ForumSalute

Pulire le orecchie del gatto

Pulire le orecchie del gatto

13-12-2013 - scritto da Cinzia I.

Come e perché prendersi cura delle orecchie del micio

Otite esterna e parassiti: un rischio per le orecchie del gatto

Pulire le orecchie del gatto Come pulire le orecchie del gatto? Propriamente i mici provvedono da soli alla loro igiene quotidiana, ma questo, come è facile immaginare, non riguarda le orecchie internamente e per tale motivo è importante che siamo noi, proprietari premurosi a prendercene cura. Farlo e soprattutto nel giusto modo, ci aiuterà a prevenire una serie di disturbi di vario tipo per il nostro gatto. Come?

Cominciamo col distinguere le varie parti anatomiche dell’apparato uditivo dei mici: c’è l’orecchio esterno (o padiglione auricolare, nonché “pinna”), abitualmente dritto ed a punta (tranne alcune razze feline che lo hanno piegato), il canale uditivo (che arriva al timpano), e l’orecchio interno (che serve per mantenere il prezioso equilibrio).

La pulizia delle orecchie nel gatto non va fatta spesso, magari ogni due o tre mesi però potrebbe essere opportuno verificarne lo stato di salute ed igiene. Dipende molto dal tipo di vita che il pet conduce (se vive in casa i rischi in genere sono minori). Il problema più frequente per le orecchie del felino domestico è l’infestazione di parassiti, per cui è particolarmente importante, prima di pensare alla pulizia, fare dei veri e propri controlli, con regolarità ed eventualmente in caso di dubbi chiedere al veterinario.

In tal senso è opportuno anche fare caso ai sintomi: se un gatto (come pure un cane) scuote la testa spesso o tende a strofinarsi in prossimità delle orecchie, è probabile che ci sia qualcosa che non va (parassiti o infezione in genere). Altri segnali da non sottovalutare sono l’arrossamento localizzato, la perdita di secrezione, macchie scure, odore particolare. Il cerume è marrone chiaro.

In commercio esistono numerosi prodotti per l’igiene dell’orecchio del gatto, ed acaricidi: basterà chiedere consiglio al veterinario che vi spiegherà anche come fare. Approssimativamente bisogna fornirsi di un tampone o batuffolo di cotone, un prodotto specifico per la pulizia (per il cerume essenzialmente), acqua calda ed un grande asciugamano per abbracciarci il micio che non vuole eventualmente essere sottoposto a tale pratica (e che quindi potrebbe graffiare).

Con delicatezza va inserito il prodotto necessario nell’orecchio e poi massaggiata la parte per farlo sciogliere ed agire. Passati 5 minuti sempre con calma si può passare una garza o un batuffolo di cotone inumiditi per pulire, raccogliere il tutto: vanno evitati i cotton fioc.

Insomma, è semplice e vanno usate le stesse accortezze che si avrebbero con un neonato. Va ricordato che seppure i cani siano più soggetti ad infezioni dell’orecchio rispetto ai gatti, non vuol dire che questi ultimi ne siano immuni, soprattutto per ciò che riguarda le otiti esterne: particolarmente frequenti sono infatti queste problematiche nei gatti persiani. Non vanno trascurate perché possono cronicizzare ed arrivare ad ostruire del tutto il condotto uditivo, cosa poi risolvibile solo con intervento chirurgico.

Foto: Flickr


A cura di Cinzia I.
ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+



Articoli che potrebbero interessarti

Cimurro nel cane

Cimurro nel cane

Il cimurro canino, come è noto, è una malattia virale (cioè provocata da un virus) molto contagiosa e pericolosa. Può essere fatale. Il cimurro però non è prerogativa unica di Fido, ma può colpire anche i furetti, tra gli animali...

24/02/2014 - scritto da Cinzia I.

Come insegnare al cane a non scavare buche in giardino

Come insegnare al cane a non scavare buche in giardino

Il vostro cane scava buche in giardino e vi fa disperare? Proviamo a riassumere alcuni dei consigli principali che danno gli esperti del comportamento del cane in queste occasioni. Prima di tutto è importante capire il perché delle...

22/01/2014 - scritto da Cinzia I.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
CISTITE: LE REGOLE PER UN SESSO SICURO

Bruciore intimo, irritazione e stimolo frequente a fare pipì possono mettere in pericolo l'intimità e la sessualità di coppia. Ritrova il piacere e la passione... così!
Ecco i rimedi.
DIMAGRIRE CON I PROBIOTICI

Lo dice la scienza: una flora batterica intestinale sana sarebbe alla base dell'equilibrio del peso corporeo. Se vuoi tornare in forma, punta sulla dieta probiotica!
Leggi tutto.

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X