Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Odontoiatria generale e ortodonzia > ascesso cronico dopo terapia canalare
Segna Forum Come Letti

   

ascesso cronico dopo terapia canalare

sognatore
 

Salve a tutti, mi rivolgo in particolare ai medici per un parere riguardo un mio problema con un dente devitalizzato.

Tempo fa (un anno e mezzo o due, sembrerà assurdo ma non riesco a collocare quest'evento precisamente nel tempo) ho subito una terapia canalare sul 1.6, in due tempi: la pulpectomia un giorno e l'otturazione dopo una settimana. Nel frattempo non mi è stata applicata un'otturazione temporanea, praticamente il dente era aperto, mi hanno lasciato solo un batuffolino di cotone idrofilo imbevuto con ipoclorito che naturalmente ho espulso nel giro di qualche ora. Il risultato è stato che dopo una settimana avevo un infezione e non si è potuto procedere all'otturazione. Senza dilungarmi troppo: dopo svariati cicli di antibiotici ci sono stati più tentativi di otturazione, in tutti i casi l'infezione rimaneva latente, col riultato che alla fine si è cronicizzata.

Ho consultato un altro medico che ha escluso la presenza di un eventuale granuloma, e mi ha prospettato come soluzione l'estrazione dell'ottavo occluso, che a suo dire è la vera causa dell'ascesso perché spinge sulle radici del dente devitalizzato (dimenticavo, il 1.7 l'ho tolto). cioè a suo dire il 1.6 di per sé non ha problemi.

I miei dubbi sono questi: vista la continuità dell'infezione che è manifesta dall'epoca della pulpectomia è plausibile affermare che il problema riguardi il 1.6 indipendentemente dalla posizione del dente del giudizio?

l'ottavo occluso è leggermente inclinato ma non del tutto orizzontale: a questo punto invece di estrarre un dente sano (appunto l'ottavo) non converrebbe estrarre l'altro auspicando la discesa del primo? è possibile che il dente del giudizio spunti al posto del 1.7??

eventualmente un apicectomia con otturazione retrograda sarebbe efficace?

grazie per l'attenzione.

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Paolo Vannucchi
Se hsnno effettuato un pulpotomia e si sono fermati lì il problema è del 16, dopo la pulpotomia va eseguita un terapia canalare con preparazione dei canali e la loro chiusura (una comune devitalizzazione).
Quindi una volta devitalizzato si penserà alla sua ricostruzione.
Cordiali saluti
__________________
Dott. Paolo Vannucchi
Studio Dentistico Tortona 30
Via Tortona 30/A

20144 Milano
Tel. 02-8372201
Cell. 348-8031128
studiotortona30@gmail.com
Leggi altri commenti
sachetta
 

gia xche non ti han fatto tp canalare?

sognatore
 

Forse mi sono spiegato male...la terapia canalare l'hanno fatta, basta leggere il titolo del thread. L'otturazione definitiva c'è, è chiaro, solo che sotto perdura l'infezione, ormai ci convivo, anche perché non mi porta dolore acuto, dà fastidio solo se ci mangio su masticando forte o se ci si incastra qualche rimasuglio. Adesso mi hanno detto l'infezione può essere ancora lì a causa dell'ottavo che spinge sui canali, quindi dicono togliamo l'ottavo. Ho qualche dubbio su questo: visto che l'infezione è partita con la devitalizzazione del dente, magari tolgo l'ottavo e la situazione non cambia, così devo togliere pure il 16, e mi ritrovo con due denti in meno! Invece io dicevo...se tolgo il 16 che ormai mi sembra compromesso l'ottavo non spunta al suo posto??

Ossessionedelbianco
 

Io vorrei soltanto sottolieneare l'incompetenza di presunti dentisti. Mai e dico Mai lasciare un dente aperto, l'otturazione se pur provvisoria va sempre fatta.

sognatore
 

si di questo me ne sono accorto a mie spese!

fochetta
 

veramente incompetenti proprio...che disgraziato questo dentista caro sognatore....io pure ho fatto una terapia canalare...ma il dente mi faceva ancora male... è passata solo dopo 3 mesi il fastidio...cmq...speriamo tu abbia risolto...ciao!

Dott. Paolo Vannucchi
 

Non sempre anche in fase di terapia canalare è bene otturare anche provvisoriamente, detto questo, se la terapia canalare è fatta a regola d'arte l'elemento trattato non deve dare nessuna sintomatologia a livello apicale, se perdura l'infezione non si otturano i canali , qualche volta ci voglio diverse sedute per rendere un canale asettico.
Il fatto che residui alimentari perdurino nella zona questo non dipende dalla devitalizzazione, può dipendere o dalla otturazione, o dal parodonto che è in disordine. Mi sembra improbabile che l'ottavo causi infezione, uso il mi sembra perche non sto vedendo, anzi se mi posta una panoramica saprò dirle la causa dei suoi problemi.
Cordiali saluti

sachetta
 

ciao, a me era stata fatta anni fa una tp canalare errata..
forse è il tuo caso.. son succedute tutta una serie di infezioni acute fino alal cronicizzazione del dolore..
e x mandar via il dolore, mi hanno riaperto il canale che era statao completamente infiltrato da pus e fatto numerosi lavaggi con ipoclorito e messo la pasta iodoformica 5-6 volte..

quindi dai retta al dott Vannucchi, codesto canale non andava otturato se persisteva l'infezione, come han fatto con me

Ossessionedelbianco
 

Non sono d'accordo. La tecnica di "chiusura del dente" è fuori uso, lasciando aperto il dente viene esposto al "contagio" salivare. Effettuare terapie canalari(devitalizzare) e lasciar aperto il dente è pratica bandita.

Dott. Paolo Vannucchi
 

La tecnica di "chisura del dente" non significa nulla, allora ci sono delle fasi intermedie ad una terapia canalare dove dassativamente "si deve" lasciare l'elemento in questione "aperto".
Cordiali saluti

archidea
 

Va da se e do per scontato che la terapia canalare includa la sigillatura tridimensionale del canale trattato.
Cordiali saluti

Ossessionedelbianco
 

Io non lo darei per scontato. Lasciare che i batteri entrino nei canali non è cosa buona. Ecco perchè chiudere il dente. Da quel che ho letto questo non è stato fatto.

Dott. Paolo Vannucchi
 

Mi sto riferendo alla sua frase:
"Non sono d'accordo. La tecnica di "chiusura del dente" è fuori uso, lasciando aperto il dente viene esposto al "contagio" salivare. Effettuare terapie canalari(devitalizzare) e lasciar aperto il dente è pratica bandita".
A volte può essere necessario in fase intermedia di trattamento canalare lasciare aperto il dente è questo che lei deve capire, solo questo.
Cordiali saluti

Ossessionedelbianco
 

A volte = avverbio, raramente può accadere. Una cosa è lasciare aperto il dente e sigillare i canali trattati, un'altra non fare nessuno dei due.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 20:00 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X