Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Ginecologia e ostetricia > Consultorio on-line > La contraccezione di emergenza (Pillola del Giorno Dopo):informazioni e utilizzo
Segna Forum Come Letti

   

La contraccezione di emergenza (Pillola del Giorno Dopo):informazioni e utilizzo

vallika
 

LA PILLOLA DEL GIORNO DOPO


Prima di tutto voglio chiarira un fatto: la PDGD non è un metodo anticoncezionale ma rientra nella cosiddetta CONTRACCEZIONE D'EMERGENZA, dnq non ha nulla a che fare la pillola anticoncezionale!

Non esiste nessun metodo contraccettivo che possa essere utilizzato dopo un rapporto sessuale.
I contraccettivi funzionano se adoperati prima del rapporto sessuale. Dopo che c'è stato il rapporto sessuale, è possibile intervenire per interrompere il possibile sviluppo della gravidanza.


LA PDGD VIENE VENDUTA SOLO SU PRESCRIZIONE MEDICA ED IL MEDICO STESSO CHE FORNISCE LE INDICAZIONI RELATIVE AI TEMPI E AI MODI DELLA SOMMINISTRAZIONE! (N.b. Il Medico ha il diritto di rifiutarsi di prescrivere il Farmaco, purché ne spieghi il motivo)

Concretamente la PDGD è un ormone della famiglia dei progestinici, il principio attivo è levonorgestrel (formula chimica: 13beta-ethyl-17alpha-ethynyl-17beta-hydroxy-4-gonen-3-one).

Come funziona? Il preciso meccanismo di azione non è completamente conosciuto: si ritiene che esso agisca principalmente al livello dell'ovulazione, della fecondazione, e della mucosa dell'utero, rendendola inadatta all'impianto dell’ovulo fecondato. Il risultato finale consiste nella espulsione e nella perdita di questo embrione. Il farmaco avrebbe dunque un'azione ‘antinidatoria’ dell’ovulo: per questo motivo è considerato da molti medici un metodo contraccettivo (che previene la gravidanza) e non abortivo (che interrompe la gravidanza). Se il processo di impianto fosse già cominciato infatti (dopo le prime 72 ore), la pillola non sarebbe efficace per interrompere una gravidanza già iniziata, seppure da poco tempo.

Il farmaco deve essere assunto entro e non oltre le 72 ore dopo un rapporto sessuale presumibilmente fecondante*, qualora si voglia impedire la prosecuzione di una gravidanza indesiderata.

*Come si può sapere se il rapporto sessuale ha avuto luogo in periodo di fecondità?
E' impossibile stabilire con certezza se un rapporto è avvenuto nel periodo fertile della donna. Per questo è importante, se si vuole evitare una gravidanza, ricorrere all'uso di una contraccezione sicura. Ci sono degli elementi che possono aiutare la donna a capire se si trova nel periodo fecondo, ma sono elementi in genere variabili, soggettivi e non sempre di facile individuazione, sui quali non ci si può basare per essere certi che un rapporto è a rischio di concepimento o meno.
Vediamoli nel dettaglio:
il periodo in cui è avvenuto il rapporto (se ci si trova a metà ciclo il rischio è senza dubbio più alto);
la temperatura basale (cioè la temperatura corporea interna misurata al mattino per via vaginale o rettale), che di solito si alza di qualche decimo di grado dopo che l'ovulazione è già avvenuta, mentre è più bassa nel periodo che precede l'ovulazione;
la percezione da parte della donna (e la visualizzazione tramite lo speculum da parte del ginecologo) di una secrezione vaginale (detta muco) particolarmente abbondante e fluida (definita in gergo "a chiara d'uovo") nei giorni che precedono l'ovulazione; sensazioni soggettive (dolore e gonfiore dell'addome, tensione delle mammelle), a volte avvertite dalla donna in periodo ovulatorio.
E' importante ribadire che si tratta di elementi assolutamente presuntivi (la temperatura corporea può aumentare anche per una banale influenza, le secrezioni vaginale anche in caso di infezioni vaginali) e per questo non possono costituire un valido parametro di giudizio.
Inoltre, se ci si basa sul calcolo dei giorni fertili (circa 14 giorni prima della mestruazione successiva), è importante ricordare che l'ovulazione può episodicamente verificarsi in date inusuali, anche in una donna dal ciclo particolarmente regolare.

Quale è la sua efficacia? Essa è tanto più alta, quanto prima viene assunta la prima compressa dopo il rapporto sessuale che potrebbe aver dato luogo a un concepimento. La pillola del giorno dopo è tanto più efficace nella prevenzione della gravidanza quanto prima viene assunta. L'efficacia di questo trattamento contraccettivo di emergenza è stimato all'85%. Questa contraccezione è efficace soltanto per il rapporto che ha motivato la sua assunzione e non protegge quindi da rapporti sessuali successivi, fino all'arrivo delle mestruazioni.

