Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Chirurgia colonproctologica > prolasso mucoso?
Segna Forum Come Letti

   

prolasso mucoso?

312643
 

salve 2 mesi fa ho fatto una visita specialistica e mi è stato diagnosticato mucosa anale flogosata, molto edematosa con anche una irritazione della cute a causa di sforzi nell'andare in bagno.
terapia>pomata locale+daflon e controllo a ottobre/novembre.
io ho la sensazione che sia un prolasso mucoso invece perchè durante il giorno la mucosa tende "scivolare", dopo la defecazione e al mattino appena svegli è come se fosse rientrata per poi "scivolare" verso il basso nuovamente nel corso della giornata.
ho disagio nello stare seduto per molto tempo, come di un ingombro e noto una certa elasticità della zona anale.
spero di essermi spiegato bene.
non ho dolori o sangue o prurito.
quello che chiedo potrebbe essere invece un prolasso mucoso?
cosa significa flogosi?
son passati 2 mesi, devo pazientare e aspettare che si riassorba o mi devo preoccupare?
grazie mille
buona giornata

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Giuseppe D'Oriano
Gentile utente
Le consiglio una visita colonproctologica, con questa chiarirà ogni sua perplessità.
__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
Leggi altri commenti
312643
 

gentile dottore togliere una marisca comporta molto dolore?
posso decidere eventualmente di non toglierla in concomitanza di un intervento di prolassectomia sec. longo (non mi da alcun fastidio e volevo limitare i dolori per poi valutare l'asportazione in futuro) o il fatto di lasciarla pregiudica l'intervento stesso?

grazie

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da 312643 Visualizza Messaggio
gentile dottore togliere una marisca comporta molto dolore?
posso decidere eventualmente di non toglierla in concomitanza di un intervento di prolassectomia sec. longo (non mi da alcun fastidio e volevo limitare i dolori per poi valutare l'asportazione in futuro) o il fatto di lasciarla pregiudica l'intervento stesso?

grazie
Premesso che non conosco la sua situazione locale. In molti casi rimuovere una marisca, che non dá fastidio, deriva dal fatto che spesso questa, con la sua fibrosi, impedisce la risalita ed il riposizionamento del tessuto emorroidario, di quel quadrante, nella sua sede naturale.
Sarà il collega, che eseguirà la Longo, a valutare l' effettiva necessità dell'asportazione.
Se lo riterrà opportuno ci tenga informati.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
312643
 

Si Certo tutto chiaro, grazie.
Dottore La rimozione della marisca provoca molto dolore??

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da 312643 Visualizza Messaggio
Si Certo tutto chiaro, grazie.
Dottore La rimozione della marisca provoca molto dolore??
Solo "fastidio" accettabile nel postoperatorio.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
312643
 

gentile dottore per la rimozione di una marisca anale quanti giorni di degenza a casa ci vorranno indicativamente??
grazie della risposta

saluti

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da 312643 Visualizza Messaggio
gentile dottore per la rimozione di una marisca anale quanti giorni di degenza a casa ci vorranno indicativamente??
grazie della risposta

saluti
Dipende se si rimuove la sola marisca o se questa rimozione è associata all'intervento di prolassectomia.
Nel primo caso non è necessariamente prescritto riposo a casa

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
312643
 

Gentile dottore ho fatto la visita e non mi hanno riscontrato nulla di cui richieda una particolare attenzione.
Io ho evidenziato lo stesso un certo disagio in particolar modo in estate come se qualcosa scendesse.
Intanto mi hann consigliato la rimozione di un polipetto anteriore con base in linea con la linea pettinata e una piccola marisca posteriore esterna, intervento in ambulatorio con anestesia locale.
E vedere come va.....
Il dottore non mi ha dato particolari indicazioni in merito a questo intervento come se fosse una cosa di poco conto.
Cosa dovrei aspettarmi? Quanti giorni indicativamente dovrei stare a casa? Sara doloroso il post intervento?

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da 312643 Visualizza Messaggio
Gentile dottore ho fatto la visita e non mi hanno riscontrato nulla di cui richieda una particolare attenzione.
Io ho evidenziato lo stesso un certo disagio in particolar modo in estate come se qualcosa scendesse.
Intanto mi hann consigliato la rimozione di un polipetto anteriore con base in linea con la linea pettinata e una piccola marisca posteriore esterna, intervento in ambulatorio con anestesia locale.
E vedere come va.....
Il dottore non mi ha dato particolari indicazioni in merito a questo intervento come se fosse una cosa di poco conto.
Cosa dovrei aspettarmi? Quanti giorni indicativamente dovrei stare a casa? Sara doloroso il post intervento?
Non è una cosa di poco conto, ma di routine se eseguita da un proctologo.
Per asportare, il polipetto( papilla anale ipertrofica) e la marisca, sarà necessario apporre dei punti di sutura che si riassorbiranno spontaneamente, la completa cicatrizzazione potrà richiedere dalle tre alle quattro settimane. Il decorso post operatorio non possiamo definirlo doloroso, ma potrà necessitare dell' uso di analgesici per i primi giorni.
Cordiali saluti

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
312643
 

Grazie della risposta.
Se voglio posso optare per la sola rimozione del polipo.
Si intervento effettuato da chirurgo coloproctologo.
Ma anche per la marisca vengono messi dei punti??
Mi sembra di capire che è un intervento importante anche se effettuatato in ambulatorio.
Speriamo di non soffrire troppo.... vai di antidolorifici!

