Cura dei capelli in gravidanza

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Cura dei capelli in gravidanza

06-12-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Quali cure ed accortezze per la chioma durante la gravidanza?

Tinta, permanente, mousse..si possono applicare sui capelli in gravidanza?

Cura dei capelli in gravidanza Quale cura dei capelli in gravidanza? A dirvi la verità i miei capelli con sono mai stati così belli come durante i 9 mesi di gestazione: luminosi, morbidi al pettine, corposi, non tendenti ad ingrassare come al solito e soprattutto non cadenti! E’ tutto stupendamente normale, ci spiegano gli esperti: è l’effetto degli ormoni, ma essendo noi particolarmente ansiose circa le sostanze cosmetiche che utilizziamo nei 9 mesi di gravidanza, ho pensato fosse utile un breve escursus al riguardo.

Intanto va detto che abitualmente i capelli hanno tre fasi vitali: la crescita, il riposo e la caduta; a causa degli ormoni in circolo in gravidanza (è confermato scientificamente) si altera questo ciclo per cui i capelli non cadono. Da qui la chioma più lunga e folta del solito. Alcuni studi suggeriscono anche un aumento di spessore (diametro) del singolo capello ed altri come la chioma possa diventare più liscia o riccia. Non è chiaro perché questo accada, ma è il caso solo di trarne giovamento.

E le sostanze chimiche? Diciamo che la questione ad esempio delle tinture, o stirature o permanente, è abbastanza controbattuta: alcuni ginecologi suggeriscono di evitarle, altri invece invitano ad applicarle con tranquillità. Una parte dei medici infine dice che basta evitare solo nel primo trimestre. Queste contraddizioni nascono dal fatto che ci sono pochi studi scientifici circa l’effettiva pericolosità di queste sostanze durante la gestazione, a cui si aggiunge il non sapere con certezza, quando e fino a che punto questi prodotti penetrano nella cute delle gestanti e riescono ad arrivare al feto. Quale è la soluzione?

Sempre a detta degli esperti, evitare se possibile o in alternativa usare prodotti naturali come l’Henné per la tinta, ma questo è solo per un principio precauzionale. Vanno invece evitati trattamenti alla cheratina che contengono invece sostanze accertate come pericolose (formaldeide).

Una particolare attenzione va poi usata per alcuni shampoo medicati (meglio parlarne col medico), mentre per il resto i comuni cosmetici in commercio non comportano controindicazioni o rischi di sorta.

Infine: bisogna godere della bellezza dei propri capelli in gravidanza ricordando però che poi, a 3-6 mesi dalla nascita del bambino, questi cominceranno a cadere tutti insieme. Lo stress della maternità? Forse in parte, ma sono essenzialmente gli ormoni benevoli che se ne sono andati e quindi il capello riprendendo tutti i suoi cicli vitali, tende a cadere, nella quantità totale di quello che non è accaduto negli ultimi mesi. Poi riprenderanno il corretto ritmo. Anche se ogni caso è a se, io mi riconosco molto con la mia esperienza in queste affermazioni che ho trovato in vari siti specializzati, e voi?

Foto: Flickr


A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X