Nei sospetti, meglio eliminarli

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Nei sospetti, meglio eliminarli

30-03-2015 - scritto da Cinzia Iannaccio

Quando e come si può rimuovere un neo? Quanto costa togliere un neo? Ecco cosa occorre sapere.

L'asportazione è consigliata se i nei sono pericolosi.

Nei sospetti, meglio eliminarli

Si possono eliminare i nei? E se sì, come? E’ pericoloso? Stabiliamo prima di tutto che l’asportazione di un neo, se fatta da un dermatologo esperto (e non certamente da soli a casa come se si trattasse di un punto nero!!!) non è una procedura rischiosa. Va sfatato anche il mito che, se si toglie un neo, questo possa diffondere cellule cancerogene, perché così non è.

Di base, la stragrande maggioranza di tali piccole macchie sulla pelle non necessita di trattamenti, siano essi chirurgici o meno. Invece, i nei sospetti è meglio toglierli, anche per un accurato esame istologico, e più in generale l’asportazione è fattibile anche quando la lesione è situata in posti particolari e fastidiosi (come in prossimità del reggiseno, o sul viso sotto la barba, ecc.). Per il resto, le linee guida suggeriscono di lasciare i nei dove stanno e solo di tenerli sotto controllo.

Per rimuovere un neo il dermatologo ha a disposizione due diverse opzioni, l’escissione e la rasatura chirurgica. Si tratta di metodiche molto semplici, fattibili a livello ambulatoriale con una semplice anestesia locale. In genere basta un’unica seduta di un massimo di 20 minuti.

 

  • La cosiddetta escissione chirurgica prevede l’incisione della pelle intorno al neo con un bisturi e la sua asportazione totale anche in profondità. Il tutto verrà poi richiuso con dei punti di sutura. Laddove si tratti di un neo ritenuto sospetto sarà inviato ad un laboratorio per un’analisi precisa: in questo caso si parla di biopsia
  • Con la rasatura chirurgica il medico userà una tecnica ed una lama diverse: in genere si utilizza per nei molto piccoli e non richiede punti di sutura

 

La rimozione di un neo lascerà una piccola cicatrice: un aspetto trascurabile in caso di un tumore della pelle, ma assolutamente da valutare se si vuole togliere un piccolo neo innocuo in quanto ritenuto antiestetico.

In pochi giorni la cute guarirà, anche se non dovranno mancare i controlli del caso e la corretta profilassi antibiotica, se prescritta, per evitare rischi di infezioni. Un neo non torna nello stesso punto; se lo fa, c’è il rischio che si tratti di un melanoma, ma la biopsia della lesione asportata avrà già dato questa diagnosi.

Quanto costa togliere un neo? Dipende chiaramente da molti fattori, che rispettano in primis le tariffe e i trend del luogo in cui si vive e dello specialista a cui ci si rivolge. In media si parla di circa 100-150 euro, cifra che può comprendere anche l’esame istopatologico (la biopsia). Queste procedure comunque vengono effettuate anche attraverso il servizio sanitario nazionale laddove si ritenga che il neo abbia caratteristiche sospette (dunque non per fini estetici) ed in tal caso i costi (anche in materia di tempi) sono quelli del Ticket.

Fonte: A.A.D.

Foto: Flickr



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X