Reumatismo articolare acuto

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Reumatismo articolare acuto


Il reumatismo articolare acuto o febbre reumatica è una malattia infiammatoria acuta che si manifesta con dolore alle articolazioni maggiori quali ginocchio, anca, gomito e caviglia, che appaiono gonfie, calde e arrossate.

La causa della malattia è da riscontrasi in un agente patogeno localizzato in gola che causa una faringotonsillite: lo streptococco beta emolitico di gruppo A. L'organismo produce anticorpi per contrastarlo, che una volta vinta l'infezione, iniziano ad aggredire le sostanze contenute nelle articolazioni per un meccanismo autoimmune. Se la faringotonsillite non viene curata adeguatamente il rischio di contrarre la malattia aumenta.

Per diagnosticare il reumatismo articolare acuto si devono riscontrare criteri maggiori come cardiopatia reumatica, corea di Sydenham, eritema, poliartrite, noduli sottocutanei e criteri minori come febbre, artralgia, VES elevata o positività della PCR, allungamento del tratto PQ all'ECG. Tra le altre manifestazioni della malattia vi sono sonnolenza, senso di stanchezza, dolore addominale, anoressia ed epistassi.

Il trattamento del reumatismo articolare acuto comprende, oltre al riposo forzato e ad una dieta controllata, una terapia farmacologica e, nei casi più gravi, una terapia chirurgica. La terapia farmacologica prevede l’uso di salicicati, in grado di curare i dolori articolari entro 24 ore, di farmaci antinfiammatori per contrastare la comparsa dei sintomi e di penicillina V o G per combattere l'infezione. Altri farmaci da utilizzare sono eritromicina, acido acetilsalicilico e prednisone.


Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X