#fatevedereletette, il nuovo hashtag contro il tumore al seno

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

#fatevedereletette, il nuovo hashtag contro il tumore al seno

16-09-2014 - scritto da Cinzia Iannaccio

Quando il tumore al seno si combatte con i social network

Diagnosi precoce, fondamentale per tumore al seno

#fatevedereletette, il nuovo hashtag contro il tumore al seno Più impertinente che mai. Il nuovo hashtag contro il tumore al seno invita a mostrare le proprie grazie senza giri di parole:

#fatevedereletette e subito un gran numero di donne di tutte le età si sono prestate a farsi un bel selfie al décolletè e a condividerlo con tutti gli amici e le amiche (specie con coloro che finora non avevano notato quanto fosse bello).

Il periodo è quello giusto, immediatamente precedente ad Ottobre: mese della prevenzione del tumore al seno e l’obiettivo è lo stesso dei tanti giochini su facebook girati negli anni scorsi. Ricordate? “Dove ti piace farlo” e similari? Sembra che la malizia sia determinante nel risvegliare gli animi verso la prevenzione, la diagnosi precoce e la cura del se. Più che sembra, visto che funziona, possiamo dire che così è. E quindi vada pure per i social network (questa iniziativa oltre che su facebook si può seguire su Twitter ed Instagram).

Mi spiace però (lo devo dire) pensare che alla base di chi partecipa a questa iniziativa ci possa essere qualcuno (più di uno, anzi una) che lo faccia spinto solo da mania di protagonismo e vanità e che purtroppo la questione sarà sfruttata da tanti “voyeurs”, perché lo scopo è ben diverso.

E’, come si legge nella pagina di facebook dedicata, quello di sensibilizzare le donne alla diagnosi precoce! Perché, non mi stancherò mai di dirlo, in qualunque malattia, ma soprattutto nel tumore, questa può significare la differenza tra guarigione e morte.

Ammettiamolo, la maggior parte di noi donne si trascura, rimanda i controlli di routine dal ginecologo a più non posso, per pigrizia, perché c’è sempre qualcosa di più urgente ed importante da fare, ma soprattutto perché sottovalutiamo la questione. Erroneamente.

Ecco allora che ad Ottobre numerosi centri specializzati ed associazioni sul territorio offriranno la possibilità di fare un’ecografia al seno o una mammografia, faranno informazione, insegneranno come si fa l’autopalpazione delle mammelle, spiegheranno come il cancro al seno sia una questione che riguarda ogni anno di più anche le giovani donne.

#fatevedereletette dunque diventa un’esortazione “un po’ insolente, ma premurosa” e utile a “mostrare al medico le tette!

Come si partecipa? Non ci sono donazioni da fare, ma basta un autoscatto alla scritta prevenzione fatta sul décolleté e condividerla con i propri amici.

E’ un’iniziativa importante dunque, che non va confusa con la vanità.

E poi ci sono altre foto, di cui vi voglio parlare, ben più coraggiose che possono ricordare anche meglio quanto la diagnosi precoce sia importante contro il tumore al seno. Sono gli scatti che riguardano le donne operate al seno, mastectomizzate e non. Certo si tratta di immagini che qualcuno può ritenere forti, ma credo che ritraggano donne tra le più belle al mondo. Quelle di Scar Project.

Foto: #fatevedereletette
Categorie correlate:

Salute donna




A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X