Stomatite

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Stomatite


La stomatite è l’infiammazione, acuta o cronica, della mucosa che riveste la cavità orale. La stomatite può colpire ad ogni età e di solito si manifesta come conseguenza di una malattia generalizzata. La stomatite infatti tende a presentarsi come sintomo correlato di malattie infettive acute, in particolare durante la fase di convalescenza, oppure come conseguenza dopo lunghi periodi di terapia antibiotica o in occasione di un’eruzione dentaria. Nell’ambito delle stomatiti vengono fatti rientrare anche i processi infiammatori a carico delle gengive, della lingua e delle labbra ovvero le gengiviti, le glossiti e le cheiliti. Tra i tipi di stomatite più noti vi sono la stomatite aftosa, la stomatite eritematosa-catarrale e la stomatite erpetica.

Le cause più comuni di una stomatite possono essere di natura virale oppure batterica o micotica. Altre cause sono di tipo tossico, come alcune forme di avvelenamento da sostanze chimiche o farmacologiche e quelle a carattere nutrizionale da deficit vitaminico. La stomatite può manifestarsi anche in corrispondenza di lesioni traumatiche della mucosa provocate da un morso o dallo spazzolino troppo duro o da un dente che spunta.

La stomatite aftosa si caratterizza per la comparsa di afte, cioè lesioni ulcerative molto dolorose poste sul lato interno delle guance, delle labbra, alla base delle gengive o sulla lingua. Nelle forme più gravi le afte si estendono al di fuori del cavo orale coinvolgendo le labbra e la zona intorno ad esse.

La terapia della stomatite aftosa consiste nell’effettuare lavaggi ripetuti della boccafatti con liquidi antisettici, eventualmente associati a soluzioni analgesiche o, se il caso lo richiede, anche a cortisonici e ad antibiotici.


Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X