Molti rimedi ma un solo obiettivo: una bocca da star

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Molti rimedi ma un solo obiettivo: una bocca da star

10-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

Laser, gel al perossido di idrogeno, pellicole, lampade: ricorrere al dentista per avere denti bianchissimi è una moda che impazza anche in Italia

I trattamenti odontoiatrici per denti perfetti

Molti rimedi ma un solo obiettivo: una bocca da star 16/06/2008 - E’ scattata la mania del bianco. No, non stiamo parlando di un bucato perfetto, pulito e profumato, ma del sorriso. Alcuni sociologi li hanno già ribattezzati definiti “white-teeth addicted”, cioè coloro che sono ossessionati da una dentatura immacolata, bianchissima, disposti a spendere cifre ragguardevoli per cancellare macchie e segni che tolgono splendore al loro smile. Una moda, quella di affidarsi al dentista per avere un sorriso “effetto piastrella”, che da Hollywood sta dilagando anche nel resto del mondo. Naturalmente anche in Italia, dove in un anno gli interventi di sbiancamento sono aumentati del 30%. E’ boom anche delle richieste di applicazione di faccette in ceramica, che permettono di coprire eventuali irregolarità. E i fornitori di porcellane e simili si stanno velocemente adattando, proponendo materiali sempre più chiari e lucenti.
Pensavamo che la gente preferisse un sorriso naturale. Invece, complici i modelli imposti dal cinema e dalla tv, oggi non è più così: avere denti bianchi e perfetti non è solamente un passaporto per avere maggior successo in amore, ma anche per fare carriera. Insomma, è la chiave per essere vincenti nonché l’emblema del proprio status sociale. A questa conclusione sono giunti molti psicologi e sociologi e, visto il trend che impazza anche nel nostro Paese, viene da dire che in tanti la pensino davvero così. Secondo un sondaggio dell’Osservatorio Listerine di Pfizer Consumer Health Care condotto nel 2007, ben il 70% degli italiani intervistati ritiene che il sorriso sia la chiave principale verso nuovi amori e nuove amicizie!
Quanto alle soluzioni per avere una dentatura smagliante, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Oltre ai prodotti fai-da-te, come strisce, maschere di silicone, chewing gum e collutori, ci sono le tecniche praticate in studio che costano parecchio ma permettono, in soli 15 giorni, di contrastare tutti quei fattori, come fumo di sigaretta, caffè e tè, che nel tempo macchiano i denti. Ci sono poi le faccette in ceramica, rivestimenti che si applicano con appositi sistemi adesivi e ricreano il colore e la translucenza naturale dei denti, rendendo praticamente impossibile distinguerle dai denti naturali. Negli USA sono nate le Whitening spa, centri di odontoiatria cosmetica che forniscono servizi di decolorazione “al volo” per chi va di fretta. Ma l’ultima novità si chiama “Tan&White”: una nuova formula proposta dai solarium, che abbina l’abbronzatura con lo sbiancamento dei denti, grazie a un gel a base di perossido di carbamide che si attiva con raggi ultravioletti. In cinque sedute il bianco è assicurato, mentre ne basta una sola con il “Dental Air Force”, un sistema di ultima generazione che miscela acqua, dentifricio, collutorio e soluzione sbiancante, spruzzandola sui denti con un getto ad aria.
Categorie correlate:

Bocca, denti




A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cura della pelle durante le terapie oncologiche

Cura della pelle durante le terapie oncologiche

18/05/2021.   Uno dei principali effetti collaterali delle terapie oncologiche è la ricaduta negativa sulla pelle, l’organo più esteso e sensibile del corpo, in questo caso “bersaglio” dell’azione...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X