Connect With Us

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube
Home > Pianeta famiglia > Vita in famiglia: genitori, figli e non solo > Educazione e scuola > morte della compagna di classe
Segna Forum Come Letti

   

morte della compagna di classe

lady1977
 

Myriam ha appena perso la sua amichetta di 6 anni per complicazioni post operatori al cuore..... È molto molto triste..... L'invito a parlarmi, a pormi domande... A sfogarsi insomma! Un bel pianto le farebbe bene. Lei è molto molto sensibile e so che ha tutto dentro.....

MIGLIOR COMMENTO
Ger@
che cosa terribile...
ma è stata una complicazione o l'operazione è stata più complicata di quanto previsto?
cioè: era una possibilità che era già stata prospettata o una tragica fatalità?

myriam che cosa dice?
__________________
mamma di 4 personaggi impegnativi
Leggi altri commenti
Lepre
 

Oltre che triste sarà anche impaurita e terrorizzata: per lei e per voi.
Io proverei a sentire il parere di qualcuno che se ne intenda di psicologia dei bambini per affrontare e superare questa tragedia.
Specifico non porterei Myriam ma mi farei dare qualche dritta per affrontare la situazione
Povera piccola

rosabianca
 

E' terribile.

In classe di mio figlio è arrivata una bimba anno scorso a cui era morta la mamma e ci hanno lavorato su le maestre in primo luogo con i bambini.

bigodino76
 

povera Myriam

io non la forzerei se non vuole parlarle ... magari lo farà lei di sua spontaneità ... magari potresti proporle di pregare per l'amichetta insieme ... stalle vicino e falle sentire tutto il tuo amore.

Bibi66
 

non so se a sei anni capiscono cos'è la morte, però dovrebbe intervenire qualcuno a scuola per farli parlare delle loro paure, soprattutto quella di perdere le persone a cui vogliono bene.

Alessia Va
 

Ciao lady,
ne hanno parlato in classe? Hanno partecipato al funerale?
Non avere paura di parlare con la tua bimba della morte. Fa parte della vita e i bambini, pur con il loro grado di maturità che è diverso da bambino a bambino, lo capiscono. O imparano a capirlo. Se non ci nascondiamo dietro le nostre paure e affrontiamo con serenità l'argomento.
Lei te ne parla, spontaneamente?

lady1977
 

Cerca di rispondere un po' a tutte...
Non so esattamente perché o come sia morta. Stanno in giro tante voci....
Quando è andata a scuola ieri ha trovato le maestre e i genitori piangere e i bambini urlare << maria è morta!!!! Maria è morta!!!>>. Lei ha chiesto alla maestra e glielo ha confermato. Mi dice che ha pianto solo lei. Hanno invitato i bimbi a fare un disegno per la piccola. Lei ha disegnato un grande cuorecon le ali e dentro la bimba......



Mya è una bimba dolcissima e sensibile. Ieri notte ha voluto recitare una preghiera per la bimba. Io le ho detto che ora è un angelo e le starà sempre accanto. Oggi sono a scuola per i consigli di classe, l'ho chiamata e le ho chiesto come stesse. Mi ha detto che e ancora triste. Le ho detto che è normale stare così e di condividere con la mamma.

lady1977
 

Alcuni bimbi sono andati al funerale ma io mi sono rifiutata..... L'avrei scioccata....

lady1977
 

Per quanto riguarda la morte , lei mi ha chiesto quanto bimbi fossero morti.... Cioè lei voleva chiedermi quanti bimbi muoiono in genere. Io le ho spiegato che a volte i bimbi muoiono per svariati motivi....

Centaurus
 

Citazione:
Originariamente Inviato da lady1977 Visualizza Messaggio
Per quanto riguarda la morte , lei mi ha chiesto quanto bimbi fossero morti.... Cioè lei voleva chiedermi quanti bimbi muoiono in genere. Io le ho spiegato che a volte i bimbi muoiono per svariati motivi....
Non sono una psicologa però posso dirti il mio pensiero. Credo che quando succedono queste tragedie nella mente dei piccini scatti subito una sorta di ragionamento logico del tipo: i grandi muoiono...ma se muoiono anche i bimbi allora anch'io posso morire.
Non so....forse potresti cercare di spiegare che la sua compagna era tanto tanto malata e che a volte ci sono malattie da cui non si può guarire e allora i bimbi volano in cielo in un posto meraviglioso dove giocano con altri bimbi e gli angeli.
Forse ora la piccola ha bisogno di sentirsi rassicurata del fatto che lei non corre nessun rischio.

