Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Otorinolaringoiatria > Vertigini e disturbi dell'equilibrio > Vertigini e disequilibrio-Domande al vestibologo ( Dott. Alfonso Scarpa)
Segna Forum Come Letti

   

Vertigini e disequilibrio-Domande al vestibologo ( Dott. Alfonso Scarpa)

Dr. Alfonso Scarpa
 

Salve, questa è la sezione dove potete farmi domande riguardo ai vostri disturbi vertiginosi.
Cordiali saluti

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Alfonso Scarpa
Salve, se l'otorino le ha trovato un nistagmo vuol dire che sicuramente è presente un problema che poi questo sia da risoluzione di una labirintolitiasi(cupulolitiasi) potrebbe essere ma non ne possiamo essere certi.
La prego di rispondere alle mie domande:

Da quanto tempo è insorto il problema?
Ha avuto solo sbandamenti o anche episodi di vertigine rotatoria?
Si verificano a prescindere dalla posizione dl capo rispetto all'asse gravitazionale oppure maggiormente a letto o in altre posizioni?
Soffre si mal di testa (tipo emicrania)? se si c'è qualcuno in famiglia che ci soffre?
Attendo sue notizie



__________________
Dr. Alfonso Scarpa
Specialista in Otorinolaringoiatria
Perfezionato in Vestibologia
Professore a.c. presso l'Università degli Studi di Salerno
Dirigente medico presso l'U.O.C. di Otorinolaringoiatria Universitaria
dell' Ospedale di Salerno "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona"
Studio privato:
Via Barbarulo, 116 - Nocera Inferiore (SA)
tel.: 08119502502 - 339 6427617
www.alfonsoscarpa.it
Leggi altri commenti
pilly
 

ma che bello...
l'ho appena vista...
buon lavoro dottore
e benvenuto in foum salute

solicella
 

Buongiorno dottore! Le presento il mio caso. Da circa un mese e mezzo soffro di leggere vertigini che provo quando cammino, soprattutto all'aperto, e mi accompagnano per tutto il tempo della passeggiata, non sono istantanee. Non perdo l'equilibrio, è più una sensazione di leggero giramento di testa. Sono andata dal mio medico di base che mi ha fatto fare delle prove (marciare a occhi chiusi, toccarmi la punta del naso a occhi chiusi, stare in equilibrio prima su un piede poi su un altro ad occhi chiusi) e ha rilevato un leggerissimo nistagmo all'occhio destro. Come risposta mi ha detto che forse avevo i labirinti un po' "sensibili" a causa di certi esercizi a testa in giù che ho fatto a yoga e mi ha detto di aspettare dieci giorni. Dopo dieci giorni il disturbo continuava e mi sono rivolta ad un otorino, che 'ha fatto più o meno le stesse prove del medico, più un esame dell'udito (perfetto), dei timpani (a posto) e m'ha messo una specie di binocolo (mi scusi, non so di che si tratta!!!!), m'ha detto che è tutto a posto e che forse si trattava di cupololitiasi già regredita spontaneamente e che ci voleva del tempo perchè il cervello si abituasse e mi ha dato degli esercizi da fare a casa. Dopo tre settimane di esercizi, non è cabiato nulla! In compenso nel frattempo ho fatto un'ecografia alla tiroide (consigliatami dall'otorino al quale pareva palpabile, l'eco invece l'ha rilevata nella norma) e una visita oculistica. Sono miope, i miei occhiali sono graduati -1 diottria sia a dx che a sx. ora l'oculista mi ha trovata migliorata, l'occhio dx è -0,75. Possono essere gli occhiali leggermente più forti del necessario a darmi questa sensazione di vertigine? Gli ultimi esami del sangue risalgono ad agosto 2008, comprendevano anche ferro, ferritina, glicemia e ormoni tiroidei ed era tutto a posto. Nella stessa epoca ho fatto un ecg ed era normale. La pressione va bene (70/110). Sempre ad agosto 2008 ho iniziato ad avere un disturbo d'ansia, che sto pian piano risolvendo attraverso la psicoterapia, ora va molto meglio e non mi sembra che le vertigini dipendano dall'ansia, piuttosto sono le vertigini che mi preoccupano un pochino! Lei che dice? Dovrei fare altri controlli? Grazie.

solicella
 

Innanzitutto grazie! E ora rispondo:
1. il nistagmo l'aveva rilevato il medico di base circa 15 giorni prima della visita dall'otorino, quest'ultimo invece non l'ha rilevato;
2. Ormai sono circa due mesi che ho queste vertigini;
3. ho avuto sia sensazione di sbandamento che di rotazione (sono io che giro, non le cose attorno a me), ma molto leggere, è come se avessi l'impressione di non andare proprio dritta quando cammino, ma invece vado dritta;
4. ogni tanto soffro di mal di testa (diciamo 2 volte al mese) e mia mamma è decenni che combatte con le cervicali. Non so se serve, ma spesso mi sveglio col collo duro come un sasso, e quasi ogni notte (qualunque sia la posizione in cui mi trovo, su un fianco, a pancia sotto o a pancia in su), mi sveglio perchè mi si informicola il braccio destro;
5. le vertigini le ho sepre quando cammino, oppure anche se sono ferma e piegata in avanti (come quando ci si sporge dalla finestra, per intenderci)... in effetti pensandoci io cammino con la schiena un po' piegata in avanti.
Grazie ancora!

