Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Farmaci, cosmetici e rimedi naturali > Bellezza e cosmesi > Ceretta: vantaggi e svantaggi
Segna Forum Come Letti

   

Ceretta: vantaggi e svantaggi

Nadia F.
 

Metodi di depilazione: la ceretta

La ceretta, grande amica delle donne

La ceretta, questa grande conosciuta! Insomma, diciamolo. Va bene il rasoio, va bene la crema e va bene anche il dolore infernale del silk-epil quando serve, ma l’unica che ti regala gambe lisce per almeno un mese è solo lei. L’unica, inimitabile ceretta.

Ma di cosa si tratta in realtà? E quali sono i vantaggi e gli svantaggi derivanti dall’uso che si fa di questo prodotto? Vediamolo insieme.

La ceretta è un composto formato da cera d'api, miele, resine vegetali e agenti decongestionanti. Può essere di due tipi: a freddo o a caldo. La prima è già pronta all’uso, mentre la seconda va scaldata a bagnomaria prima dell'applicazione.

La ceretta non ha grandi controindicazioni, se non la comparsa di peli incarniti o sottopelle nella zona bikini o sulle braccia, problema a cui si può rimediare effettuando, prima della depilazione, un peeling in modo tale da eliminare non solo le cellule morte ma anche per far uscire i peli cresciuti sotto la pelle.

Il grosso vantaggio della ceretta è che va ad estirpare il pelo direttamente dalla radice facendo si che la depilazione duri più a lungo. Inoltre questo trattamento indebolisce molto i peli, che nel tempo si riducono di densità e numero.

Ma quali sono gli svantaggi? Un attimo di dolore al momento dello strappo, un leggero rossore sulla pelle per un paio d'ore e cautela se la pelle è abbronzata, perché la ceretta ha un effetto esfoliante. Proprio per questo, in procinto dell’estate, è meglio fare la ceretta prima di partire per le vacanze.

Infine, soprattutto la ceretta a caldo, è sconsigliata in caso di problemi venosi perché capillari più sottili si potrebbero rompere.

Un'azione utile da fare è l'applicazione, dopo la depilazione, di una crema lenitiva ad azione astringente ed evitare, per almeno 24 ore, l'uso di deodoranti e profumi a base alcolica che potrebbero arrossare e disidratare la cute. Rimandate la ceretta se la pelle è già arrossata o ci sono ferite anche superficiali.

Documenti articolo
Immagini
__________________
A cura di Nadia F.

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+


ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.
MIGLIOR COMMENTO
roberto86
Citazione:
Originariamente Inviato da Nadia F. Visualizza Messaggio
La ceretta, questa grande conosciuta! Insomma, diciamolo. Va bene il rasoio, va bene la crema e va bene anche il dolore infernale del silk-epil quando serve, ma l’unica che ti regala gambe lisce per almeno un mese è solo lei. L’unica, inimitabile ceretta.

Ma di cosa si tratta in realtà? E quali sono i vantaggi e gli svantaggi derivanti dall’uso che si fa di questo prodotto? Vediamolo insieme.

La ceretta è un composto formato da cera d'api, miele, resine vegetali e agenti decongestionanti. Può essere di due tipi: a freddo o a caldo. La prima è già pronta all’uso, mentre la seconda va scaldata a bagnomaria prima dell'applicazione.

La ceretta non ha grandi controindicazioni, se non la comparsa di peli incarniti o sottopelle nella zona bikini o sulle braccia, problema a cui si può rimediare effettuando, prima della depilazione, un peeling in modo tale da eliminare non solo le cellule morte ma anche per far uscire fuori i peli cresciuti sotto la pelle.

Il grosso vantaggio della ceretta è che va ad estirpare il pelo direttamente dalla radice facendo si che la depilazione duri più a lungo. Inoltre questo trattamento indebolisce molto i peli, che nel tempo si riducono di densità e numero.

Ma quali sono gli svantaggi? Un attimo di dolore al momento dello strappo, un leggero rossore sulla pelle per un paio d'ore e cautela se è abbronzata perché la ceretta ha un effetto esfoliante. Proprio per questo, in procinto dell’estate, è meglio fare la ceretta prima di partire per le vacanze.

Infine, soprattutto la ceretta a caldo, è sconsigliata in caso di problemi venosi perché capillari più sottili si potrebbero rompere.

Un'azione utile da fare è l'applicazione, dopo la depilazione, di una crema lenitiva ad azione astringente ed evitare, per almeno 24 ore, l'uso di deodoranti e profumi a base alcolica che potrebbero arrossare e disidratare la cute. Rimandate la ceretta se la pelle è già arrossata o ci sono ferite anche superficiali.


Articolo perfetto. Io non ho MAI usato un rasoio, ma credo che la ceretta comunque sia inimitabile.. come dici tu, un attimo di male ed un mese liscio!
Leggi altri commenti
daniele1987
 

E' la soluzione migliore se non hai problemi di follicolite.
Purtroppo io ad esempio sul petto non posso più andare di ceretta o devo stare almeno una settimana pieno di bolle col pus

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr.ssa Marisa Raneri

Dr.ssa Marisa Raneri
Nome:
Marisa Raneri
Professione:
Chirurgo Plastico, Medico Estetico
Specializzazione:
Chirurgia plastica e ricostruttiva
Contatti/Profili social:
sito web facebook
Domanda al medico
Dr.ssa Raneri, ci sono ancora tanti dubbi e falsi miti sulla cellulite: ci aiuta a sfatare i principali?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 16:27 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X