Paralisi di Bell

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Paralisi di Bell


La paralisi di Bell, detta anche paralisi idiopatica o a frigore, è una forma di paralisi facciale dovuta a una disfunzione del nervo facciale, che provoca l'incapacità di controllare i muscoli del viso dal lato colpito. La paralisi, parziale o completa, insorge in maniera rapida spesso durante la notte e solo in rarissimi casi presenta un coinvolgimento bilaterale con conseguente paralisi facciale totale. A seguito della paralisi si verifica l’impossibilità di chiudere un occhio, la bocca si storta e la pelle appare cascante, in più si avverte dolore a livello dell'orecchio e diminuzione dell'udito, mentre il resto del volto risulta anestetizzato.

Finora non è ancora stata identificata alcuna causa certa per la paralisi di Bell ma si ipotizza che alcuni virus, come ad esempio il virus varicella-zoster ed il virus di Epstein-Barr, possano determinare un’infezione del nervo facciale. Una serie di condizioni diverse (trauma, stress e disturbi metabolici od emozionali) può innescare la riattivazione dell’infezione, rimasta dormiente ed inattiva per diverso tempo, determinando l’insorgere della paralisi.

La paralisi di Bell è curabile e può passare completamente nel giro di 2-8 settimane. La terapia consigliata è quella farmacologica, che si avvale di cortisonici e antinfiammatori. In questo modo la maggior parte dei soggetti guarisce spontaneamente e ritorna ad una quasi completa normalità delle funzioni. Addirittura molti soggetti presentano segni di miglioramento già 10 giorni dopo l'esordio della malattia, anche senza trattamento. Se la terapia farmacologica non dà risultati dopo 15 giorni, si può ricorrere all’elettroterapia con corrente galvanica, ai massaggi e alla ginnastica facciale, mentre se la paralisi persiste dopo 6-12 mesi l'unica soluzione è la terapia chirurgica, che prevede la decompressione del nervo.


Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X