Gambe: i segnali di qualcosa che non va

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Gambe: i segnali di qualcosa che non va

11-04-2011 - scritto da Viviana Vischi

Perchè le gambe diventano brutte? Quali sintomi dà e quali complicazioni possono derivare da una cattiva circolazione venosa?

Sintomi e conseguenze della cattiva circolazione del sangue nelle gambe

Gambe: i segnali di qualcosa che non va

Esiste una sindrome chiamata stasi venosa: si tratta del ristagno del sangue nelle vene, generato dalla perdita di tono dei vasi e dal cattivo funzionamento delle valvole venose.

In queste condizioni, il sangue che dai piedi risale verso il cuore può refluire verso il basso: le vene superficiali si dilatano, diminuisce la capacità contenitiva delle valvole e si incrementa ulteriormente il ristagno.

Con il caldo i disturbi si accentuano, poiché il calore richiama sangue nei capillari, provocando la dilatazione dei vasi superficiali e il rallentamento della circolazione.

Le conseguenze: gambe gonfie, che fanno male, che formicolano, pelle a buccia d’arancia, cellulite, capillari in bella evidenza sulle caviglie, nella parte alta delle cosce ecc.: in sintesi, una situazione che può degenerare nella cosiddetta insufficienza venosa o, peggio, in una trombosi.

In questi casi è importante intervenire subito.

Leggi tutti gli approfondimenti sulla stasi venosa

Per altre info sulle problematiche relativealla circolazione venosa e alla salute delle gambe confrontati con la Community di Forumsalute all'interno della sezione dedicata alla Flebologia

Hai problemi di circolazione, capillari, varici, insufficienza venosa? Scopri i prodotti che possono fare al caso tuo!



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cistite ricorrente: un problema femminile

Cistite ricorrente: un problema femminile

10/06/2019.   La cistite è la più comune tra le cosiddette IVU (infezioni alle vie urinarie), e sembra che abbia una particolare predilezione per il sesso femminile. Sono le donne, infatti, sia giovani che...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X