Il cane si lecca il continuazione?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Il cane si lecca il continuazione?

28-06-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

L'abitudine del cane di leccarsi, se diventa eccessiva, può nascondere un problema importante

Quando il continuo leccarsi del cane diventa un disturbo ossessivo compulsivo

Il cane si lecca il continuazione? Il cane, si sa, può leccare le persone in segno di affetto o di cura, così come farebbe con un suo cucciolo o anche con se stesso in caso di una ferita o pulizia. In taluni casi però il cane può arrivare a leccarsi di continuo, in modo eccessivo. E’ un comportamento anomalo di cui vanno scoperte le cause. Tra le più frequenti troviamo la noia o anche problemi di adattamento psicologico. Analizziamole insieme per comprenderle meglio, anche perché, sia la leccata che la motivazione stessa per cui questa avviene alla lunga possono essere dannosi per Fido.

Un continuo leccare e leccarsi da parte dei cani può ad esempio essere sinonimo di noia. Possiamo paragonarlo al nostro mangiarci le unghie o tirare le pellicine! Se però questo atteggiamento di Fido diventa una costante delle sue giornate, può arrivare ad irritare la cute e provocarsi delle lesioni, facili ad infettarsi (si parla di granuloma da suzione ad esempio).

Se invece tende ad assaggiare ripetutamente oggetti diversi da se stesso, è ancora peggio, perché può raccogliere batteri pericolosi o peggio incappare in sostanze non commestibili o tossiche. E’ per questo opportuno, se si nota un tale comportamento eccessivo, creare intorno a lui un ambiente più stimolante ed invitarlo ad uscire più spesso a giocare e correre all’aperto, cosa che abitualmente andrebbe comunque fatta.

La noia è però nulla rispetto ai seri problemi psicologici che possono indurre il nostro amico a quattro zampe ad uno slinguazzare compulsivo: spesso dietro questo modus operandi c’è nascosto un maltrattamento o una brutta esperienza. Se tende a leccare in modo eccessivo noi umani ad esempio, oltre che sinonimo di affetto che sfocia in richiesta di attenzione dovuta ad insicurezza, si può parlare anche di sottomissione e paura. Oppure la causa scatenante è un profondo stress che ha altre origini.

Oppure si può trattare di una tara ereditaria. Il problema può essere talmente serio che a volte i veterinari arrivano a prescrivere anche dei farmaci per la cura di quello che viene identificato come un disturbo ossessivo compulsivo. Se avete dei dubbi, parlatene con uno specialista ed insieme potrete trovare la giusta soluzione del caso. Qualcuno si è mai trovato in questa spiacevole situazione? E come avete risolto?

Foto: Flickr
Categorie correlate:

Animali, cane, gatto, cuccioli




A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cimurro nel cane

Cimurro nel cane

24/02/2014. Il cimurro canino, come è noto, è una malattia virale (cioè provocata da un virus) molto contagiosa e pericolosa. Può essere fatale. Il cimurro però non è prerogativa unica di Fido, ma può colpire anche i furetti, tra gli animali...

Animali, cane, gatto, cuccioli

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X