Dr. Alfonso Scarpa
 

salve, quindi se ho ben capito l'otorino ha detto che non dipende dall'orecchio visto che il nistagmo era assente durante l'eame vestibolare e gli esami audiometrici erano negativi. Da come descrive i sintomi il problema potrebbe essere correlato alla postura infatti più che vertigini sono sbandamenti e probabilmente a volte ha la sensazione di essere ubriaca e di oscillare attorno al proprio asse corporeo.
Io le consiglio di effettuare una valutazione posturale e successivamente quando i sintomi sono più accentuati di ripetere l'esame vestibolare per confermare l'assenza di nistagmo spontaneo e posizionale.
Cordiali saluti

solicella
 

Sì è vero, a volte mi sembra proprio di oscillare! Grazie dei consigli, farò come mi ha detto. Buona settimana!

monfam
 

buongiorno, ho avuto crisi vertiginose acute - giramenti fortissimi di testa con perdita equilibrio, nausea per 6-8 ore, forte fischio all'orecchio destro in fase iniziale, impossibilità a muovermi con forte senso di caduta continua nel vuoto - ho avuto 7 crisi in due mesi a 30 giorni dal secondo parto. mi era successa la stessa cosa a 40 giorni dal primo parto, ma erano state solo due crisi acute e si erano risolte senza cure con diagnosi di vertigine parossistica posizionale.
questa volta sono stata invece ricoverata due volte in ospedale; la seconda volta si è deciso di sospendere l'allattamento di mio figlio per sottopormi a cura: vertiserc 24 mg x 2 volte al giorno x 3 mesi, 8 flebo mannitolo, moduretic per 1 mese. ora sono passati 5 mesi e sto diminuendo gradualmente il vertiserc (sono a 8/16 mg giorno) come consigliatomi per cambio stagione. non ho più avuto crisi, ma molto spesso ho forte senso sbandamento e continuo senso di essere in barca, che si accentua naturalmente quando mi agito per la paura che le crisi tornino. la diagnosi è stata crisi menieriforme probabilmente dovuta a sbalzi ormonali per la gravidanza (visto che mi è successo due volte su due).
Esame vestibolare e audiometrico, e risonanza magnetica sono risultati negativi. grazie per eventuali consigli. saluti, monica

Dr. Alfonso Scarpa
 

Salve, da come ha descritto i suoi sintomi sembrerebbe una sindrome nenieriforme. Cmq le consiglio di ripetere l'esame vestibolare e l'esame audiometrico a distanza di 2 o 3 mesi a seconda dell'intensità della sua sintomatologia. Mi faccia sapere

monfam
 

Grazie per la risposta, spero che fosse veramente legato solo alla gravidanza e che non succeda mai più!!!! alcuni mi dicono che se è stato dovuto a sbalzi ormonali, potrebbe ripresentari in fase di menopausa...che ne pensa? Ora ho 37 anni e spero che sia un discorso da affrontare tra un po'di anni, e che poi magari non si ripeta proprio! scusi gli sfoghi, ma sono rimasta ossessionata da quegli episodi, visto che uno mi è successo anche mentre ero in auto con i due bimbi piccoli (due mesi e 3 anni!!). per un po' id tempo avevo paura a stare sola con i bambini, ora va molto meglio...anche se ci penso sempre..
grazie comunque per il suo consiglio, la terrò informata, buona giornata.

Dr. Alfonso Scarpa
 

Comprendo bene il suo disagio, infatti la paura che la vertigine possa ritornare può, talvolta, essere più invalidante della vertigine stessa..
Comunque, cambiamenti ormonali seppure fisiologici come la gravidanza e la menopausa in soggetti particolarmente predisposti, possono determinare crisi vertiginose come succede per le sindromi menieriformi.
Ciò non la deve spaventare in quanto potrebbero allo stesso tempo presentarsi come episodi isolati.
Per tale motivo, le consiglio di sottoporsi a controlli periodici.
COrdiali saluti

