Preservativi anallergici per chi soffre di allergia al lattice

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Preservativi anallergici per chi soffre di allergia al lattice

20-06-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Cosa fare se si soffre di allergia al lattice presente nei preservativi?

Allergia al lattice? Per fortuna esistono i profilattici in materiale alternativo

Preservativi anallergici per chi soffre di allergia al lattice L’allergia al lattice è sempre più diffusa e può svilupparsi in un qualunque momento della vita. Purtroppo però di questa sostanza sono fatti anche i comuni preservativi, fondamentali per prevenire le malattie a trasmissione sessuale oltre che gravidanze indesiderate. Il problema è di particolare rilievo per noi donne, non solo perché maggiormente esposte ai rischi e complicanze delle patologie veneree, ma anche perché più soggette ad allergie ed in particolare proprio a quella del lattice. In tal caso che fare?

Nessun problema di gran rilievo perché esistono dei profilattici anallergici, ovvero in materiale alternativo: essenzialmente in poliuretano, ma anche in propilene o sensoprene. Tutti egualmente sottili e sicuri. Ve ne sono di commercializzati anche dai brand più importanti di profilattici: Control, Akuel, Durex, eccetera ed una confezione di 5-6 pezzi costa in media 10 euro. Anche il profilattico femminile Femidol è in poliuretano e dunque anallergico.

In relazione a questo argomento dell'allergia al lattice nei preservativi, vanno valutati due fattori: ci si può sensibilizzare al lattice anche da adulti e quindi è importante prestare attenzione a sintomi particolari che si possono sviluppare dopo un rapporto sessuale protetto con profilattico ed anche se non si è allergici può esserlo il partner. Sempre meglio quindi informarsi. Quali sono i sintomi rilevatori?

Essenzialmente eruzione cutanea, bruciore, rossore, gonfiore e/o prurito in prossimità del pene o della vagina venuti a contatto col condom in lattice, ma anche respirazione difficile, asma, rinite, nausea: attenzione perché in taluni casi estremi l’allergia al lattice può provocare anche uno shock anafilattico. Qualunque sia la reazione a questa sostanza non è mai un buon modo di concludere un rapporto sessuale. Ma lo è ancora meno una malattia venerea: amiche ed amici, usare il preservativo al lattice o anallergico è sempre l’opzione migliore, concordate anche voi?

Le donne che sanno di essere allergiche devono avvisare anche il ginecologo prima di una visita specialistica, affinché non usi guanti comuni al lattice.

Foto: Flickr

A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X