Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Otorinolaringoiatria > Vertigini e disturbi dell'equilibrio > manovra di epley
Segna Forum Come Letti

   

manovra di epley

gnochi
 

buongiorno, penso che il mio quesito riguardi il dott. Scarpa.
Dunque, tra natale e capodanno 2009 ho avuto 2 attacchi di fortissime vertigini, con anche perdita della conoscenza per 1/2 secondi, seguito da forte malessere, nausea, sudorazione.questi attacchi si sono verificati ancora , nei primi mesi 2010, una volta ancora molto forte e altre volte di intensità inferiore, poi ho capito cosa dovevo evitare di fare. dopo vari controlli, ecg, risonanza magnetica della colonna, esami del sangue, controlli orl, e svariate diagnosi, sia a Vienna, dove vivo per lavoro, che in Italia, il bersaglio è stato centrato da un suo collega in Italia (poi lamentiamoci della nostra sanità...) che ha dedotto che si sono staccati dei cristalli(mi perdoni la diagnosi colorita, ma proprio non la ricordo con precisione). Ho fatto con lui un paio di sedute, a giugno e luglio 2010, dove mi ha fatto fare delle manovre. Attacchi violenti non ne avevo più subiti da aprile 2010, solo delle vertigini dopo precisi movimenti del capo, da sdraiato, oppure iperestendere il collo guradando verso l'alto o girando la testa velocemente. Tutti questi sintomi a settembre sono spariti, tutti, nessuna più vertigine. Ora, da una decina di giorni mi è ritornata una leggera vertigine a seguito di alcuni movimenti, fino a l'altro giorno, dove ho subito due attacchi di vertigini molto forti da sdraiato, con il soffitto che gira, nausea, sudorazione... tutte conseguenze che conosco bene. Mi sono recato da un otorino qui a Vienna per farmi fare quelle manovre che mi hanno aiutato l'anno scorso, tanto la diagnosi la conosco. Il suo collega mi ha risposto che senza tutti ireferti delle risonanze lui quella manovra non me l'avrebbe fatta, in quanto in presenza di problemi della colonna a livello cervicale la manovra avrebbe potuto creare dei danni. Io i referti non li avevo con me, colpa mia, al prossimo appuntamento li porterò, ma mi ha anche detto che la manovra di epley avrei anche tranquillamente potuto farla da solo a casa, e di cercare in internet delle istruzioni. Io da qualche giorno sto cecando, ma finora non ho trovato delle istruzioni soddisfacenti: non è che magari ha del materiale illustrativo al riguardo? Problemi di colonna non li ho, è stata una delle piste battute all'inizio , inquanto dopo una risonanza che da referto riportava un restringimento, si era pensato che potesse pizzicare dei nervi e causare le vertigini, ma il consulto con 3 ortopedici ha dato esito negativo.
Un ultimo chiarimento. Il suo collega in Italia mi aveva accennato che il problema si sarebbe potuto verificare ancora. Questa manovra è una soluzione che si deve fare al verificarsi degli attacchi, o magari, come mi è successo in questi giorni, alle prime manifestazioni di vertigini, oppure è una manovra che dovre fare regolarmente, ogni tanto, una volta al mese/settimana, per prevenire il problema?
Grazie e buona giornata.

