Nespole e albicocche: frutti della salute che fanno bene alla pelle

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Nespole e albicocche: frutti della salute che fanno bene alla pelle

30-05-2013 - scritto da Paola Perria

Tra i primi frutti della primavera, albicocche e nespole racchiudono tutto il "buono" del sole, a cominciare dal colore. Scopriamone le proprietà

Nespole e albicocche per una pelle sana e vellutata

Nespole e albicocche: frutti della salute che fanno bene alla pelle Dorate come il sole, dolci, polpose e piene di virtù: sono le nespole e le albicocche, frutti della primavera che fanno bene alla salute e... al palato. Partiamo dalle nespole, la cui varietà più pregiata, quella che troviamo comunemente sui banchi del supermercato, arriva dal Giappone. Si tratta di un frutto delizioso, dal sapore dolce e lievemente acidulo (parliamo delle nespole mature, naturalmente), con una polpa carnosa ma abbastanza succosa, una buccia sottile dello stesso color giallo-arancio dell'interno, e bellissimi, grossi e lucidi semi color testa di moro, che sembrano fatti di legno levigato. Chi conosce le nespole, sa bene quanto durino poco - maturano tra aprile e maggio e scompaiono presto - ma anche quanto siano stimolanti per il nostro organismo.

Infatti, come denuncia il loro colore caldo, sono ricche di betacarotene, sostanza antiossidante dal caratteristico pigmento aranciato, precursore della vitamina A che rinforza la pelle, la mantiene giovane e le conferisce un bel colore dorato e sano. Ma le virtù nutritive delle nespole non si fermano qui, esse hanno proprietà diuretiche e disintossicanti, lassative (il frutto maturo), e anti-diarroiche (il frutto leggermente più acerbo), blandamente febbrifughe, antinfiammatorie, regolatrici dell'attività intestinale ed epatica. In buona sostanza, mangiare nespole di stagione all'interno di una dieta purificante di primavera ci aiuta a eliminare le tossine e a rinforzare il sistema immunitario.

Veniamo alle albicocche, alimento squisito sia da consumare in purezza che come ingrediente per dolci, crostate, macedonie e persino insalate, o sotto forma di marmellate. Le troviamo a partire dal mese di maggio, per tutto giugno e parte di luglio. Anche questo frutto meraviglioso, dalla buccia vellutata e dal bellissimo color giallo-arancio (proprio come le nespole) contiene sia betacarotene che vitamina C, quindi rallenta il processo di invecchiamento cellulare, ci aiuta a mantenere lontane infezioni e malesseri di stagione, e prepara la pelle alla "tintarella".

Non solo, le albicocche sono un ottimo ricostituente naturale, ci aiutano in estate a combattere la spossatezza derivata dal caldo e dalla perdita di liquidi, e consumate al mattino prevengono stati anemici (soprattutto dovuti a carenza di ferro), pressione bassa e stanchezza mentale. Inoltre, sono ottime per l'intestino pigro perché ne stimolano la naturale funzionalità. Sia nespole che albicocche, poi, nonostante il gusto dolce, hanno pochissime calorie e un basso indice glicemico, cosa che le rende adatte anche a chi sia a dieta dimagrante o soffra di sindrome metabolica. Perfette, quindi, per un semplice spuntino tra un pasto e l'altro, per smorzare la fame senza danno alla linea!

A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X