Orticarie

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Orticarie

26-07-2011 - scritto da Fagone

Le orticarie

Se i disturbi non rivestono carattere particolarmente intenso e sono localizzati a piccoli distretti cutanei è possibile utilizzare alcune medicine omeopatiche per risolverli in breve tempo

Le orticarie possono essere causate da contatto con sostanze irritanti o allergizzanti direttamente sulla cute, oppure essere una reazione generalizzata di allergia a un cibo, ad esempio i frutti di mare, fragole, uova etc.
Presenta solitamente i seguenti disturbi:
• Eruzione caratterizzata dall’improvvisa insorgenza con ponfi cutanei di forme irregolari
• Prurito e dolori pungenti, aggravati in genere dal calore
• Può accompagnarsi a febbre, disturbi digestivi, disturbi respiratori

Se i disturbi non rivestono carattere particolarmente intenso e sono localizzati a piccoli distretti cutanei è possibile utilizzare alcune medicine omeopatiche per risolverli in breve tempo. È evidente che qualora l’orticaria interessasse più distretti cutanei con sintomi che tendono a diventare sempre più intensi è assolutamente necessario consultare personalmente un medico, per una valutazione più precisa e una cura più specifica.
Quello che segue è un breve elenco di possibili quadri con le relative medicine che sono indicate per risolverli. Le medicine indicate possono essere assunte alla 30 CH o 200K, in gocce, da ripetere all’inizio 3 gocce ogni 20 minuti per tre o quattro volte e poi con il miglioramento distanziare progressivamente fino a sospendere del tutto.

Apis mellifica
• Eruzione di colorito rosso intenso o pallido e trasparente, con intenso gonfiore
• Prurito bruciante, non migliorato dallo sfregamento a meno che non sia molto intenso
• Il paziente diventa estremamente irritabile
• L’applicazione di acqua fredda da un sollievo momentaneo

Dulcamara
• Orticarie da freddo e umido, o quando ci sono importanti sbalzi termici e di umidità.
• Il prurito intenso come bruciore si accompagna a diarrea e sapore amaro in bocca
• Può migliorare se esposto all’aria fredda
• L’orticaria peggiora grattandosi

Hepar sulphur
• In genere colpisce la testa, peggio su un lato
• Può iniziare alle braccia ed estendersi al petto
• Peggiora all’aria aperta e migliora, paradossalmente, con applicazioni calde.
• Si accompagna spesso a sintomi catarrali

Urtica urens
• Disturbi dopo aver mangiato frutti di mare, orticaria dopo bagni, dopo esercizio fisico violento e dopo esposizione al calore o al sole.
• Prurito intensissimo e bruciante che richiede continuo sfregamento, che però lo peggiora.

Dott. Giuseppe Fagone
Medico Chirurgo
Omeopatia

Via Guerrazzi 13 – 20145 – Milano
Tel-fax 0233107718
E-mail: giuseppe.fagone@medicina-omeopatica.it

Web-site: www.medicina-omeopatica.it



Articoli che potrebbero interessarti

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

28/09/2021. Il cuore rappresenta l’organo centrale del nostro apparato circolatorio. È posizionato all’interno della gabbia toracica, a sinistra, e assolve alla fondamentale funzione di inviare e ricevere il sangue tramite i vasi...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X