Tantissimi anni fa noi dovemmo affrontare una situazione simile con il mio fratellino. Purtroppo mia zia perse il bimbo che aspettava. Mio fratello aveva 6 anni e sapeva che doveva arrivare il cuginetto. Ma poi avvenne la disgrazia e lui rimase stranito e spiazzato. Noi tutti cercammo di spiegargli cosa era successo, ma non so come lui elaborò la situazione. Apparentemente sembrava sereno, quasi come se la cosa non lo avesse toccato, ma così non era. Ricordo perfettamente che dopo un paio di giorni dalla tragedia chiese a mia madre se anche lui sarebbe morto e si fece tanti pianti disperati dicendo che non voleva morire e non voleva lasciarci. Mia madre consultò una psicologa proprio per sapere come comportarsi con lui anche perchè, forse per reazione o forse per coincidenza, iniziò una fase di sonnambulismo (si alzava e vagava per casa in cerca di mia mamma) e da sveglio andava anche in giro dicendo che io (all'epoca avevo 16 anni) aspettavo un bambino e che lo avrei chiamato Alessio (che è il nome che diedero al mio cuginetto). Ma questa è una situazione diversa da quella che sta vivendo la tua bimba. Però ecco, forse chiedere un aiuto sia agli insegnanti che a qualche psicologo male non fa.

Camilla
 

Non voglio assolutamente giudicare un comportamento diverso dal mio, ma io credo che l'avrei portata al funerale.....
Questo semplicemente perchè da piccina i miei mi hanno sempre tenuta lontana da eventi di questo tipo ed io sono cresciuta con questo incubo della morte, questa "cosa" di cui non si può parlare,a cui non si può partecipare ma che poi fa parte della vita..... Se con i bambini si ha un dialogo sincero in merito, trovo giusto portarli anche ai funerali in modo da salutare chi se ne sta andando.... Mi rendo conto che sono tra i pochissimi a pensarla così, ma a mio modo di vedere è un modo per rendere più tangibile e meno "mostruoso" (per quanto possibile) una condizione alla quale bisogna abiutuarsi e farlo sin da bambini mi da l'idea possa essere meno traumatico....

Ranchan
 

Credo che l'unica sia parlare parlare parlare ma senza forzare nulla e solo finchè lei ne sente il bisogno e smontare ogni eventuale paura pensiero...

L'ideale credo sarebbe chiedere a lei come si sente al riguardo, cosa ne pensa ecc..ma in modo il più possibile tranquillo e rassicurante.

nami78
 

La mia storia è un po' diversa.
i miei bimbi hanno 4 anni e mezzo.
quando parliamo del nonno che non c'è più ( e non possono ricordare) iniziano a fare un sacco di domande.
questa estate è morto il cane e son rimasti un po' scioccati... ho spiegato loro la stessa storia della stellina, del ponte dell'arcobaleno, che quando si è vecchi e tanto malati succede.....ma tuttora fanno sempre tante domande.
non sembrano cmq aver accettato davvero la cosa.

domenica è morta una mia zia che vive all'estero e che loro non conoscono.
hanno deciso di fare le esequie qui in Italia con tutto quello che consegue tra preparativi e ricevimento parenti.
Glielo ho spiegato alla solita maniera....vedo che loro tendono le orecchie ad ogni ennesima telefonata, che sentono che sono isterica (già...son pure a casa no-stop visto che entrambi si sono ammalati proprio ora), che parliamo di tante cose che capiscono e no.....
io li porto regolarmente in cimitero, ma abbiamo deciso che non li porteremo al funerale.
ho paura che la reazione alla tomba che scende sotto terra, alle zie che vedranno (per la prima volta "memorabile"..in fin dei conti non le vedono da 2 anni, credo) piangenti, alla folla..... ho paura di urtare troppo la loro sensibilità e la loro capacità di capire....
sabato probabilmente andranno lì e vedranno la cosa "fatta".
boh...forse sbaglio...
forse cmq spiegare la morte di un adulto (per quanto giovane) e di una bambina è ancora diverso.....

Fippola
 

Io ho portato i miei figli a tutti i funerali che si sono presentati, dalla nonne a una bimba di 21 mesi. E di quest'ultima avevano 3 e 5 anni. Ancora oggi è l'unica che andiamo a trovare in cimitero perchè me lo chiedono esplicitamente loro. Non voglio che abbiano paura della morte, è quella che rende questa vita unica e preziosa.
A mia figlia turbano molto di più situazioni come lo 'zio' , fidanzatao di mia sorella , che dopo sette anni di affetto infinito , vacanze insieme è sparito nel nulla (mi piacerebbe dirle che è morto per chiudere la storia), o la sua amichetta di scuola, amiche del cuore, rimpatriata in belgio da un giorno all'altro per ordine del tribunale de minori a metà anno che la chiama su Skype e le dice "vienimi a prendere". Su queste cose non si da pace.

Leggi altri commenti

Profilo del medico - Dr. Piercarlo Salari

Dr. Piercarlo Salari
Nome:
Piercarlo Salari
Comune:
Milano
Provincia:
MI
Azienda:
Centro Medico Active Kids
Professione:
Pediatra e Giornalista scientifico
Specializzazione:
Pediatria
Contatti/Profili social:
Domanda al medico
Dr. Salari, come proteggere la pelle dei più piccoli dai raggi del sole?
   
Strumenti Discussione



Adesso sono le 07:06 AM.




Powered by vBulletin® Version 3.8.7
Copyright ©2000 - 2019, vBulletin Solutions, Inc.
Content Relevant URLs by vBSEO 3.6.0 PL2

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X