Gravidanza e allergie: ecco cosa fare

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Gravidanza e allergie: ecco cosa fare

19-04-2013 - scritto da Patrizia Frattini

Passiamo in rassegna i vari tipi di allergia per capire come è possibile affrontarli durante la gravidanza

Combattere le allergie durante la gravidanza

Gravidanza e allergie: ecco cosa fare Le allergie colpiscono ormai, secondo recenti stime, il 10/15% dell popolazione. Accade sempre più spesso quindi che donne affette da allergie croniche si trovino a dover affrontare una gravidanza, un periodo certamente splendido e speciale nella vita di una donna, ma anche molto delicato, poiché il corpo attraversa una fase di grandi cambiamenti. Vediamo allora come affronatre al meglio i vari tipi di allergia durante la gravidanza.

Prima di tutto è bene dire che nel momento in cui una donna con patologie croniche, come le allergie, affronta una gravidanza è essenziale la massima collaborazione tra il ginecologo e lo specialista in allergologia, per valutare e concordare le terapie necessarie al fine di garantire il benessere e la salute sia della donna che del bambino.

Ecco alcune informazioni utili sui vari tipi di allergia e su come affrontarli durante la gravidanza.

Asma allergica
In circa un terzo dei soggetti affetti da asma allergica i sintomi peggiorano durante la gravidanza mentre il restante terzo sperimenta invece un miglioramento.

Punture di insetti
L'allergia alle punture di insetti può costituire un grosso rischio durante la gravidanza, per la possibilità che si scatenino reazioni pericolose come l'anafilassi sistemica. In questi casi sarà opportuno valutare caso per caso l'opportunità di cominciare una immunoterapia specifica per veleno di imenotteri.

Malattie cutanee allergiche
Alcuni disturbi della pelle di origine allergica, come la dermatita da contatto e atopia e l'orticaria cronica potrebbero peggiorare durante il periodo della gravidanza, accentuando la sintomatologia pruriginosa.

Allergie alimentari
Questo tipo di allergie compare raramente durante la gravidanza. Tra le allergie più diffuse vi è quella alle arachidi, per cui esiste una predisposizione ereditaria. Alle donne con anamnesi familiare positiva all'allergia alle arachidi viene spesso consigliato di astenersi dal consumo di questi alimenti durante la gravidanza, e in particolare nell'ultimo trimestre e durante l'allattamento, per evitare una sensibilizzazione del bambino.

Foto: Flickr.com


Articoli che potrebbero interessarti

Tumore all'ovaio: sintomi e fattori di rischio

Tumore all'ovaio: sintomi e fattori di rischio

11/10/2019.   Quest’anno abbiamo atteso ottobre per entrare nel vivo della stagione autunnale. Ed ecco quindi che le prime piogge fanno capolino, l’aria si fa più fresca e le strade si rivestono di uno sfaccettato manto di...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X