L'importanza del magnesio per la salute delle ossa

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

L'importanza del magnesio per la salute delle ossa

01-04-2014 - scritto da Paola Perria

Non solo calcio, anche il magnesio è importante per combattare e prevenire l'osteoporosi

Una dieta ricca di magnesio protegge le ossa dalla demineralizzazione

L'importanza del magnesio per la salute delle ossa Parliamo di salute delle ossa e in particolare dell'alimentazione corretta per proteggerne la saldezza e prevenire l'osteoporosi, vero e proprio "spauracchio" delle donne in post menopausa. Quando si pensa a come prevenire questa malattia, si pensa subito al calcio, il minerale costituivo delle ossa, il cui fabbisogno aumenta proprio dopo la mezza età nelle donne. La cessazione dell'attività ovarica, infatti, marca anche una fase delicata della salute femminile, con il corpo più esposto ai radicali liberi e all'azione "invecchiante" di questi.

Perdere minerali dalle ossa è, purtroppo, un processo fisiologico naturale e graduale legato all'età, ma si può comunque arginare tale perdita seguendo fin da giovani uno stile di vita salutare. Ad esempio, svolgere regolare attività fisica, evitare di ingrassare troppo, e mangiare bene, in modo vario ed equilibrato, dovrebbero essere misure sufficienti per evitare il rischio di fratture e microfratture già dopo la menopausa. Ma a proposito di sostanze nutritive utili per prevenire le malattie e l'indebolimento osseo, come anticipavamo di solito si pensa al calcio, che viene peraltro consigliato in ogni modo. Ma assumere questo minerale non basta, perché non è l'unica sostanza importante per la saldezza delle ossa.

Anche la vitamina D, che facilita l'assorbimento del calcio a livello intestinale, e soprattutto il magnesio, sono altrettanto importanti. A ribadire il ruolo (sottovalutato), del magnesio nel proteggere la salute del nostro apparato scheletrico, ci ha pensato un recente studio condotto dal Norvegian Institute of Public Health, e pubblicato sulla rivista Bone, che ha relazionato la percentuale di fratture al femore in diverse zone della Norvegia con il consumo di acqua più o meno ricca di calcio e magnesio.

Ebbene, è emerso che la frequenza delle fratture era inferiore laddove c'era disponibilità di acqua più ricca di magnesio. Lo stesso beneficio non si registrava con le acqua ricche di calcio. Questo minerale è importantissimo perché regola molte funzioni fisiologiche e reazioni biologiche cellulari, e in particolare una sua carenza non è solo deleteria per le ossa, ma anche per i muscoli e per il sistema nervoso.

Ergo, quando ci si avvicini alla mezza età e, per le donne, alla menopausa, si dovrebbe cercare di seguire una dieta varia e quanto più possibile equilibrata, in cui non abbondino solo le fonti di calcio, ma anche quelle di potassio e magnesio. Vegetali a foglia verde, frutta secca in guscio, cereali integrali, patate, frutta, carne, pesce e uova, oltre ad una dose giornaliera di latticini che, però, non deve essere mai eccessiva, sono le nostre fonti migliori di minerali, insieme all'acqua. Teniamolo a mente.


Foto| via Pinterest

A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X