Dopo quanto tempo dall'assunzione della pillola del giorno dopo compare il ciclo mestruale?
Dipende dalla fase del ciclo in cui è stata assunta e se l'ovulazione al momento era già avvenuta o meno. Il ciclo mestruale, anche se non è facile prevederlo con sicurezza, compare - in genere -senza grossi ritardi o anticipi. In caso di ritardo della mestruazione superiore a 5 giorni, si consiglia di eseguire un test di gravidanza. In genere, le mestruazioni sono un po' più abbondanti, ma hanno una durata normale (tra i 4 e i 7 giorni). Se le caratteristiche del ciclo, sia in termini di quantità che di durata, sono fortemente differenti dal solito, è opportuno effettuare un test per escludere una gravidanza, sia essa normale che extrauterina (cioè che si impianta al di fuori dell'utero, in genere nelle tube).

Quali sono gli effetti collaterali della PDGD? Sono nausea e vomito, alterazioni del ciclo, tensione mammaria, crampi addominali, vertigini, mal di testa e cambiamenti dell’umore.

N.B: La Pontificia Accademia per la Vita ritiene l’uso di questa pillola ‘un aborto realizzato con mezzi chimici’. La gravidanza, infatti, secondo la dottrina della Chiesa, comincia dalla fecondazione e non dall'impianto della blastocisti (ovulo fecondato al 4-5 giorno di vita) nella parete uterina; ne consegue che, da un punto di vista etico, la stessa illiceità assoluta di procedere a pratiche abortive sussiste anche per la diffusione, la prescrizione e l'assunzione della pillola del giorno dopo.

discussione trasferita da:
http://www.forumsalute.it/forum/topi...TOPIC_ID=16111

MIGLIOR COMMENTO
vallika
se hai fatto il testo dopo due settimane dal rapporto a rischio puoi stare tranquilla

se hai notato perdite da ovulazione,cioè filanti e trasparenti,è possibilissimo che tu abbia ovulato in questi giorni,un ritardo anche du due settimane o piu,può capitare,non siamo macchine e una svista può succedere[)]

il ginecologo con un eco interna può vedere se hai un follicolo che sta per scoppiare,e gli altri che sono in maturazione,può anche vedere in che stato si trova la mucosa uterina e quindi farsi un'idea del periodo in cui ti trovi
__________________

Le informazioni contenute sul forum hanno uno scopo esclusivamente divulgativo e non intendono in nessun modo sostituire la visita medica.

Troviamo conforti, troviamo da stordirci, acquistiamo abilità con le
quali cerchiamo d'illuderci. Ma l'essenziale, la strada delle strade non
la troviamo. Siddharta
Continua a leggere...
stelladellasenna
 

Continuo qui visto che di là stato spostato...oggi sono a una settimana di ritardo...la settimana scorsa ho fatto il test su urine del mattino (15 giorni dal rapporto a rischio) ed era negativo...solo che le perdite filamentose tipo ovulazione mi sono finite ieri...ma possibile? Vorrebbero dire mestruazioni in ritardo di 3 settimane...
Sapete per caso se il ginecologo può tramite ecografia interna stabilire se ho già avuto ovulazione o meno?
Grazie, mi sto di nuovo preoccupando e non so neanche perché...

Stellaterrestre
 

Ciao stelladellasenna ascolta io quando doveva tornarmi il ciclo ho ovulato e il ciclo e ritardato di quasi 3 settimane anche io avevo assunto la pdgd...Stai tranquillissima se hai fatto il test dopo 15 giorni...A me è andato tutto bene e credimi se non vomiti o hai diarrea la pillola funziona e se assunta nell'arco di tempo stabilito!

Ti può interessare anche...
Pancia gonfia e meteorismo addio! Bastano 90 giorni

Hai la pancia sempre gonfia e dolente, dopo i pasti e per tutto il giorno? Se il gonfiore e il meteorismo ti stanno condizionando la vita, è ora di reagire.

Il programma Ciao Pancia Gonfia può aiutarti a liberarti del problema dell'aria nella pancia insegnandoti a rivedere la tua alimentazione e il tuo stile di vita, insieme all'utilizzo di soluzioni naturali efficaci come Endofit Gas Control.

Acquista Endofit Gas Control in farmacia, accedi GRATUITAMENTE al programma grazie al codice indicato nella confezione, segui il tuo percorso di apprendimento personalizzato e verifica i miglioramenti del tuo livello di benessere.

