Piante per chi soffre di meteorismo

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Piante per chi soffre di meteorismo

08-03-2013 - scritto da Valeria Grisanti

Come sconfiggere l’aria nella pancia avvalendosi dell’aiuto delle piante

Combattere il meteorismo con l'aiuto delle piante

Piante per chi soffre di meteorismo Il meteorismo è un disturbo imbarazzante. Varie possono essere le cause di un eccesso di aria nella pancia e di certo a tutti è capitato almeno una volta nella vita di soffrire di aerofagia.

Quando questa diventa un disturbo persistente è necessario però correre ai ripari e in questo la natura ci dà una valida mano. Esistono infatti piante che possiedono doti dette carminative, si tratta ovvero di erbe in grado di favorire la fuoriuscita di gas dall’intestino e di impedirne la riformazione.

Il finocchio è una di queste. La pianta ha impiego in moltissime patologie e possiede molte doti; se unita a rosmarino e valeriana può diventare un’ottima soluzione contro l’areofagia. Altra pianta carminativa è l’anice verde, un'erba che, oltre al gradevolissimo sapore, possiede anche doti espettoranti e stomachiche. L’olio essenziale di anice verde ad esempio induce il rilassamento delle pareti dell’intestino favorendo la motilità dell’organo.

Sempre doti carminative possiedono la melissa, la camomilla e il cumino. Quest’ultimo è utilizzato un cucina come spezia per condire i più svariati alimenti: personalmente trovo che sia fantastico sulla carne sfumato con un po’ d’aceto.. ma questo non c’entra niente con l’aerofagia!! (provatelo comunque e fatemi sapere cosa ne pensate!!)

Rimedio per eccellenza contro i gas intestinali infine è il carbone vegetale, da sempre utilizzato contro il meteorismo.

Ricette:

Infuso di anice contro disturbi intestinali e meteorismo: prendere 1 grammo di frutti e farlo bollire in 100 ml di acqua per confezionare una bevanda da assumere dopo ogni pasto.

Infuso di varie erbe contro aerofagia: 30 grammi di semi di finocchio, 20 grammi di foglie di rosmarino e il doppio di radici di valeriana in infusione in mezzo litro d’acqua bollente per 20 minuti, successivamente filtrare e bere una tazzina dopo ogni pasto.

Foto da balonare.com


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X