OCCHIALI PER LA DIAGNOSI DEI TUMORI DEL CAVO ORALE

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

OCCHIALI PER LA DIAGNOSI DEI TUMORI DEL CAVO ORALE

09-10-2011 - scritto da siravoduilio

OCCHIALI PER LA DIAGNOSI DEI TUMORI DEL CAVO ORALE

FA MOLTO PIACERE CHE LO STUDIO DEI FILTRI PER OCCHIALI POSSANO SERVIRE A DIAGNOSTICARE I TUMORI DEL CAVO ORALE




Dopo due anni di studi, ecco gli occhiali che permettono di diagnosticare il tumore del cavo orale, patologia che causa migliaia di decessi ogni anno in Italia.
Questi occhiali, di colore verde, riescono ad identificare precocemente lesioni di origine tumorale della mucosa del cavo orale, riuscendo anche a definire i margini delle stesse.
La nuova invenzione è stata battezzata Goccles, Glasses for Oral Cancer – Curing Light Exposed – Screening, ed è stata ideata e brevettata dai ricercatori dell’ Unità Operativa di Chirurgia Maxillo-facciale del Complesso Integrato Columbus – Policlinico Gemelli diretta dal prof. Sandro Pelo.
Appare quasi come un comune paio di occhiali, comodo, leggero e facile da usare. il prof. Sandro Pelo spiega che:
Goccles funziona sfruttando la luce delle lampade fotopolimerizzanti presenti in ogni studio dentistico, provocando il fenomeno dell’autofluorescenza sulla mucosa del cavo orale. Indossando gli occhiali è possibile osservare la riduzione di autofluorescenza provocata dalle cellule tumorali o displasiche grazie a un filtro ottico molto selettivo, che permette di evidenziare i tessuti malati o in procinto di ammalarsi.
Sono stati effettuati test su 32 pazienti con un elevato rischio di ammalarsi di carcinoma del cavo orale e i risultati sono stati ottimi. Il dispositivo è riuscito a scoprire tumori che erano sfuggiti durante una precedente visita tradizionale.
Più che il principio alla base del loro funzionamento un’importante caratteristica degli occhiali è il loro costo, circa 1000 euro a paio. Una cifra non esorbitante rispetto ad altri strumenti diagnostici, il che favorirebbe la loro diffusione presso i medici.
Prevenzione e diagnosi precoce sono l’arma migliore per sconfiggere un tumore, questi occhiali possono essere un alleato in più.
I principi tecnologici e fisici su cui si basa tutto ciò sono già noti ed utilizzati, caratterizzati dall’unione con la lampada fotopolimerizzante. Ma la vera novità consiste nella semplicità di utilizzo oltre che nel costo (non più di 1000 euro). Gli occhiali in questione possono essere acquistati ed utilizzati da tutti i professionisti del settore che li abbineranno alle lampade già in loro possesso (quelle con luce blu per curare le carie), dando un input importante alla diagnosi precoce. Il tutto è frutto di un lavoro durato due anni nell’ambito di un progetto di ricerca sulla prevenzione del carcinoma del cavo orale, coordinato dai dottori Alessandro Moro e Francesco Di Nardo. Dopo lo spazzolino da denti con bio-chip testato negli Usa, possiamo veramente dire che la tecnologia si applica alla pratica clinica.
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X