Approfitta subito di questa opportunità!


stelladellasenna
 

Grazie Vallika e grazie Stella...mi sa che settimana prossima vado alla visita (anche perché volevo farmi prescrivere di nuovo la pillola)...purtroppo non ho un buon rapporto col mio medico e quindi mi pesa sempre un po' andarci...vi ringrazio tanto! Anche se so che dovrei stare tranquilla ogni tanto il pensiero torna e quasi quasi mi verrebbe voglia di fare un altro test...voi che dite?
Da oggi comunque dopo le perdite filamentose dei giorni scorsi sono di nuovo asciutta...quindi credo proprio fosse ovulazione...
Grazie ancora per esserci

Stellaterrestre
 

Tranquilla avrai sicuramente ovulato... Se può farti stare piu tranquilla ripeti il test!

stelladellasenna
 

In realtà confesso Stella, che di solito mi mandano più in agitazione i test che i ritardi ...l'ultimo l'ho fatto abbastanza tranquilla perché tutte sul forum mi avevano detto che ero stata iperveloce a prendere la pdgd, che non era nemmeno un periodo a rischio alto e quindi insomma avevo una bella iniezione di fiducia alle spalle.

Posso chiederti una cosa relativa alla tua assunzione pdgd? Tu dopo hai avuto perdite? Perchè in giro ho letto che molte persone che hanno avuto perdite hanno poi avuto il ciclo a un mese circa da quando le perdite sono finite...

BABYTHILLY
 

ma stella, dai, sei diventata un'esagerazione totale: ti abbiamo detto che non sei incinta (visto i rapporti protetti), hai fatto il test che e' risultato negativo e ancora ti preoccupi...esagerata???

stelladellasenna
 

Baby siamo due "stelle"...e se stellaterrestre ha avuto rapporti protetti l'ultimo mese io purtroppo un rapporto non protetto ce l'ho avuto nel senso che mi si è rotto...ho preso pdgd al 6° giorno di ciclo dopo un'ora, fatto il test dopo 15 giorni al mattino (negativo) e lo so, so che non dovrei preoccuparmi, so che non è possibile, ma sono a dieci giorni di ritardo
Ho chiamato anche il ginecologo ma è in vacanza fino a dopo Pasqua...

Detto questo da 3/4 giorni mi sono finite le perdite filamentose e quindi credo di avere ovulato tardissimo e doverle aspettare ancora a lungo. Ho letto che le perdite post pdgd indicano che probabilmente questa è stata assunta prima dell'ovulazione e che molte persone che le hanno avute hanno poi avuto il ciclo a un mese dalle perdite...volevo solo sapere se erano bufale da internet oppure no...

(per il resto credimi mi prendo a schiaffi da sola )

pinguina
 

ciao a tutte!!
vi racconto un attimo la mia situazione!
ho 24 anni ed è due mesi che frequento un ragazzo.Sabato scorso abbiamo avuto la nostra prima volta assieme.Il ************ gli stava un po stretto e quindi tendeva a "risalire"ma presi dal momento non gli abbiamo dato importanza.Il problema è che alla fine del rapporto ci siamo accorti che il ************ si era sfilato ed è rimasto completamente all'interno della vagina (tanto che non me n'ero accorta e solo dopo "un'attenta ricerca" l'ho ritrovato). La mattina successiva,dopo lungo peregrinare, in quanto era domenica ed eravamo in una città non nostra,siamo riusciti a farci prescrivere la pdgd, che ho preso alle ore 20 (il rapporto era stato più o meno alle 3 della notte precedente).
Devo stare tranquilla?ora ho dei leggeri dolori ovarici (sono passate 24 ore dall'assunzione)..mi hanno detto che dovrebbe arrivarmi una specie di ciclo.Se dovesse arrivare,vuol dire che la pdgd ha funzionato?posso stare tranquilla?

BABYTHILLY
 

la cosa e' molto soggettiva: non e' detto che questo specie di ciclo venga.

pinguina
 

ma dici che posso stare tranquilla?se dovesse venirmi il ciclo,vuol dire che ha funzionato o devo comunque aspettaare il ciclo vero e proprio prima di tirare un sospiro di sollievo?

stelladellasenna
 

Purtroppo pinguina le perdite post pdgd non sono una certezza matematica che la pillola abbia fatto effetto...se invece ti viene il ciclo ecco la certezza...io l'ho presa qualche settimana fa e ho avuto perdite dopo circa una settimana, dicono che dipenda dal momento in cui hai preso la pdgd ovvero se prima o dopo l'ovulazione...
Ti faccio un in bocca al lupo e incrocio le dita per te e per me!

pinguina
 

ragazze,speriamo...sono cosi arrabbiata...sono sempre stata attenta,e per una svista di un centimetro,potrei esserci rimasta...vi terrò aggiornate

Lucia_83
 

ciao pinguina, la pdgd se presa entro le 12 ore è molto efficace, comunque l'efficacia resta se presa entro le 72 ore del rapporto a rischio. Io credo che puoi stare tranquilla. Comunque la pdgd "sfasa" il ciclo. Attendiamo tue notizie

Carica altri commenti...
   

Tag
ansia, ciclo, contraccezione emergenza, dolore basso ventre, dottore, dubbio, gravidanza, gravidanza indesiderata, mestruazioni, ovulazione, paura, paura gravisanza, perdite, pillola, pillola giorno dopo, seno dolorante, test di gravidanza
Strumenti Discussione



Adesso sono le 13:37 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X