MIGLIOR COMMENTO
Dr. Alfonso Scarpa
Citazione:
Originariamente Inviato da gnochi Visualizza Messaggio
buongiorno, penso che il mio quesito riguardi il dott. Scarpa.
Dunque, tra natale e capodanno 2009 ho avuto 2 attacchi di fortissime vertigini, con anche perdita della conoscenza per 1/2 secondi, seguito da forte malessere, nausea, sudorazione.questi attacchi si sono verificati ancora , nei primi mesi 2010, una volta ancora molto forte e altre volte di intensità inferiore, poi ho capito cosa dovevo evitare di fare. dopo vari controlli, ecg, risonanza magnetica della colonna, esami del sangue, controlli orl, e svariate diagnosi, sia a Vienna, dove vivo per lavoro, che in Italia, il bersaglio è stato centrato da un suo collega in Italia (poi lamentiamoci della nostra sanità...) che ha dedotto che si sono staccati dei cristalli(mi perdoni la diagnosi colorita, ma proprio non la ricordo con precisione). Ho fatto con lui un paio di sedute, a giugno e luglio 2010, dove mi ha fatto fare delle manovre. Attacchi violenti non ne avevo più subiti da aprile 2010, solo delle vertigini dopo precisi movimenti del capo, da sdraiato, oppure iperestendere il collo guradando verso l'alto o girando la testa velocemente. Tutti questi sintomi a settembre sono spariti, tutti, nessuna più vertigine. Ora, da una decina di giorni mi è ritornata una leggera vertigine a seguito di alcuni movimenti, fino a l'altro giorno, dove ho subito due attacchi di vertigini molto forti da sdraiato, con il soffitto che gira, nausea, sudorazione... tutte conseguenze che conosco bene. Mi sono recato da un otorino qui a Vienna per farmi fare quelle manovre che mi hanno aiutato l'anno scorso, tanto la diagnosi la conosco. Il suo collega mi ha risposto che senza tutti ireferti delle risonanze lui quella manovra non me l'avrebbe fatta, in quanto in presenza di problemi della colonna a livello cervicale la manovra avrebbe potuto creare dei danni. Io i referti non li avevo con me, colpa mia, al prossimo appuntamento li porterò, ma mi ha anche detto che la manovra di epley avrei anche tranquillamente potuto farla da solo a casa, e di cercare in internet delle istruzioni. Io da qualche giorno sto cecando, ma finora non ho trovato delle istruzioni soddisfacenti: non è che magari ha del materiale illustrativo al riguardo? Problemi di colonna non li ho, è stata una delle piste battute all'inizio , inquanto dopo una risonanza che da referto riportava un restringimento, si era pensato che potesse pizzicare dei nervi e causare le vertigini, ma il consulto con 3 ortopedici ha dato esito negativo.
Un ultimo chiarimento. Il suo collega in Italia mi aveva accennato che il problema si sarebbe potuto verificare ancora. Questa manovra è una soluzione che si deve fare al verificarsi degli attacchi, o magari, come mi è successo in questi giorni, alle prime manifestazioni di vertigini, oppure è una manovra che dovre fare regolarmente, ogni tanto, una volta al mese/settimana, per prevenire il problema?
Grazie e buona giornata.
Buon giorno, rispondo solo adesso perchè sono stato all'estero impegnato nel mio lavoro.
Innanzitutto bisogna capire qual'è stata la sua diagnosi(non basta sapere che si tratta di una VPPB) ossia in quale canale e in quale zona dello stesso sono stati riscontrati i famosi "sassolini". Questo è importante per la manovra da effettuare e per conoscere l'andamento della patologia nel tempo.
Il mio consiglio è di non effettuare da solo le manovre tranne nel caso si tratti di una cupololitiasi in cui può fare autonomamente gli esercizi di Brandt-Daroff.

ps. Attenzione perchè molti chiamano cupololitiasi tutte le vertigini parosssitiche posizionali.
__________________
Dr. Alfonso Scarpa
Specialista in Otorinolaringoiatria
Perfezionato in Vestibologia
Professore a.c. presso l'Università degli Studi di Salerno
Dirigente medico presso l'U.O.C. di Otorinolaringoiatria Universitaria
dell' Ospedale di Salerno "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona"
Studio privato:
Via Barbarulo, 116 - Nocera Inferiore (SA)
tel.: 08119502502 - 339 6427617
www.alfonsoscarpa.it
Leggi altri commenti
gnochi
 

Buongiorno dottore, e grazie per la risposta. Non capisco se la manovra non è consigliata farla da solo ma con uno specialista o una qualsiasi altra persona.
Per quanto riguarda la diagnosi, se mi dice come le posso mandare lo studio audiovestibulare complete, spero di aver scritto giusto, penso che con quello riesce a capire tutto.
grazie e a presto.

