DIETA ALIMENTAZIONE ED OCCHIO

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

DIETA ALIMENTAZIONE ED OCCHIO

22-11-2011 - scritto da siravoduilio

Alimenti per la salute degli occhi

La salute degli occhi passa da una corretta alimentazione.




Primaria per un buon mantenimento della capacità visiva e per prevenire patologie è un adeguato apporto di vitamina A, che entra in gioco nei processi di formazione dei pigmenti della retina, struttura oculare che permette la vista. 


La vitamina A viene ottenuta dalle reazioni chimiche dell’organismo trasformando il beta-carotene, contenuto primariamente nelle carote, ma anche in frutta e verdura di colore giallo-arancio. Come molte vitamine, anche la vitamina A è sensibile al calore. Ciò significa che per evitarne la degradazione sarebbe opportuno mangiare gli alimenti che la contengono senza cuocerli.
Utili per aiutare a contrastare malattie della vista come miopia, degenerazione della retina e retinopatia diabetica sono i mirtilli. Contenendo antocianine, agiscono migliorando la circolazione sanguigna dei capillari oculari e quindi la sensibilità alla luce. 


Altri antiossidanti favorevoli alla vista sono Luteina e Zeaxantina, presenti nel tuorlo d’uovo.

Luteina



Luteina

Nome IUPAC,ε-carotene-3,3'-dioloCaratteristiche generali
Massa molecolare (u)568,871Aspetto Solido cristallino arancione
Proprietà chimico-fisicheSolubilità in acquainsolubileLa luteina è una xantofilla, di formula C40H56O2, corrispondente a quella del beta carotene con due gruppi ossidrilici negli anelli terminali.
Dal punto di vista commerciale la principale fonte di luteina è costituita dai fiori di Tagetes erecta. La luteina, sotto forma di diestere palmitico (Helenen o Helenium), è contenuta nei petali di questi fiori, ampiamente coltivati allo scopo nell’America latina, e ne viene estratta con solvente. L’estratto ottenuto, ad una concentrazione del 5-15% , può essere usato tal quale o sottoposto a saponificazione per ottenere la luteina sotto forma di alcol libero.
Come additivo alimentare, la luteina è contrassegnata dal codice E161b.



Zeaxantina

ZeaxantinaNome IUPAC4-[18-(4-idrossi-2,6,6-trimetil-1-cicloesenil)-
3,7,12,16-tetrametil-octadeca-
1,3,5,7,9,11,13,15,17-nonaenil]-3,5,5-trimetil-cicloes-3-en-1-oloNomi alternativi3,3'-diol-β,β-caroteneCaratteristiche generaliFormula bruta o molecolareC40H56O2Massa molecolare (u)568,88
Aspetto liquido giallo-arancio
Proprietà chimico-fisiche
La zeaxantina (zea=mais, xantina=xantine) è una sostanza colorante naturale di colore giallo-arancio, un carotenoide della classe delle xantofille, una versione maggiormente ossidata del carotene.
Di formula bruta C40H56O2, insieme al carotene è responsabile del colore nei chicchi di mais, nel tuorlo d'uovo, si trova anche nei peperoni rossi, nel mango e nel succo d'arancia in quantità mediocri e si trova in maggiori percentuali nei cibi vegetali quali spinaci, broccoli, radicchio rosso, piselli verdi, crescione etc. In natura si trova anche un isomero chiamato luteina che differisce per la posizione di alcuni doppi legami e perché possiede tre stereocentri contro i due presenti nella zeaxantina. L'isomero più largamente diffuso in natura è il (3R,3'R), seguito dal (3R,3'S) mentre l'isomero (3S,3'S) è scarsamente presente. Gli isomeri (3R,3'S) e (3S,3'R) sono identici e pertanto costituiscono un'unica molecola chiamata meso-zeaxantina.
Proprietà

La maggior proprietà naturale della zeaxantina è legata alla sua capacità di assorbire radiazioni solari eccedenti che interferirebbero nella fotosintesi (un eccesso di irraggiamento solare comporta danni ai vegetali simili a quelli prodotti dalle bruciature o dall'assenza d'acqua).
A livello fisiologico è stato dimostrato che i carotenoidi zeaxantina e luteina proteggono le cellule della retina la cui degradazione è una delle cause più diffuse di cecità negli anziani.
Usato come colorante alimentare e codificato come E161h.

