Dieci curiosita’ sui gas intestinali

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Dieci curiosita’ sui gas intestinali

13-10-2010 - scritto da Viviana Vischi

Emettere flatulenze non solo e’ normale, ma e’ anche fisiologico. Ecco tutto quello che c’e’ da sapere sui gas intestinali

I gas intestinali non sono sempre sintomo di malessere, anzi

Dieci curiosita’ sui gas intestinali

1. I gas intestinali possono provocare disagio o imbarazzo, ma di solito sono il segno che il sistema digestivo sta funzionando correttamente (a meno che l'aria nella pancia sia veramente in eccesso)

2. Il 99% del gas che si forma all’interno del nostro intestino è rappresentato da azoto, ossigeno, idrogeno, anidride carbonica e metano. L’esatta composizione di questa miscela varia da persona a persona, a seconda della chimica del corpo e della dieta

3. Le fonti del gas sono principalmente due: per il 90% l’ingestione di aria attraverso il naso e la bocca (ad esempio, durante i pasti), mentre per il restante 10% la produzione all’interno del tratto gastrointestinale

4. Ciascuno di noi, ogni giorno, produce dai 400 ai 1.200 ml di gas suddivisi in 12-25 flatulenze circa. Ne producono mediamente di più i vegetariani, coloro che masticano molti chewing-gum, che mangiano o bevono troppo in fretta e i fumatori. Per poter parlare di flatulenza, il numero di espulsioni giornaliere deve essere superiore a 25

5. La gran parte dei gas che produciamo è inodore. Tuttavia, nell’intestino possono essercene altri che risultano apprezzabili all’olfatto, anche se in minima percentuale: sul totale, infatti, rappresentano meno dell’1%

6. Il principale gas rilasciato durante le flatulenze è l’azoto, anche se la maggior parte delle persone crede si tratti del metano; in realtà, le prove scientifiche dimostrano che due terzi degli esseri umani non producono metano. E’ possibile capire se si fa parte della categoria di chi produce metano osservando le proprie feci: galleggiano in acqua. In ogni caso, la ricerca non ha ancora chiarito il motivo per cui alcune persone lo producono e altre no

7. Il cattivo odore del gas rilasciato dipende fondamentalmente da due fattori: da una piccola percentuale di acidi grassi e composti di zolfo (è il "famoso" odore di uovo marcio)

8. Il rumore comunemente associato alle flatulenze è causato dalla tensione dello sfintere e della velocità del gas espulso, ma anche dall’umidità e dalla quantità di grasso corporeo

9. Trattenere le flatulenze non provoca danni, anche se può causare disagi per l’accumulo della pressione dei gas, ma a lungo andare potrebbe condurre alla stitichezza

10. Emettere flatulenze è un fatto comune al processo digestivo di tutti gli animali: mucche, cani, gatti e, pensate, anche uccelli, vermi, formiche, pesci e rettili!



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X