Distacco di placenta, tutti i rischi per mamma e bambino

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Distacco di placenta, tutti i rischi per mamma e bambino

30-07-2014 - scritto da Cinzia Iannaccio

Il distacco di placenta può essere molto pericoloso

Ecco perché il distacco della placenta è un'emergenza medica

Distacco di placenta, tutti i rischi per mamma e bambino Il distacco di placenta può avere conseguenze molto gravi sia per la mamma che per il bambino: si manifesta nell'1% delle gravidanze e rappresenta statisticamente il 30 % delle emorragie prima del parto (antepartum) ed il 15 % delle morti perinatali (ovvero il decesso del bambino tra la 27° settimana di gestazione ed il primo mese di vita). Ma quali sono queste conseguenze?

Il distacco di placenta provoca un'emorragia che può avere effetti negativi sia sulla mamma che sul feto. Nella donna chiaramente, soprattutto se si tratta di una perdita di sangue importante si va incontro al pericolosissimo shock emorragico o ipovolemico, ovvero ad una emorragia tale da condurre anche a morte. A questo possono aggiungersi problemi della coagulazione del sangue ed insufficienza renale.

Nel bimbo, essendo la placenta fonte diretta di ossigeno e nutrimento, un suo distacco può provocare ipossia (cioè carenza di ossigeno) e quello che viene definito come distress fetale (termine generico correlato a problemi di crescita intrauterina, cardiaci e carenza di liquido amniotico -oligodramnios).

La prognosi dipende da vari fattori, come la diagnosi precoce del caso, la settimana di gestazione e l'entità del distacco.

Si parla di distacco di placenta lieve o piccolo quando è inferiore ad 1/4 del totale, grave, quando è maggiore dei 2/3.

Particolarmente importante quindi sarà rivolgersi ad un medico o meglio ad un pronto soccorso in caso di gravidanza in presenza di dolore addominale e lombare intenso ed improvviso, sanguinamenti vaginali (non necessariamente copiosi), contrazioni uterine frequenti. Va considerato un'emergenza medica.

Foto: Flickr

A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X