Vitamina A per la vista

La Vitamina A è la “vitamina della vista” per eccellenza e, forse non tutti sanno, che è importante per la visione notturna o crepuscolare, cioè per vedere in condizioni di scarsa luminosità.
Carenze di Vitamina A, infatti, si manifestano principalmente come una diminuzione della capacità di vedere bene anche dopo il tramonto o in condizioni di scarsissima luce.
Seguendo una dieta sana ed equilibrata nei paesi occidentali e in Italia è difficile mostrare una carenza di Vitamina A. Essa si trova, infatti, in molti alimenti sia di origine animale sia di origine vegetale, rendendola quindi disponibile anche per chi segue un regime alimentare vegetariano.
Tra le fonti animali si ricordano fegato, latticini, uova e pesce, mentre tra le fonti di origine vegetale ricordiamo soprattutto la frutta e la verdura di colore giallo-arancio come albicocche, carote, melone, peperoni, ma anche broccoli e verdure a foglia verde. Frutta e verdura contengono precursori della Vitamina A (i carotenoidi) che vengono trasformati in Vitamina A dalle reazioni chimiche che avvengono nelle cellule dell’organismo.


Gli occhi sono lo specchio della salute. Molte volte infatti problemi di salute, anche lievi come un periodo di stress, possono dare manifestazioni anche a livello oculare come, ad esempio, arrossamenti e momentanei cali di vista.

Molti problemi agli occhi possono poi avere origine da carenze nutrizionali, specialmente di vitamine o sali minerali e, conseguentemente, possono essere prevenuti grazie a una dieta varia e ricca di elementi nutrizionali preziosi per la vista.

Per questo frutta e verdura, principali fonti di vitamine e sali minerali, aiutano a mantenere gli occhi in salute. Gli esperti raccomandano di mangiare molta frutta e verdura, soprattutto varia e di stagione, un’abitudine da insegnare ai bambini sin dalla tenera età, così che gli occhi mantengano a lungo la loro piena funzionalità.

Tra le numerose vitamine amiche della vista, si ricorda la Vitamina A, che può essere assunta come tale attraverso alimenti come fegato, latticini, uova e pesce, oppure come precursori, cioè molecole che l’organismo trasforma in Vitamina A, chiamati carotenoidi. Questi ultimi si ritrovano soprattutto nella frutta di colore giallo-arancio, ma anche nei broccoli e nelle verdure a foglia verde; la Vitamina B è presente in alimenti come il fegato, le verdure a foglia verde, i legumi e le uova.
Ancora, la Vitamina E è contenuta nei semi e negli oli da questi derivati, i cereali, la frutta e la verdura. Purché siano consumati possibilmente senza cottura che diminuisce il contenuto di questa vitamina.
Tra i micronutrienti, ricordiamo lo Zinco, il quale è presente in elevata concentrazione nelle ostriche, nei cereali per la prima colazione, nel fegato bovino, nel lievito di birra e nel cioccolato fondente.

Uova e spinaci amici della vista

Per mantenere una buona vista è importante limitare di sottoporre gli occhi a sforzi eccessivi. Al giorno d’oggi, una delle maggiori fonti di stress per gli occhi è il computer che, in ufficio e in casa, è sempre presente e spesso acceso.
Ciò che può sforzare l’occhio in questo senso sono i lunghi periodi in cui esso è sottoposto alla luminosità intensa dello schermo. Si determina, così, uno stress ossidativo, che tende a deteriorare le capacità visive dell’occhio stesso.
Come difendere la nostra vista, non potendo per ovvie ragioni eliminare l’uso del computer? Un aiuto considerevole arriva da una corretta alimentazione. Che sia ricca di Luteina, un carotenoide con proprietà antiossidanti e protettive della vista. La luteina, infatti, combatte i radicali liberi derivati dallo stress ossidativo, ostacolando il processo di invecchiamento della retina.
Indicazioni, queste, che arrivano da uno studio scientifico pubblicato sul British Journal of Nutrition che ha correlato la quantità di Luteina nel sangue e la sensibilità dell’occhio al contrasto luminoso.
In particolare, la quantità di luteina che favorisce l’aumento dell’acuità visiva è pari a 12 mg. Questo carotenoide si trova in vari alimenti. Tra quelli che ne contengono una maggiore quantità ci sono il tuorlo d’ovo, gli spinaci, l'insalata verde, i porri, i piselli, il cavolo e il mais.
Oltre alla Luteina, è bene ricordare che la salute dell’occhio viene mantenuta anche grazie ad un corretto apporto di alimenti contenenti betacarotene e di verdure di colore scuro.
Per una vista perfetta ricordiamoci, allora, di mettere nel piatto bieta, carote, albicocche, frutti di bosco, frutta secca, cereali integrali, frutti di mare, pesce, carne e pollame.


