Eiaculazione precoce

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Eiaculazione precoce

10-02-2011 - scritto da pasqualecarpenito

Cos'è, come avviene e quali sono le cause dell'eiaculazione precoce.

Per eiaculazione precoce si intende l’incapacità del soggetto di controllare il riflesso eiaculatorio per un tempo sufficiente ad un normale rapporto sessuale soddisfacente per lui e per la sua partner.

Questo disturbo sessuale è il più frequente e colpisce circa il 40% della popolazione maschile in età sessualmente attiva..
L’eiaculazione precoce viene detta primaria, quando ha interessato la persona sin dall’inizio della sua vita sessuale; secondaria quando invece sopraggiunge in un secondo momento.
L’eiaculazione può essere di natura psicologica o di natura organica tenendo anche in considerazione il fatto che il disagio psicologico accompagna quasi sempre il disturbo organico.
In alcuni casi l’eiaculazione precoce è l’espressione della difficoltà erettile. In altri casi è sintomo di una ipersensibilità neurologica che può derivare da malattie dei nervi periferici: oppure da irritazioni del midollo spinale (come nel caso dell’ernia discale). Le infiammazioni dell’apparato genitale maschile, come per es. le infiammazioni dell’uretra, della prostata, del glande e delle vescichette seminali possono dar luogo ad una E.P. che ovviamente si risolve quando queste vengono curate.
La terapia dell’E.P. primaria deve seguire una perfetta rieducazione sessuale e mediante alcune tecniche che insegnano alla persona a riconoscere e controllare le varie fasi dell’eccitazione sessuale, in più con l’utilizzo di alcuni farmaci.



Dott. Pasquale Carpenito, specialista in Endocrinochirurgia e Perfezionato in Andrologia e Sessuologia Clinica. (iscritto all'Ordine dei Medici della Provincia di Avellino al n° 2911 del 27 giugno 1991)
www.impotenzaonline.org

Profilo del medico - pasqualecarpenito

Nome:
PASQUALE CARPENITO
Comune:
ATRIPALDA
Professione:
Medico specialista attività privata
Specializzazione:
Andrologia, Endocrinologia
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X