Dr. Alfonso Scarpa
 

Citazione:
Originariamente Inviato da gnochi Visualizza Messaggio
Buongiorno dottore, e grazie per la risposta. Non capisco se la manovra non è consigliata farla da solo ma con uno specialista o una qualsiasi altra persona.
Per quanto riguarda la diagnosi, se mi dice come le posso mandare lo studio audiovestibulare complete, spero di aver scritto giusto, penso che con quello riesce a capire tutto.
grazie e a presto.
In poche parole in alcuni casi si possono fare manovre nella propria casa da soli, in altri c'è bisogno dello specialista. Il tutto dipende dalla diagnosi al momento dell'esame vestibolare. Se vuole può inviarmi gli esami al mio indirizzo di posta elettronica(alfonsoscarpa@yahoo.it).
A presto

__________________
Dr. Alfonso Scarpa
Specialista in Otorinolaringoiatria
Perfezionato in Vestibologia
Professore a.c. presso l'Università degli Studi di Salerno
Dirigente medico presso l'U.O.C. di Otorinolaringoiatria Universitaria
dell' Ospedale di Salerno "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona"
Studio privato:
Via Barbarulo, 116 - Nocera Inferiore (SA)
tel.: 08119502502 - 339 6427617
www.alfonsoscarpa.it
gnochi
 

dottore buongiorno,
volevo solo chiederle se aveva ricevuto la mia documentazione per email

grazie e a presto

gnochi
 

Dottor Scarpa buongiorno,
non ho ricevuto nessun commento da parte sua...

grazie e a presto

Dr. Alfonso Scarpa
 

Citazione:
Originariamente Inviato da gnochi Visualizza Messaggio
Dottor Scarpa buongiorno,
non ho ricevuto nessun commento da parte sua...

grazie e a presto
Mi dispiace ma non ho ricevuto nessuna email..me la rimandi.
A presto.

ps. Le ricordo che esiste una sezione appositamente creata per le domande a me medesimo

__________________
Dr. Alfonso Scarpa
Specialista in Otorinolaringoiatria
Perfezionato in Vestibologia
Professore a.c. presso l'Università degli Studi di Salerno
Dirigente medico presso l'U.O.C. di Otorinolaringoiatria Universitaria
dell' Ospedale di Salerno "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona"
Studio privato:
Via Barbarulo, 116 - Nocera Inferiore (SA)
tel.: 08119502502 - 339 6427617
www.alfonsoscarpa.it
gnochi
 

buongiorno dottore,
le avevo mandato una mail il 24/3 all'indirizzo
alfonsoscarpa@yahoo.it

se mi conferma che l'indirizzo è corretto la rispedisco

grazie e a presto

Dr. Alfonso Scarpa
 

Citazione:
Originariamente Inviato da gnochi Visualizza Messaggio
buongiorno dottore,
le avevo mandato una mail il 24/3 all'indirizzo
alfonsoscarpa@yahoo.it

se mi conferma che l'indirizzo è corretto la rispedisco

grazie e a presto
Indirizzo corretto..attendo la sua email.
A presto

__________________
Dr. Alfonso Scarpa
Specialista in Otorinolaringoiatria
Perfezionato in Vestibologia
Professore a.c. presso l'Università degli Studi di Salerno
Dirigente medico presso l'U.O.C. di Otorinolaringoiatria Universitaria
dell' Ospedale di Salerno "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona"
Studio privato:
Via Barbarulo, 116 - Nocera Inferiore (SA)
tel.: 08119502502 - 339 6427617
www.alfonsoscarpa.it
gnochi
 

dottore buongiorno,
Le ho appena rispedito le due mail
ho un unico dubbio: siccome sono abbastanza pesanti, sui 7 MB, mi può confermare che le ha ricevute?
grazie

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 17:05 PM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X