Le proprietà dell’anice

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Le proprietà dell’anice

09-03-2013 - scritto da Valeria Grisanti

Una pianta alleata di stomaco e intestino dal sapore intenso e gradevole

Proprietà ed usi dell'anice

Le proprietà dell’anice Quando si parla di anice non bisogna fare confusione. Esistono infatti due differenti tipi di anice: quello stellato e l’anice verde. Non si tratta della stessa pianta in realtà anche se le proprietà curative sono più o meno le stesse. Inizialmente largo era l’impiego del secondo ma una volta scoperte le doti del primo, questo ha sostituito in parte l’anice verde dopo essersi dimostrato più efficace e con una maggior resa.

In ogni modo l’anice può essere utilizzati come espettorante e carminativo (contro il meteorismo), come digestivo e aperitivo. L’anice verde ha la capacità di rilassare la muscolatura, sia quella della trachea che quella dell’intestino: proprio su quest’ultimo dimostra di avere maggiori effetti aumentandone la motilità quindi favorendo la peristalsi e quindi dimostrandosi ideale per tutte le situazioni patologiche lievi a carico dell’apparato digerente. È anche un ottimo coadiuvante delle terapie per chi soffre di colon irritabile. Ottimi sono i risultati dell’anice contro i gas intestinali, l’aerofagia, la flatulenza e la sensazione di gonfiore della pancia.

Non è da dimenticare poi il larghissimo impiego dell’anice e dei suoi frutti (chiamati impropriamente semi) in cucina, sia come aromatizzante di pane e dolci ma soprattutto nella produzione di liquori dalle proprietà digestive.
Sempre per il suo sapore gradevole l’anice è utilizzato da sempre in farmacologia per addolcire o rendere più sopportabile il sapore amaro di alcuni medicinali e anche per questo in erboristeria non è raro che venga aggiunto ad altre erbe nella composizione di miscele per tisane per rendere più appetibili. Infine l’anice è adatto come calmante per chi soffre di insonnia o nervosismi vari.

L'anice è una pianta che non presenta generalmente effetti collaterali ma - come la maggior parte delle piante - deve essere assuta sotto controllo medico in gravidanza.

Ricette:

Masticare i frutti di anice dopo i pasti aiuta a favorire la digestione, così come consumare liquori aromatizzati con la droga è utile per combattere la sensazione di gonfiore e pesantezza dopo un pasto ricco.

Una tisana all’anice stellato preparata con un cucchiaino di semi posti in infusione almeno 15 minuti in una tazza di acqua bollente aiuta a combattere la cattiva digestione e l’aerofagia.
Categorie correlate:

Fitoterapia ed erbe officinali




Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X