Quadratini di salute?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Quadratini di salute?

16-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

Da uno studio tedesco un’ulteriore conferma: il cioccolato abbassa la pressione arteriosa. Il nostro consiglio: meglio un bel piatto di frutta e verdura!

I benefici del cioccolato contro la pressione alta

Quadratini di salute?

LA PRESSIONE ALTA? Tutti sanno cos’é, ma nessuno la conosce davvero o fa qualcosa per porvi rimedio.

Secondo i dati di una ricerca Eurisko, soprattutto a Milano, la città più frenetica d’Italia, quattro persone su dieci ignorano i valori della propria pressione, e solo una su quattro conosce i limiti oltre i quali si parla di ipertensione. C’é di peggio: il 40% dei pazienti dimentica di assumere la terapia e il 70% si tracura a tal punto da non riuscire a riportare i valori di pressione al livello ideale. Passando alla scala nazionale, le statistiche parlano di 15 milioni di ipertesi, con una percentuale che arriva all'80% se si considerano gli over 65! A peggiorare le cose il fatto che l’ipertensione spesso non presenta sintomi evidenti, e così la maggior parte dei malati non sa di esserlo.


Nonostante sia stata ribattezzata il “killer silenzioso” – perché coinvolta nel 60% degli ictus e nell'80% degli infarti - l’IPERTENSIONE è dunque una malattia sottovalutata. Per tenerla alla larga bisogna riscoprire la cura di noi stessi attraverso piccoli cambiamenti quotidiani, come abbandonare la sigaretta e fare un po' di moto. Attenzione poi all'alimentazione, che deve riportare in tavola frutta e verdura in abbondanza.


Un valido alleato contro l’ipertensione sembra poi essere il cioccolato; e qui entriamo in un campo decisamente controverso…Numerosi studi, negli ultimi anni, confermano che il cacao, assunto in piccole dosi visto il notevole apporto calorico, sia un vero toccasana per il nostro organismo: ricco di polifenoli con funzione antiossidante, fa bene all’umore, rilassa i vasi sanguigni, neutralizza sostanze potenzialmente dannose per le cellule, dette radicali liberi, e ha effetti benefici sulla pressione arteriosa.


I risultati di un'ultima ricerca in materia arrivano dall’Università di Colonia: secondo gli studiosi, 6.3 grammi al giorno di cioccolato amaro e fondente possono abbassare la pressione senza far salire l'ago della bilancia (apportano solo 30 calorie).

Il test è stato effettuato su volontari tra i 56 e i 73 anni: a metà di loro è stata somministrata una dose quotidiana di cioccolato amaro e fondente, ricco di polifenoli; all’altra metà una dose equivalente di cioccolato bianco, senza polifenoli. Al termine dello studio, i pazienti trattati con il cioccolato bianco non avevano avuto alcun tipo di miglioramento, mentre coloro che avevano ricevuto giornalmente 30 mg di polifenoli avevano registrato una piccola riduzione della pressione, senza alcun aumento di peso. Una riduzione contenuta, certo, ma tale da ridurre il rischio relativo di morte per ictus dell’8%, per malattia coronarica del 5% e di mortalità complessiva del 4%.


Insomma, quello che fino a pochi anni fa era considerato solo uno sfizio, si rivela ancora una volta un alimento benefico per la salute. Attenzione però: ricerche come quella tedesca usano un cioccolato creato “ad hoc”, che non si trova in commercio. Il cioccolato che compriamo al supermercato è costituito da quantità ignote di polifenoli ma - questo lo sappiamo bene - da grandi quantità di zuccheri e grassi.


In conclusione: il cioccolato bisogna mangiarlo perché piace, non perché è una medicina. Se può dare una piccola mano al nostro organismo, ben venga. Tuttavia, in una società che già tende a sovralimentarsi, all’obesità e a ricorrere agli snack ipercalorici, forse non conviene consigliarlo come rimedio all’ipertensione. Meglio un bel piatto di frutta e verdura, sicuramente meno calorico e altrettanto ricco di polifenoli. Con quello sì che abbiamo più possibilità di campare cent’anni!

Ah, dimenticavamo: la pressione è ottimale fino a 120/80, mentre è alta oltre 140/90.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X