Consigli e rimedi naturali contro la stitichezza

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Consigli e rimedi naturali contro la stitichezza

28-11-2013 - scritto da Viviana Vischi

Soffri di stipsi? Ecco alcuni consigli utili e naturali

La stitichezza è un problema piuttosto comune. Qui trovi alcuni rimedi naturali e suggerimenti per evitarla...

Consigli e rimedi naturali contro la stitichezza

La stipsi o più comunemente chiamata stitichezza è una problematica piuttosto diffusa, anzi probabilmente è difficile trovare qualcuno che non ne abbia mai sofferto almeno una volta nella vita.

Possono essere svariate le cause della stitichezza che possa determinare un’alterazione della flora batterica intestinale, vuoi una cattiva alimentazione priva di verdure e frutta, vuoi orari frenetici che non permettono di alimentarsi in maniera corretta, vuoi non bere abbastanza o anche solo un ciclo di antibiotico.
Esistono vari rimedi per combattere la stitichezza.


STITICHEZZA: RIMEDI NATURALI

Le piante hanno da sempre aiutato l’uomo a guarire da alcune malattie.
Negli ultimi anni sono ritornate in auge e vengono molto utilizzate per risolvere problematiche fastidiose come, appunto la stitichezza.

Esistono diverse piante che possiedono un effetto lassativo e trovano applicazione nella lotta alla stipsi: lo psillo ad esempio è un ottimo regolatore intestinale. Infatti gode di doti diuretiche, depurative e lassative grazie alla presenza di mucillagini che svolgono un’azione emolliente oltre che antinfiammatoria.

RICETTA
Due cucchiaini di semi di psillo contro la stitichezza mentre contro le infiammazioni dell’intestino 3 grammi di semi della pianta possono essere utilizzati per confezionare un’ottima tisana.


E anche il rizoma di polipodio, una pianta il cui sapore ricorda molto quello della liquirizia. Anche quest'ultima ha proprietà lassative ma è bene non esagerare per la sua tendenza ad aumentare la pressione.

Di sicuro più conosciuto e noto è il lino, una pianta che vanta doti emollienti, antiflogistiche e che trova largo impiego contro le patologie del ventre e del torace.
La pianta è utilizzata spesso per ammorbidire pelli screpolate e per combattere le affezioni dell’apparato digerente.
Semi di lino sgretolati sono una cura per l'intestino e tisane a base di lino aiutano a combattere la stipsi e a ripristinare il corretto transito nell’intestino delle feci.

RICETTA
Semi di lino leggermente frantumati possono essere sciolti in un bicchiere d’acqua contro la stitichezza.



Proprietà lassative infine sono possedute anche dal tarassaco, una pianta che cresce spontanea nei prati che ha anche doti diuretiche oltre ad essere un depurante naturale.


STITICHEZZA: L’IMPORTANZA DELLE FIBRE

Se invece non vogliamo utilizzare piante per risolvere il problema possiamo sempre affidarci alle fibre.

Esse sono quelle sostanze di origine vegetale e prive di calorie che transitano lungo l’apparato digerente senza essere assorbite e che espletano i loro effetti positivi soprattutto nell’ultimo tratto dell’intestino.

Esistono due tipi di fibre: quelle insolubili e quelle solubili.

Le prime sono in grado di assorbire grosse quantità d’acqua, aumentando il volume delle feci, ammorbidendole e favorendone il transito e l’espulsione ed è presente in grano integrale, germi di grano, alcune qualità di riso (principalmente quello integrale), crusca, grano saraceno, farina di granoturco e miglio.

Le seconde tendono a formare un composto gelatinoso all’interno del lume intestinale e donano un senso di sazietà accentuato, invece, si trova soprattutto in avena e orzo. Fonte principale anche i legumi, come fagioli, lenticchie e semi di soia. Negli ortaggi meglio prediligere: carciofi, cime di rapa, cavolini di Bruxelles, cavolo, carote, cavolfiore, cipolle, zucca. Per quanto concerne la frutta fresca ottime le mele (con buccia), e albicocche, le banane, le pesche, le pere, i frutti di bosco e naturalmente le prugne.

La quantità giornaliera di fibre consigliata è di 25-35 grammi. Per chi non è abituato all’assunzione è consigliato mangiarne gradualmente.




In conclusione, i consigli per tenere alla larga la stitichezza sono:
- bere molto e appena svegli a digiuno
- preferire cibi integrali a quelli raffinati
- consumare circa 200 grammi di frutta al giorno, preferibilmente cotta
- accompagnare sempre il primo o il secondo con verdura fresca e cotta
- non dimenticare i benefici dei legumi
- non esagerare con i grassi e comunque preferire sempre l’olio extra vergine d’oliva, ottimo lubrificante del nostro apparato digerente



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X