gli integratori per gli occhi

L'occhio è costantemente sottoposto a numerosi stress e danni da parte dell'ambiente circostante. Il primo stress che il nostro occhio subisce è proprio legato alla sua funzione: è infatti esposto alla luce ed alle radiazioni solari. A questo si aggiunge anche l’utilizzo del computer, fumo, inquinamento, stanchezza, polvere e vento che contribuiscono a mettere sotto sforzo l’occhio e spesso ad indebolirlo. Per svolgere al meglio la sua funzione l’occhio necessita di vitamine e nutrienti specifici che permettono di rigenerare i fotocettori (coni e bastoncelli) che garantiscono la visione diurna e notturna. Certamente una dieta ricca in vitamine contribuisce a rafforzare la funzionalità visiva. Ci sono inoltre dei prodotti specifici che si è visto essere estremamente utili nella prevenzione di alcune degenerazioni oculari quali la degenerazione maculare senile (che spesso porta a cecità negli anziani) o la cataratta (opacità del cristallino).
la luteina

La luteina rientra in questo gruppo di sostanze. E’ un carotenoide che nell’occhio si trova nella macula, la parte centrale della retina, e che svolge un ruolo essenziale come antiossidante di tipo scavenger (che consiste nell'eliminazione dei radicali liberi prodotti nella retina); inibisce inoltre i danni derivanti dall'esposizione alla luce blu ad alta energia (che non va confusa con i raggi UVA e UVB) fungendo da filtro. Questa sostanza non è naturalmente prodotta dall’organismo va quindi introdotta con la dieta, in natura si trova nei vegetali verdi o gialli, come spinaci, broccoli, cavoli, zucche, piselli. La quantità giornaliera utile da introdurre è di 6 milligrammi.
la zeaxantina

Anche la zeaxantina è un carotenoide che si trova in elevate concentrazioni nella macula e, come la luteina, svolge un importante ruolo di filtro dei raggi dannosi della luce blu e come antiossidante. E’ contenuta soprattutto nei peperoni rossi e nel grano, ma anche nel tuorlo dell’uovo e nelle arance e, come la luteina, va introdotta con la dieta in dosi pari a 3-4 milligrammi al giorno.
il mirtillo nero

Il mirtillo nero è noto da anni per la sua azione di rinforzo dei vasi sanguigni favorendo l’aumento della tonicità delle vene, la diminuzione della permeabilità capillare e la prevenzione delle microemorragie, particolarmente pericolose a livello dell'irrorazione della retina. Tutto questo grazie alla sua elevata quantità di antocianosidi che sono inoltre in grado di aumentare la velocità di rigenerazione della porpora retinica, con effetto di miglioramento della capacità visiva, specie notturna.
l’euphrasia

L’euphrasia è una pianta ricca in iridoidi, sostanze presenti nell’iride con azione rafforzante dell’occhio. Viene spesso impiegata per uso esterno come collirio o per impacchi decongestionanti.
vitamine a c e

Inoltre anche le vitamine A, C ed E sono essenziali per una corretta funzione visiva in quanto anche queste svolgono una fondamentale funzione antiossidante.
Va infine ricordato che la quantità di luteina e zeaxantina che rimane stabile nell'occhio dell'adulto dipende dalle quantità assunte durante l'infanzia e la pubertà: ecco che diventa essenziale abituare i bambini sin da piccoli ad una dieta variata e ricca in frutta e verdura in modo che diventi una sana abitudine e non una noiosa costrizione.

