Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Farmaci, cosmetici e rimedi naturali > L'erboristeria virtuale > TISANA ACHILLEA
Segna Forum Come Letti

   

TISANA ACHILLEA

karla
 

Ciao!
Mi è stato consigliato un curetta con una tazza di tisana di Achillea al giorno a digiuno per riequilibrare il mio sistema ormonale.
Io soffro di ovaie micropolicistiche con cicli irregolari, a volte molto lunghi e flussi scarsi.
Cosa ne pensate?
Io la sto prendendo da quasi 2 settimane e ho spesso malesseri alla pancia....può essere collegato o solo una mia impressione?
Grazie 1000

MIGLIOR COMMENTO
Maurooruam
Se il malessere è iniziato a comparire in coincidenza con l'assunzione della tisana è lecito pensare che le cose siano correlate. Forse sarebbe utile sospendere la terapia e valutare se i sintomi scompaiono. Contemporaneamente, se come spero il consiglio è stato dato da un medico, sarebbe il caso di informarlo della cosa
__________________
Moderatore di Erbe e Rimedi Naturali

Naturale NON è sinonimo di innocuo[/color]
_______________________________________
Le erbe interagiscono con altri farmaci!!!
Leggi altri commenti
horby
 

ciao, anchio sospenderei. Rivolgiti a un bravo erborista e potresti usare la soia come alternativa

Maurooruam
 

Attenzione all'uso degli estratti di soia. Contiene sostanze ad azione estrogenica che dovrebbero essere usate sotto controllo medico. L'erborista non ha la qualifica e le competenze per prescrivere terapie. In certe situazioni i fitoestrogeni possono causare effetti collaterali anche molto seri

karla
 

Grazie per le risposte!
In realtà non è stato un medico a consigliarmi la tisana, ho smesso di prenderla a digiuno e la prendo di sera dopo cena....non ho + fastidi, almeno per ora!
Se ricompaiono allora la smetto proprio.

horby
 

sono d'accordo, la soia va presa con molta attenzione e solo in problemi VERI che ne richiedono l'uso. Sul erborista o il medico potrei non essere d'accordo. Comunque se trtovi un buon medico "aperto" di vedute chiedi un parere.

Maurooruam
 

La diagnosi di una patologia e la prescrizione di una terapia sono atti riservati al medico. Nessun altra figura può sostituirsi in tali azioni. Il diploma di erborista, secondo l'attuale legislazione (certamente sorpassata, ma al momento vigente) non può consigliare terapie e addirittura non potrebbe nemmeno fare miscele a cui attribuire proprietà terapeutiche. Quest'ultima è prerogativa del solo farmacista e solo all'interno della farmacia, ovvero un farmacista che lavorasse in un'erboristeria non potrebbe farlo.

horby
 

la normativa la conosco bene. comunque grazie per aver puntualizzato

lunablu
 

Ma scusatemi,allora tutti i prodotti che contengono la soia non li venderebbe nessuno se fosse così pericolosa.In farmacia viene data senza prescrizioni per le donne menopausa premenopausa che non possono fare terapie sostitutive ,certo che prenderla così per avere il seno più grosso bisogna far attenzione perchè le pastiglie sono concentrate.Io comunque ho letto che nei paesi asiatici usano la soia da quando sono piccoli e l'incidenza di tumore al seno è inferiori all'occidente,naturalmente soia in alimenti e non in pastiglie.Lìimportante è equilibrio in tutto.Per l'achillea vai da un naturopata meglio se medico.Ciao ciao

horby
 

Cara lunablu, come dire: se c'è da guadagnare soldi va bene venderla in farmacia. Un po come i rimedi omeopatici. Bisogna sentire i medici ( e sono d'accordo) ma chissà come mai i più grandi omeopati non sono medici insegnano ai medici. Questa sicuramente non è la sede e sicuramente nella medicina "alternativa" ci vorrebbero delle vere regole ma anche quella ufficiale "forse" dovrebbe collaborare.

Per finire: per la soia vai da un medico esperto ma ripeto con la mente aperta

Maurooruam
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da lunablu

nei paesi asiatici usano la soia da quando sono piccoli e l'incidenza di tumore al seno è inferiori all'occidente,naturalmente soia in alimenti e non in pastiglie.
L'uso alimentare della soia è diverso dall'uso dei suoi estratti. Questi sono molto più concentrati in fitoestrogeni che non l'alimento grezzo.
Comunque, nel caso di tumori mammari sostenuti da estrogeni, potrebbe essere controindicata anche la piccola quota alimentare

Dott. Alessandro Taroni
 

Citazione:
Citazione: Messaggio inserito da horby

se c'è da guadagnare soldi va bene venderla in farmacia.
Più che altro, essendo gli estratti di soia dotati di attività farmacologica, è ragionevole che a venderla sia qualcuno che conosca la Farmacologia e, possibilmente, in un ambito integrato col servizio di Farmacovigilanza.

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 10:00 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X