Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Salute: consigli del medico, esperienze dei pazienti > Otorinolaringoiatria > Vertigini e disturbi dell'equilibrio > Diagnosi di idrope endolinf. - ipoacusia dx - RM encefalo?!?
Segna Forum Come Letti

   

Diagnosi di idrope endolinf. - ipoacusia dx - RM encefalo?!?

simonapsy
 

ho 29 anni e scrivo per aver un chiarimento in merito ad una terapia che mi è stata prescritta in seguito ad una visita ORL per una lieve ipoacusia. Una settimana fa sono stata sottoposta ad esame audiometrico ed impedenzometrico da cui è risultato che la funzionalità acustica dell'orecchio sx è regolare, mentre all'orecchio destro si è manifestato un abbassamento della curva audiometrica, con diagnosi di idrope endolinfatica. Dopo 2 giorni sono stata sottoposta al test del glicerolo (Luxoral) da cui si è subito rilevato un innalzamento della curva audiometrica.
Avendo espresso altri sintomi quali momenti di vertigini, NON con manifestazioni quotidiane o comunque assidue, acufeni invece molto più frequenti, tenendo conto del fatto che ho esposto al medico una ormai cronica disfunzione cranio-cervico-mandibolare da malocclusione, sintomi di rachialgia diffusa sempre legata a sbilanciamento posturale (con modica scoliosi e dismetria anca di 0,5 mm), mi sono stati richiesti esami funzionalità tiroidea.
Pregressa tubarite concomitante con rinite allergica trattata con levofloxacina, prednisone e antistaminici; sporadici episodi sinusite trattati e non più manifestatisi.
Oltre a ciò il medico ha preso visione valori ormonali di iperprolattinemia da PCO.
A fronte di tutto ciò mi è stato prescritto:
- Vertiserc cpr. 24 mg: 1x2/die dopo colazione x 30 gg.;
- Kadiur 1/2 compressa a gg.alterni al mattino;
- Avamys spray 2 spr. x narice x 30 gg.;
- Xanax 1 cpr. da 0,25mg la sera;
- Otovent palloncini x terapia riabilitativa tubarica;
- Dieta iposodica e normoidrica;
- RMN encefalo con mdc con particolare riguardo all'angolo ponto-cerebellare.

Parlando con cognizione di causa, da studentessa di psicologia quale sono, sinceramente una benzodiazepina non è una terapia leggerissima...
e per quanto riguarda l'RM encefalo - angolo pontocerebellare, considerato che non mi è stato spiegato il motivo preciso di questo controllo... Quale potrebbe essere il nesso di questa risonanza, in proposito alla presenza dell'aumento di idrope endolinfatica? cosa si sospetta?
vorrei saperlo sinceramente...grazie!

MIGLIOR COMMENTO
Dott. Berni Canani
Gentile signora,
un deficit uditivo monolaterale o una asimmetria della soglia tonale ad eziopatogenesi non nota andrebbe sempre indagato con i potenziali evocati uditivi del tronco encefalico ( ABR ), in caso di rsposta dubbia o alterazione dell'ABR vi è indicazione a praticare una RNM encefalo ed angolo pontocerebellare con e senza mezzo di contrasto per sudira eventuali patologie "retrococleari" ( Neurinoma del nervo vestibolare sup o inf come patologia più frequentemente dscritta ).
Altro motivo della richiesta non vi dovrebbe essere...
Il quadro da Lei descritto potrebbe far pensare ad una patologia idropica cocleo vestibolare ( crisi acute e improvvise caratterizzate da acufeni,fullness auricolare e disequiibrio - vertigini)....
Sarei d'accordo in generale nella prudenza nel prescrivere le benzodiazepine .....
Mi aggiorni pure
__________________
Dott. Berni Canani, Specialista in Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale
www.specialistaotorino.it
Leggi altri commenti
simonapsy
 

Qualcuno potrebbe gentilmente rispondermi? grazie...

simonapsy
 

Gentile Dottore,
La ringrazio immensamente per le delucidazioni fornitemi.... anzi mi scuso io per aver letto solo ora la Sua risposta....
mi scusi, a cosa fa riferimento con "patologia idropico-cocleo-vestibolare"?
Tipo Malattia di Meniere e simili?
A me hanno detto che la M. di Meniere è da escludere in quanto la sintomatologia, o perlopiù l'ipoacusia le vertigini e l'ovattamento sono monolaterali, gli acufeni sono bilaterali, ma considerato che ho una malocclusione dentale e conseguente disfunz. cranio cervico mandibolare bilaterale, sfido a non avere acufeni bilateralmente....

Al momento mi riguardo abbastanza nella dieta iposodica e tisane diuretiche... ho già un allergia ad un sale di potassio, ma pur non trattandosi direttamente del p. canrenoato, non vorrei incorrere in spiacevoli effetti negativi...

simonapsy
 

Citazione:
Originariamente Inviato da Specialistaotorino Visualizza Messaggio
Gentile signora,
un deficit uditivo monolaterale o una asimmetria della soglia tonale ad eziopatogenesi non nota andrebbe sempre indagato con i potenziali evocati uditivi del tronco encefalico ( ABR ), in caso di rsposta dubbia o alterazione dell'ABR vi è indicazione a praticare una RNM encefalo ed angolo pontocerebellare con e senza mezzo di contrasto per sudira eventuali patologie "retrococleari" ( Neurinoma del nervo vestibolare sup o inf come patologia più frequentemente dscritta ).
Altro motivo della richiesta non vi dovrebbe essere...
Il quadro da Lei descritto potrebbe far pensare ad una patologia idropica cocleo vestibolare ( crisi acute e improvvise caratterizzate da acufeni,fullness auricolare e disequiibrio - vertigini)....
Sarei d'accordo in generale nella prudenza nel prescrivere le benzodiazepine .....
Mi aggiorni pure
Gentile Dottore,
mi risulta che la tiroidite di Hashimoto tra gli svariati sintomi può dare anche problemi a livello uditivo. Potrebbe essere tra questi, l'eccesso di idrope endolinfatica monolaterale, quindi la conseguente ipoacusia?
Visto e considerato che solo alcuni giorni fa ho avuto l'esito delle analisi che confermano la mia tiroidite di Hashimoto...

La ringrazio ancora.
Saluti.

Simona

Dott. Berni Canani
 

La tiroidite di hashimoto è una malattia autoimmunitaria e molti studi sembrano evidenziare una correlazione fra malattia di meniere e patologie autoimmunitarie.
Ad oggi non vi è ancora una prova di una stretta dipendenza della MdM con la Tiroidite di Hashimoto.
Può leggere uno degli ultimi lavori dei colleghi dell'università di Pisa
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/arti...i0152-0028.pdf

Cordiai saluti,
www.specialistaotorino.it

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 11:30 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2021, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X