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da 312643 Visualizza Messaggio
Grazie della risposta.
Se voglio posso optare per la sola rimozione del polipo.
Si intervento effettuato da chirurgo coloproctologo.
Ma anche per la marisca vengono messi dei punti??
Mi sembra di capire che è un intervento importante anche se effettuatato in ambulatorio.
Speriamo di non soffrire troppo.... vai di antidolorifici!
Tranquillo, è preferibile eseguire entrambe le asportazioni.
Confermo che anche per la marisca viene eseguita una sutura.
E' preferibile applicare dei punti di sutura, la cicatrizzazione sarà più rapida.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
312643
 

salve dottore volevo farle una domanda.
dall'ultima visita per iniziare mi è stato proposto la rimozione del polipo e marisca anche se un altro procotologo mi ha detto che si poteva fare una plicatura della mucosa e rimuovere nello stesso tempo polipo e marisca.
percui il primo procotlogo tutto in un unico intervento mentre il secondo rimozione del polipo e marisca ed eventualemente in futuro plicatura o altro non lo so.
so che è difficile rispondere senza una visita diretta.
infatti il mio maggior fastidio è propria questa mucosa che scende (al mattino invece tutto ritorna normale).
posso esserci controindicazione per la sola rimozione del polipo e della marisca come mi è stato suggerito dall'ultimo proctologo?
spero di esser stato chiaro....grazie tante
saluti

Dott. Giuseppe D'Oriano
 

Citazione:
Originariamente Inviato da 312643 Visualizza Messaggio
salve dottore volevo farle una domanda.
dall'ultima visita per iniziare mi è stato proposto la rimozione del polipo e marisca anche se un altro procotologo mi ha detto che si poteva fare una plicatura della mucosa e rimuovere nello stesso tempo polipo e marisca.
percui il primo procotlogo tutto in un unico intervento mentre il secondo rimozione del polipo e marisca ed eventualemente in futuro plicatura o altro non lo so.
so che è difficile rispondere senza una visita diretta.
infatti il mio maggior fastidio è propria questa mucosa che scende (al mattino invece tutto ritorna normale).
posso esserci controindicazione per la sola rimozione del polipo e della marisca come mi è stato suggerito dall'ultimo proctologo?
spero di esser stato chiaro....grazie tante
saluti
Certo, senza una visita diretta non si può essere molto chiari.
Personalmente, in presenza di un prolasso mucoso, do priorità al prolasso e rimuovo nella stessa seduta polipi e marische.
Questo comportamento è corretto e permette di risolvere il problema con una sola anestesia.

__________________
Dott. Giuseppe D'Oriano. Telf.3356604112 E-mail doriano1955@libero.it
Docente Scuola Speciale ACOI di Coloproctologia. Chirurgo Coloproctologo A.S.L.NA1 PO. S.M.d.P.Incurabili.Napoli
312643
 

Non ho capito bene se possono esserci controindicazioni per la rimozione del polipo e marisca in presenza di un lieve prolasso mucoso o è solo un discorso di fare tutto in una sola volta ed evitare piu interventi.
Dottore allora cosa mi consiglia di fare?
Grazie

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dott.ssa Raffaella Ferrando

Dott.ssa Raffaella Ferrando
Nome:
Raffaella Ferrando
Comune:
Bastia d'Albenga
Provincia:
SV
Telefono:
0182-20485
Azienda:
Bastiamedica
Professione:
Radiologo specialista in Gastroenterico e Funzionalità pelviperineale
Specializzazione:
Radiodiagnostica
Contatti/Profili social:
sito web
Domanda al medico
Dott.ssa Ferrando, quali sono i principali cibi su cui puntare per ammorbidire le feci, se sono sempre dure? E quali per avere una maggior regolarità intestinale?
I cibi che aiutano ad ammorbidire le feci sono frutta e verdura come kiwi, susine, zucchine, pere, mele, e poi farine integrali, latte, olio di oliva, yogurt… ma soprattutto tanta acqua non gasata. Per integrare l’assunzione di liquidi è possibile prepararsi anche delle tisane lassative da bere due volte al giorno, prima del pranzo e della cena. Sono indicate le tisane ai fiori di malva, tiglio, altea e semi di lino, che nello stomaco, a contatto con l’acqua, formano una specie di mucillagine in grado di ammorbidire le feci e di aumentarne il volume. Al contempo, per avere una maggior regolarità intestinale servono fibre, dunque frutta e verdura, ma anche latte, uova, carne e pesce. Soprattutto occorrono acqua e movimento. Leggi tutto
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 14:48 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X