Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Farmaci, cosmetici e rimedi naturali > L'erboristeria virtuale > Le proprietà curative del timo
Segna Forum Come Letti

   

Le proprietà curative del timo

Valeria Grisanti
 

Scopriamo insieme le proprietà del timo e come impiegarlo

Proprietà ed usi del timo

Proprietà espettoranti, disinfettanti e digestive caratterizzano il timo, pianta che trova un largo impiego in erboristeria come rimedio naturale per le più svariate patologie.
L’erba viene utilizzata anche in ambito alimentare, principalmente per la sua capacità di conservare i cibi; questa proprietà proviene dalla presenza all’interno del timo di un principio attivo contenuto nel suo olio essenziale che possiede proprietà antisettiche.

Proprio le sue proprietà disinfettanti fanno del timo uno dei rimedi migliori contro le affezioni delle vie respiratorie, tosse ma anche asma e pertosse, nella cura delle quali trova largo impiego anche per la sua capacità di combattere sintomi e disturbi ad esse collegati come la stenosi grazie alle sue proprietà balsamiche. Con il timo infatti è possibile fare dei fumenti per liberare le vie nasali in caso di raffreddori forti.

Il timo è anche un disinfettante della pelle e viene impiegato per uso esterno nella forma di decotto anche per stimolare la circolazione superficiale. La pianta inoltre grazie alle sue proprietà aiuta anche a combattere afte, infiammazioni della bocca e l’alitosi.

Il timo viene utilizzato però anche per contrastare le patologie dell’apparato digerente, le infezioni intestinali e ripristinare i corretti processi digestivi. Infine il timo ha anche un blando effetto sull’apparato genitale femminile: con la pianta è possibile preparare un vino che sembrerebbe aumentare il flusso del ciclo mestruale particolarmente indicato nelle donne che lo hanno scarso.

Ricette:

Infuso contro la pigrizia dell’intestino e le manifestazioni catarrali: 1,5 g di sommità fiorite di timo in 100 ml di acqua.

Infuso contro l’alitosi: 15 g di erba in 300 ml di acqua bollente, lasciare in infusione 15 minuti e poi effettuare dei gargarismi.

Documenti articolo
Immagini
MIGLIOR COMMENTO
Piede
Come si fa a conservare i cibi con il timo? C'è qualche ricetta o sottolio da fare?
Leggi altri commenti
Valeria Grisanti
 

So che il timo era utilizzato in tempi antichi da Romani ed Egiziani per conservare i cibi; leggendo un po' qua e là in giro ho visto che è possibile aggiungere il timo, le sue foglie, ad alimenti in salamoia o a carni conservate per rallentare la formazione di muffa sugli alimenti.

Al suo interno infatti c'è una notevole quantità di olio essenziale con azione antiputrida e antisettica in grado di contrastare la degenerazione degli alimenti... in poche parole, quando non c'era il frigorifero, c'era il timo!

Leggi altri commenti
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 11:41 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2020, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X