“Il mio bambino”

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

“Il mio bambino”

16-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

Un libro prende per mano i neo genitori e le loro paure. E ci spiega che i “consigli della nonna” a volte sono i più azzeccati

Un libro per i genitori, per non avere troppe ansie riguardo al loro bambino appena nato

13/04/2006 - “Non deve sudare, tutto qui”: nella semplicità e nel buon senso di una frase come questa si nasconde il segreto dei bravi genitori e ancora di più del
bravo pediatra, capace di offrire regole chiare alle neo mamme e ai neo papà in preda alle più ovvie e disparate insicurezze.
Corrado Ferrari, medico chirurgo neonatologo dell'ospedale Cristo Re di Roma, prende per mano i genitori e le loro paure in un libro: “Il mio bambino”, editore Nutrimenti, 16 euro.
La filosofia di fondo è quella che il medico dei bambini debba curare questi ma anche i genitori, malati di ansie.
Le future mamme devono mangiare senza “rovinarsi la festa”, consiglia l'autore, e in gravidanza è sbagliato eliminare dai pasti alcuni cibi, a meno che il medico lo consigli in situazioni particolari.
Il pianto del neonato, quello che stringe il cuore perché non si riesce a capirne il motivo, può essere compreso se le indicazioni sono chiare. I bambini, scrive Ferrari, piangono solo per 4 ragioni: solitudine, mal di pancia, pannolino sporco e fame.
Anche il mondo della salute è pieno di leggende metropolitane che mietono vittime proprio fra i neo genitori: una di queste dice che ai piccoli non va fatta bere l’acqua minerale. Non è vero, precisa Ferrari: “Il rene di un bambino non è come lo scaldabagno”, insomma, non corre affatto gli stessi rischi di calcificazione.
Ma nel libro del neonatologo non ci sono solo rassicurazioni: il ritardo dell'apprendimento, ad esempio, “va scoperto rapidamente”. E poi c’è la bocciatura per quei genitori troppo disinvolti di fronte alle più elementari regole salvavita. Bisogna prestare attenzione ai consigli della nonna, quelli che hanno permesso a generazioni e generazioni di sopravvivere anche nelle mani di genitori poco esperti. E qualunque nonna ci direbbe che è giusto fare il bagno solo dopo 3 ore dal pasto, che la congiuntivite si può curare anche con qualche goccia di latte materno, evitando ogni tanto l’antibiotico, e che per male alle gengive e mal di pancia esistono tanti infusi che sono un vero e proprio toccasana.


A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X