titti66
 

Buongiorno dottore io sono nuova, le spiego il mio problema. Circa un'anno fa ho cambiato lavoro, da un lavoro tranquillo con papà sono passata a lavorare con mio marito in proprio settore ristorazione, in un posto molto caotico e sempre affollato..forte stress, dopo il primo attacco di panico ho poi cominciato ad avere (da giugno 200 capogiri e mancanza di equilibrio tanto da non uscire più di casa! Dopo mille visite (neurologo,otorino,oculista) dove tutto era ok, sono tornata da un neurologo il quale mi ha prescritto lo xanax. Ho comiciato a stare meglio, però ancora oggi ho quella sensazione di mancanza di equilibrio, vorrei sapere se la cervicale mi può dare questo problema, è meglio fare una risonanza? La radiografia l'ho già fatta e non è una bella cervicale ma i medici dicono che non dovrebbe darmi capogiri...sono una sportiva gioco a tennis molto spesso e vado a correre. Dottore io vorrei tornare a stare bene come stavo un'anno fa, così non ne posso più...la prego mi dia un consiglio.
Grazie.

edilgarden
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da titti66

Buongiorno dottore io sono nuova, le spiego il mio problema. Circa un'anno fa ho cambiato lavoro, da un lavoro tranquillo con papà sono passata a lavorare con mio marito in proprio settore ristorazione, in un posto molto caotico e sempre affollato..forte stress, dopo il primo attacco di panico ho poi cominciato ad avere (da giugno 200 capogiri e mancanza di equilibrio tanto da non uscire più di casa! Dopo mille visite (neurologo,otorino,oculista) dove tutto era ok, sono tornata da un neurologo il quale mi ha prescritto lo xanax. Ho comiciato a stare meglio, però ancora oggi ho quella sensazione di mancanza di equilibrio, vorrei sapere se la cervicale mi può dare questo problema, è meglio fare una risonanza? La radiografia l'ho già fatta e non è una bella cervicale ma i medici dicono che non dovrebbe darmi capogiri...sono una sportiva gioco a tennis molto spesso e vado a correre. Dottore io vorrei tornare a stare bene come stavo un'anno fa, così non ne posso più...la prego mi dia un consiglio.
Grazie.
Se aspetti che il Dott. Scarpa risponda fai in tempo ad andare in pensione.......... se vuoi un consiglio spassionato rivolgiti altrove

dantes
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da edilgarden

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da titti66

Buongiorno dottore io sono nuova, le spiego il mio problema. Circa un'anno fa ho cambiato lavoro, da un lavoro tranquillo con papà sono passata a lavorare con mio marito in proprio settore ristorazione, in un posto molto caotico e sempre affollato..forte stress, dopo il primo attacco di panico ho poi cominciato ad avere (da giugno 200 capogiri e mancanza di equilibrio tanto da non uscire più di casa! Dopo mille visite (neurologo,otorino,oculista) dove tutto era ok, sono tornata da un neurologo il quale mi ha prescritto lo xanax. Ho comiciato a stare meglio, però ancora oggi ho quella sensazione di mancanza di equilibrio, vorrei sapere se la cervicale mi può dare questo problema, è meglio fare una risonanza? La radiografia l'ho già fatta e non è una bella cervicale ma i medici dicono che non dovrebbe darmi capogiri...sono una sportiva gioco a tennis molto spesso e vado a correre. Dottore io vorrei tornare a stare bene come stavo un'anno fa, così non ne posso più...la prego mi dia un consiglio.
Grazie.
Se aspetti che il Dott. Scarpa risponda fai in tempo ad andare in pensione.......... se vuoi un consiglio spassionato rivolgiti altrove
Risponderà quando lo riterrà opportuno ed avrà tempo per farlo,Edil un pò di rispetto![|)]

Dr. Alfonso Scarpa
 

Salve, situazioni emotive molto forti, ansia, attacchi di panico, depressione etc. possono associarsi a disturbi dell'equilibrio e talvolta a vertigini prevalentemente soggettive.
Leggendo la sua storia e prendendo atto che lei ha effetuato v. orl, neurologica, oculistica con esito negativo effettivamente i suoi disturbi "vertiginosi" potrebbero essere ricondotti allo stato che ha sopra citato.
Le devo comunque chiedere se ha effettuato un esame audiometrico,impedenzometrico, vestibolare durante o dopo la visita orl.
Al riguardo della "cervicale", per avere disturbi vertiginosi dovrebbero esserci delle compressioni midollari o delle stenosi a carico di vasi, il resto (come la comune artrosi) è improbabile se non impossibile che determini vertigini.
Per la rmn encefalo, se il neurologo non ne ha ritenuto la necessità allora non deve effettuarla tranne se all'esame audiometrico risulti una ipoacusia neurosensoriale monolaterale: allora in questo caso l'otorino dovrebbe prescriverla per lo studio del nervo acustico.

Attendo sue notizie

Ps. lo sport nei casi come il suo e non solo, è utile se non necessario per migliorare tali disturbi.



Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 22:27 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X