ForumSalute

Dolore al pene, 10 possibili cause

Dolore al pene, 10 possibili cause

27-03-2017 - scritto da Cinzia I.

Imbarazzante e invalidante: il dolore al pene può creare un forte disagio nella vita quotidiana di un uomo. A qualunque età.

Ecco alcune delle cause più comuni del dolore al pene e come risolverle.

Dolore al pene, 10 possibili cause

Dolore al glande o al prepuzio dopo un rapporto sessuale o al tocco? Riguarda l’asta o la sua base? E’ acuto, caratterizzato da prurito o prevalentemente da bruciore? Si manifesta durante l’erezione?

Quando si parla di dolore al pene si fa riferimento a situazioni di questo tipo – che riguardano tutto l’organo sessuale maschile - e le cause possono essere molto diverse tra loro: da un’irritazione all’infortunio, si tratta sempre di situazioni che non vanno trascurate ed è necessario rivolgersi ad un medico specialista vincendo ogni forma di imbarazzo.

 

Ecco le più comuni cause di dolore al pene:

 

BALANITE

E’ un’infiammazione che colpisce il glande (balanus), ovvero la testa del pene, e si manifesta con arrossamento, prurito, gonfiore e dolore al tatto. Spesso coinvolge anche il prepuzio ed in tal caso si parla di balanopostite.

E’ piuttosto comune in caso di scarsa igiene intima, ma può avere origine anche da un’allergia o da un’infezione a trasmissione sessuale.

 

PROSTATITE

Si tratta di un’infiammazione della prostata che può avere o meno origine batterica e si distingue in acuta o cronica. Il dolore al pene è uno dei sintomi possibili.

Spesso il dolore coinvolge anche i testicoli e il perineo (l’area fra scroto e retto), specie in caso di forme batteriche e acute.

 

MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE

Le malattie sessualmente trasmissibili che più comunemente provocano dolore al pene sono:

  • Clamidia
  • Gonorrea
  • Herpes genitale
  • Sifilide

Le loro manifestazioni cliniche sono diverse, per questo è bene parlarne con il proprio medico, onde attivare subito una terapia e un’azione preventiva nei confronti del partner.

 

INFEZIONI DELLE VIE URINARIE

Per lo più si tratta di infezioni batteriche che colpiscono più facilmente gli individui circoncisi, con un sistema immunitario debole, anomalie nel tratto urinario, con prostata ingrossata o dediti a rapporti sessuali anali o comunque con partner affetti da altrettanta infezione.

Negli uomini sono più rare che nelle donne, ma comunque non sono escluse. 

 

INFORTUNIO O LESIONE

Un qualunque incidente o infortunio che colpisce il pene e provoca dolore necessita di un urgente controllo medico.

In genere in questi casi il dolore è intenso e improvviso.

 

 

MALATTIA DI PEYRONIE

E’ nota anche come induratio penis plastica (IPP) ed è dovuta alla formazione di tessuto fibroso cicatriziale lungo il corpo del pene, in genere nei cosiddetti “corpi cavernosi”. Durante l’erezione queste placche non seguono l’andamento dei tessuti sani e ciò provoca di fatto una curvatura del pene, con conseguente dolore.

Può avere origine da un’infiammazione/infezione, essere congenita o dovuta ad altre patologie. 

 

PRIAPISMO

Mantenere l’erezione a lungo è il sogno di molti uomini, ma il suo eccesso non è una cosa positiva specie se accompagnata a dolore. Questo è di fatto il priapismo, una condizione che può manifestarsi a prescindere da un rapporto sessuale e che va trattata quanto prima onde evitare danni permanenti all’organo sessuale.

Tra le cause del priapismo troviamo:

  • Effetti collaterali di farmaci per la disfunzione erettile (come il Viagra)
  • Effetti collaterali di farmaci antidepressivi
  • Disturbi della coagulazione del sangue
  • Malattie del sangue (come la leucemia o l’anemia falciforme)
  • Alcolici
  • Sostanze stupefacenti
  • Lesioni del pene o del midollo spinale

 

FIMOSI E PARAFIMOSI

Si parla di fimosi quando il prepuzio è troppo stretto e non permette la fisiologica fuoriuscita del glande. E’ comune nei bambini ed il più delle volte si risolve da sola, ma in età adulta può manifestarsi come conseguenza di una infiammazione o di una qualunque lesione della testa del pene.

Nella parafimosi invece il prepuzio non arriva a coprire il glande e tira la pelle con conseguente dolore.

 

TUMORE DEL PENE

E’ sicuramente raro e riguarda sostanzialmente uomini con più di 50 anni, ma comunque è una delle cause di dolore al pene da non trascurare.

 

DOLORE AL PENE, QUALE CURA?

Curare o trattare la patologia di base è l’unica possibile soluzione per risolvere il dolore al pene. In presenza di infezioni possono bastare cicli di antibiotici, antivirali o antifungini, per la fimosi possono essere necessarie applicazioni di creme a base di cortisone, mentre in altri casi può essere utile la chirurgia. Ogni caso va valutato con il proprio medico di fiducia.

 

Foto: Pixabay

Fonte: Mayo Clinic




A cura di Cinzia I.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Estate, tutti in piscina: ma il cloro fa male?

Estate, tutti in piscina: ma il cloro fa male?

Il cloro è una sostanza chimica che conosciamo soprattutto per il suo potere antisettico e depurativo. E’ noto, ad esempio, che l’acqua delle piscine viene costantemente disinfettata con delle pastiglie al cloro, in...

16/07/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X