NUTRACETICA


Nutraceutica, termine stato coniato dal Dr. Stephen De Felice nel 1989, è una sincrasi da "nutrizione" e "farmaceutica" e si riferisce allo studio di alimenti che hanno una funzione benefica sulla salute umana. Un nutraceutico è un "alimento-farmaco" ovvero un alimento salutare che associa a componenti nutrizionali selezionati per caratteristiche quali l'alta digeribilità e l'ipoallergenicità, le proprietà curative di principi attivi naturali estratti da piante, di comprovata e riconosciuta efficacia.
In realtà i confini tra le due categorie non sono così netti e spesso si usano come sinonimi. Alcuni alimenti infatti, e in modo particolare i protonutrimenti, contengono un numero elevato di sostanze le cui singole azioni creano insieme speciali e particolari sinergie e non sempre è possibile definire quale proprietà appartenga precisamente all'una o all'altra.
Nella microalga Klamath ad esempio sono presenti vari micronutrienti, acidi grassi essenziali, aminoacidi, clorofilla ecc., ciascuno con proprietà fisiologiche importanti, ma anche pigmenti e sostanze particolari che possono essere estratte e concentrate. Tra queste abbiamo le ficocianine che hanno un'elevata efficacia antiossidante contro i radicali liberi e sono tra i più potenti antinfiammatori naturali. L'estratto naturale di ficocianine svolge, grazie alla presenza di altri principi, anche un'azione di stimolo mentale e modulazione neurologica. Ne parleremo in dettaglio nel prossimo post.

NORMORETINAL

NORMORETINAL
siravoduilio 31-07-2012, 11:16 AM

NORMORETINAL

ACIDO LIPOICO
PINO MARITTIMO
APPORTO DI OPC
VITIS VINIFERA
VIT. C
ROSA CANINA
POTASSIO CITRATO
ANANAS COMODUS
TOCOTRIENOLI
VIT E
LUTEINA APPORTATA
RUTINA
ZEAXANTINA APP.
ZINCO
SELENIO
RAME
EPA
DHA


Finalmente abbiamo un integratore OMNICOMPRENSIVO che arriva dalla REPUBBLICA DI SANMARINO che,per i prodotti naturali che contiene,è particolarmente adatto per i CORPI MOBILI VITREALI e per le implicazioni retiniche ad essi correlati tanto da essere consigliato,come aiuto, anche nelle degenerazioni retiniche e tappetoretiniche e nelle patologie vascolai reiniche:TROMBOSI RETINICHE !!!
E' prodotto dal Centro Internazionale di Prevenzione e Cura - Medicalage

(Centro Internazionale di Prevenzione e Cura - Medicalage)

http://www.medicalage.sm/chisiamo_azienda.html


http://www.medicalage.sm/contatti.html


Il Centro Internazionale di Prevenzione e Cura di San Marino è una struttura leader nel settore della medicina Biologica ed Integrata, si avvale di una qualificata presenza di professionisti ed offre una gamma completa di trattamenti.
Via F.da Montebello, 5 - 47892 Gualdicciolo
Repubblica di San Marino
Tel 0549 911 395
fax 0549 957 013
Mi sembra di capire però che per il momento,per poter avere il NORMORETINAL bisogna contattare direttamente il CENTRO!!
Visto i suoi 19 elementi costitutivi,tra cui ovviamente anche l'ACIDO LIPOICO,tutti strettamente correlati con l'anabolismo vitreale e retinico,speriamo che sia stato messo a punto un integratore UNICO che possa fare al caso nostro!!
I componenti sono 19 sostanze naturali che hanno tutte un OTTIMO atteggiamento rigenerativo sia a livello della retina che del nervo ottico!!!
Io le ho sperimentate tutte uno alla volta e vederle tutte insieme è quasi una speranza avveratasi!!
In Italia un simile prodotto sarebbe costato un'enormità.....in effetti non ne conosco il prezzo però!!!!



Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X