Placenta accreta, cause e sintomi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Placenta accreta, cause e sintomi

07-08-2014 - scritto da Cinzia Iannaccio

La placenta accreta: una diagnosi allarmante. Ecco quali rischi comporta e perché si rende necessario il parto cesareo.

Placenta accreta, tra le cause di sanguinamento al terzo trimestre.

Placenta accreta, cause e sintomi

Cos'è la placenta accreta? Questa diagnosi deve allarmarci? Purtroppo sì, perché si tratta di una patologia grave della placenta che si manifesta quando questa cresce attaccata o troppo in profondità sulle pareti dell'utero.

La placenta abitualmente si sviluppa nell'utero durante i 9 mesi di gravidanza, fornendo al bimbo ossigeno e nutrimento oltre che protezione: subito dopo il parto viene espulsa. Una placenta accreta, attaccata del tutto o solo in parte all'utero, non lo fa: si sviluppa così una pericolosa emorragia grave post partum. E' anche una delle cause di sanguinamento vaginale nel terzo trimestre. Questo è l'unico sintomo che può far sospettare tale condizione in gravidanza, non esistono altri segnali concreti.

Non si conoscono bene le cause della placenta accreta anche se è chiaro che dipende da alcune anomalie del tessuto uterino: spesso si presenza in concomitanza di un pregresso taglio cesareo o altri interventi chirurgici all'utero, ma si può manifestare in assenza di tali precedenti.
Altri infatti i fattori di rischio noti:

 

 

  • Placenta previa (o comunque nella parte bassa dell'utero)
  • Età della mamma superiore ai 35 anni
  • Parto precedente
  • Salute dell'utero (il rischio di sviluppare una placenta accreta aumenta in presenza di anomalie dell'endometrio e fibromi sottomucosi).


In caso di sanguinamento vaginale nel terzo trimestre è importante rivolgersi al proprio ginecologo o anche al pronto soccorso. Se si sospetta una placenta accreta sarà opportuno programmare un cesareo onde evitare rischi di sorta.

Si parla di placenta increta quando penetra nei muscoli dell'utero e placenta percreta quando invece riesce ad arrivare fin dentro la parete uterina.

Foto: Mpilote per Flickr

 

 



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Tappo mucoso: cos’è e come è fatto

Tappo mucoso: cos’è e come è fatto

02/09/2021. Ecco che ha avuto inizio il meraviglioso viaggio che ti porterà presto ad abbracciare il tuo bambino. Difficile contenere le emozioni che ti pervadono e che magari cambiano di giorno in giorno. E se ci sono momenti in cui la...

No alla povertà mestruale, sì all’uguaglianza

No alla povertà mestruale, sì all’uguaglianza

24/05/2021.   Sai già cosa farai il 28 maggio? No, non ti preoccupare se non ti viene in mente nulla. Non è il tuo compleanno (o forse sì) e neppure il tuo anniversario di matrimonio (o forse sì). Il 28 maggio...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X