Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Farmaci, cosmetici e rimedi naturali > L'erboristeria virtuale > tisana antinfiammatoria
Segna Forum Come Letti

   

tisana antinfiammatoria

occhiverdi
 

Buongiorno a tutti.
Vi chiedo un consiglio: qualche anno fa sono stata operata di una ciste ovarica, il medico che mi ha dimesso mi consigliò di bere periodicamente una tisana antinfiammatoria per prevenire eventuali infiammazioni nella zona operata. Finora io ho sempre preso delle normali tisane depurative, ma esiste qualcosa di più specifico?
Ovviamente intendo solo a livello di rimedi naturali non medicinali.
Grazie per le vostre risposte.

MIGLIOR COMMENTO
Maurooruam
Piuttosto efficace è l'artiglio del diavolo (Arpagophytum procumbens), ma tieni presente che ha un meccanismo simile a quello dell'aspirina (e dei FANS in generale), per cui può avere le stesse controindicazioni, soprattutto a livello gastrico
__________________
Moderatore di Erbe e Rimedi Naturali

Naturale NON è sinonimo di innocuo[/color]
_______________________________________
Le erbe interagiscono con altri farmaci!!!
Leggi altri commenti
lunablu
 

la camomilla è antinfiammatoria

occhiverdi
 

L'uva ursina può servire? Non avendo ricevuto risposte quando avevo scritto in questo post, mi sono rivolta direttamente in erboristeria e mi hanno dato gocce di uva ursina. Che dite?

Ti può interessare anche...
Sogni caviglie e ginocchia più snelle, con capillari meno evidenti? Vuoi ridurre significativamente la ritenzione idrica?

Ecco per te il kit DUE MESI IN GAMBA, il percorso educazionale abbinato ai prodotti STASIVEN per le gambe, che saprà offrirti risultati sorprendenti a un PREZZO SUPER SCONTATO DEL 40%.

L'offerta comprende 4 confezioni di STASIVEN COMPRESSE e STASIVEN TOP + programma educazionale realizzato dagli esperti.

Gambe più sane ti aspettano. In soli due mesi!


Maurooruam
 

L'uva ursina è un antimicrobico. Se l'infiammazione è sostenuta da microorganismi può esserci un razionale nel suo impiego, in caso contrario no. In altre parole, equivale ad usare un antibiotico.

occhiverdi
 

Insomma, non mi è mai chiaro se ci si può fidare dei consigli che danno in erboristeria o no.
Io ho semplicemente riferito quello che ho scritto in questo post, precisando di non aver nessun problema particolare ma soltanto di voler tenire "pulita" quella parte, così come mi era stato consigliato. Adesso, se come dici nella tua risposta, l'uva ursina equivale ad un antibiotico, non mi sembra una buona idea assumerlo, specie perchè sono alla ricerca di una gravidanza. Comunque, Mauro, grazie per le tue risposte.

Maurooruam
 

Il termine antibiotico è da intendere in senso lato. Il meccanismo di azione è piuttosto differente dai classici antibiotici, ma alla fine il risultato è quasi sovrapponibile. In base alle mie conoscenze ti confermo che se l'infiammazione non è sostenuta da agenti microbici l'impiego sarebbe da evitare. Anche per evitare che si instauri una forma di farmacoresistenza che potrebbe essere dannosa in caso di future effettive necessità

occhiverdi
 

Grazie Mauro, penso che a questo punto mi limiterò alla camomilla!
Ti chiedo un'ultima cosa: di solito al mattino ho l'abitudine di preparare
una tisana (di quelle in bustine che si vendono ai supermercati) con
1 litro d'acqua circa che bevo durante la giornata.
Può avere qualche tipo di controindicazione a lungo andare (indipendentemente dal mio
problema)?

Maurooruam
 

Tutto dipende da cosa è contenuto nelle bustine che usi. Se mi fai sapere la composizione vedrò cosa riesco a dirti

occhiverdi
 

Ok grazie. Ti faccio sapere domani. CIAOO!

occhiverdi
 

Ciao Mauro. Ho controllato sulla scatola e c'è soltato l'elenco degli ingredienti
che sono: rabarbaro, sambuco, menta, liquirizia, finocchio, cardo mariano.

Maurooruam
 

Ovviamente il tutto dipende dalla dose che usi per fare la tisana. Un conto è una bustina in un litro di acqua, un altro 10 bustine.

In ogni caso non ci dovrebbero essere grosse controindicazioni nel loro uso. L'unica cautela che posso suggerirti riguarda la liquirizia. Non so se è un ingrediente principale delle bustine, ma in ogni caso ti dico che ha l'inconveniente di innalzare la pressione sanguigna e aumentare l'escrezione renale di potassio (in ogni caso la dose massima consigliata si aggira sui 3 g/giorno per non più di 6 settimane). I problemi sono maggiori se si ha la pressione alta (lapalissiano!), ma anche in caso di diabete e assunzione contemporanea di farmaci digitalici. Qualcuno sostiene che l'acido glicerretico che contiene potrebbe anche interferire con gli anticoncezionali orali. Se però è presente in piccola quantità, solo come aromatizzante, starei tranquillo

occhiverdi
 

Io uso 1 bustina per 1 litro d'acqua, forse anche di più, e in linea di massima alterno 1 giorno di tisana a uno di the verde senza aggiungere zucchero. Purtroppo ho visto che ci sono scritti soltanto gli ingredienti senza la percentuale di quantità presente, è per questo che non sono stata molto precisa (tra l'altro mi ha lasciato un po' perplessa questa indicazione così vaga).
Grazie mille per le tue risposte.

Maurooruam
 

Se l'etichetta è stata fatta a norma di legge, quando non sono riportati i pesi è obbligatorio elencarli dal più abbondante in giù.

Comunque mi sembra che le dosi che usi siano abbastanza basse

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 03:36 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X