Ansia

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Ansia


L'ansia è uno stato psichico di un individuo prevalentemente cosciente, caratterizzato da preoccupazione, inquietudine o timore senza un motivo apparente. L'ansia consiste in una complessa combinazione di emozioni negative che includono paura, apprensione e preoccupazione, spesso associata a sensazioni fisiche come palpitazioni, dolori al petto, respiro corto, nausea e tremore interno.

All’origine vi possono essere fattori psicologici e caratteriali che scatenano l’ansia come risposta agli stress a cui si è sottoposti ma si tende a considerare soprattutto delle cause biologiche: si ipotizza uno squilibrio nel funzionamento di vari sistemi di neurotrasmettitori (noradrenalina e serotonina).

La terapia dell'ansia consiste nella prescrizione di farmaci ansiolitici e/o psicoterapia breve basata su tecniche cognitive e comportamentali. I sintomi acuti dell'ansia sono spesso controllati con farmaci ansiolitici come le benzodiazepine: si tratta di farmaci efficaci, ma da somministrare con cautela perché presentano effetti collaterali e creano dipendenza, soprattutto se usati per lunghi periodi di tempo. contro l'ansia si può ricorrere anche al buspirone un farmaco che non appartiene alla classe delle benzodiazepine e quindi non crea dipendenza, ma che può richiedere più tempo per avere effetto. Nel trattamento di ansia cronica e generalizzata associata a depressione sono risultati efficaci alcuni dei SSRI (Selective Serotonin Reuptake Inhibitors) che agiscono spesso rapidamente.

La psicoterapia cognitivo-comportamentale è una delle più diffuse psicoterapie fra le psicoterapie brevi per la cura dell'ansia e aiuta il soggetto ansioso a ridurre il comportamento di evitamento e paziente a sviluppare capacità per fronteggiare le situazioni.


Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X