente, il regolamento http://www.forumsalute.it/community/...do=regolamento prevede di non aprire nuovi post quando ne esistono altri attinenti, questo per non disperdere le esperienze e per motivi di spazio.
Restiamo in attesa di notizie dei tuoi progressi.
Un saluto di benvenuto

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
Gonfio
 

Ti ringrazio per la risposta, ma non condivido questa tua scelta.

In primo luogo perchè ci sono tantissimi post su la M.M. e hai scelto di accorpare il mio messaggio che riguarda una situazione che va per il meglio ad uno che parla di un' "odissea"... che almeno per il momento proprio non rappresenta la mia vicenda.

In secondo perchè, prima dell'intervento, ero terrorizzato da quanto ho letto proprio su questo forum e quindi, un esperienza positiva, credo che meriti maggiore visibilità.

Non fa nulla... aprirò un blog e magari avrò davvero la visibilità che vorrei avere.
Voglio solo dire ai miei compagni di sventura che va tutto bene e che non è terribile come si può pensare.

Ringrazio comunque per lo spazio concessomi.

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

L'ho inserita volutamente proprio per evidenziare che in alcuni casi il decorso è regolare. Forse avresti voluto inserire e confondere la tua esperienza tra quelle altre positive? o pensi di aver particolari diritti e che il tuo caso è più interessante degli altri?
Sei padronissimo di scegliere un altro post sulla M-M potrai farlo in qualunque momento, provvederò io ad annullare il precedente inserimento.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, come devono essere le feci normali: quale forma e consistenza devono avere?
Le feci normalmente dovrebbero essere marroni, di tonalità variabile a seconda dell’alimentazione. Se la quantità di acqua e fibre introdotta è sufficiente, dovrebbero essere di forma cilindrica. La consistenza delle feci, inoltre, dovrebbe essere morbida, quasi soffice. Feci troppo dure e secche, acquose, viscide, nastriformi o filiformi, galleggianti, a palline o con tracce di muco o sangue, sono un chiaro segnale che qualcosa non ha funzionato correttamente durante i processi digestivi. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 05:30 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X