Encefalite

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Encefalite


L’encefalite è un processo infiammatorio che colpisce l'encefalo ovvero la parte del sistema nervoso centrale interamente contenuta nella scatola cranica. Le encefaliti possono essere determinate da numerosi fattori come batteri, virus, parassiti, miceti, sostanze tossiche o altro.

Se il processo infiammatorio è a carico del midollo spinale si parla di encefalomielite, se invece il processo infiammatorio riguarda le meningi, cioè le membrane che proteggono l’encefalo e il midollo spinale, si parla di meningoencefalite o meningoencefalomielite.

I virus che più spesso possono causare un’encefalite sono l'Herpes Simplex , gli Enterovirus, il Citomegalovirus, l’Epstein-Barr virus, il virus Varicella-Zoster, l’arbovirus, il virus della rabbia, il virus della poliomielite, il virus del morbillo e quello della rosolia.

Le encefaliti si manifestano con segni e sintomi molto differenti: febbre, mal di testa, nausea, vertigini, malessere generale, disturbi dello stato di coscienza, confusione mentale, epilessia, incapacità di compiere gesti coordinati, afasie, disturbi della percezione e della memoria, disturbi della motilità e della sensibilità, sonnolenza, dolore e rigidità nucale. Le forme più gravi di encefalite possono portare anche al coma profondo.

Le terapie sono correlate all’origine e ai sintomi dell’encefalite: in caso di encefaliti virali si somministrano cortisonici o specifici agenti antivirali come l’acyclovir per l’Herpes Virus oppure antibiotici nel caso di encefaliti batteriche o purulenti. In altri casi si possono somministrare immunoglobuline endovena e nel caso compaiano le crisi epilettiche farmaci antiepilettici. In tutti i casi di encefalite con edema cerebrale si possono utilizzare diuretici, steroidi o mannitolo.


Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X