I pidocchi: un problema di difficile risoluzione?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

I pidocchi: un problema di difficile risoluzione?

25-11-2013 - scritto da Angela Nanni

Anche i pidocchi diventano resistenti ai trattamenti?

Non solo i batteri sono sempre più resistenti ai trattamenti antibiotici: anche i pidocchi sembrano sempre più difficili da sconfiggere

I pidocchi: un problema di difficile risoluzione? Con la riapertura delle scuole sempre più di frequente si ripropone il problema della pediculosi ovvero dei terribili pidocchi che infestano di preferenza le teste delle bambine, ma anche dei maschietti e degli adulti.

Gli studiosi hanno lanciato un monito poichè anche i pidocchi, al pari dei batteri, risultano sempre più insensibili ai trattamenti che vengono messi in atto per debellarli: i pidocchi, in pratica, depongono uova che si schiudono nonostante i trattamenti.

Uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Medical and Veterinary Entomology, inoltre, he revisionato una ventina di studi sui pidocchi e sull'efficacia dei prodotti che si utilizzano per debellarli arrivando alla conclusione che le uova sono capaci di resistere in uno stato dormiente anche dopo due settimane di trattamento.

Questo significa che per essere sicuri di aver effettivamente ammazzato tutte le uova presenti sul capo bisognerebbe ripetere il trattamento ancora una volta dopo 14 giorni dal primo trattamento. Se infatti sulla testa c'è una temperatura favorevole ( di solito alta) le uova riescono a dischiudersi anche se una settimana prima è stato fatto il trattamento disinfestante.
I prodotti in commercio per l'eradicazione dei pidocchi di solito sono a base di malathion, permetrina e benzoato di benzina, mentre non esistono studi scientifici che provino la reale efficacia di echinacea, olio di geranio, timo, citronella, succo di limone o aceto.

La rimozione delle uova, in ogni caso, va effettuata soprattutto meccanicamente avvalendosi di un pettine a denti stretti. Soprattutto in questo periodo, quindi, per evitare fastidiose infestazioni è bene raccomandare ai bambini di non scambiarsi mai con i loro amici, sciarpe e cappelli!


Head Louse | Flickr

A cura di Angela Nanni, Farmacista iscritta all'Albo dal 2005 e Redattore medico scientifico freelance.
Profilo Linkedin di Angela Nanni
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X