Dopo le feste, coccoliamoci dall’interno

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Dopo le feste, coccoliamoci dall’interno

10-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

Trucchi e regole per tornare in forma dopo due settimane di eccessi. Come depurare stomaco, reni e intestino affaticati

Consigli utili per depurarsi dopo le feste

Dopo le feste, coccoliamoci dall’interno

Le vacanze non solo ci hanno lasciato addosso qualche chilo di troppo, ma hanno scombussolato il nostro organismo? Se abbiamo esagerato con il cibo, l’alcool e la sedentarietà probabilmente sì. Stomaco, reni e intestino, infatti, risentono degli eccessi a tavola: se si sovraccaricano, non riescono a svolgere il loro lavoro al meglio, permettendo alle scorie di circolare liberamente al nostro interno. Di qui impurità sul viso, pelle a buccia d’arancia, cuscinetti e cellulite.


Per accelerare il ripulisti dagli eccessi, in questi giorni di ritorno alla normalità occorre dare un taglio ad alcolici e bevande gassate e seguire un regime alimentare ricco di acqua, frutta e verdura, con meno calorie. Perdere un paio di chili non è difficile, anche perché – spiegano i nutrizionisti - è più semplice levare peso subito dopo averlo acquisito piuttosto che a distanza di mesi. Attenzione però: le diete drastiche non servono a niente. Bisogna ridurre le porzioni e dimezzare la quantità dei condimenti, ma occorre mangiare di tutto un po’. Ecco qualche consiglio.


Per dare una mano al fegato scombussolato preferiamo il pesce e le carni magre di pollo o coniglio rispetto a insaccati, formaggi e carni rosse. Il pesce è ricco di acidi grassi omega 3 che spengono “l’incendio” responsabile dell’aumento di peso, hanno un’azione antinfiammatoria e favoriscono l’eliminazione delle tossine. Largo ai broccoli e ai carciofi.


Il pancreas, messo alla prova dall’eccesso di dolci, va aiutato eliminando gli zuccheri semplici, dando la preferenza a quelli complessi: pasta, riso e pane. Fagioli, piselli e cereali integrali vanno benissimo: hanno un basso indice glicemico, dunque non causano impennate nella concentrazione di zuccheri nel sangue e non portano all’accumulo di grassi.


Per riportare alla normalità l’intestino occorrono fibre, verdura e frutta: meglio pere e mele, che aiutano a liberare dalle tossine e riducono i bruciori di stomaco, e l’ananas, per le sue proprietà antinfiammatorie. Abituiamoci a cuocere le verdure a vapore, perché così conservano quasi interamente il loro patrimonio di vitamine e sali minerali.


Per concludere, per riequilibrare l’eccesso di sodio mangiamo arance e mandarini: i reni affaticati ne trarranno beneficio.
Insieme a una dieta leggera e all’esercizio fisico, per dare una mano all’organismo “appesantito” potrebbe essere utile assumere un concentrato a base di piante o radici drenanti e depurative. Per un corpo più sgonfio, più sano e più asciutto è perfetto un mix di mela (aiuta la naturale azione diuretica senza provocare irritazioni), rosmarino (protegge il fegato), foglie di betulla (effetto depurativo e diuretico), tè verde (famose le sue proprietà snellenti), tarassaco, cardo mariano, curcuma e carciofo.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X